ANNO XIII Ottobre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 17 Settembre 2019 19:31

Una delegazione dell’Ucraina a Taranto per un importante Country Workshop

Written by 
Rate this item
(0 votes)

L’Ucraina è a Taranto con una importante e numerosa delegazione di rappresentanti istituzionali e imprenditori, guidata da Kostiantyn Cura, Viceministro per l’Energia della Ucraina, e da Viktor Hamotskyi Console Generale dell'Ucraina a Napoli, per creare accordi di partenariato e di collaborazione internazionale.

L’occasione è un Country Workshop di due giorni organizzato a Taranto, sotto l’alto patrocinio dell’Ambasciata di Ucraina in Italia, dalla Camera di Commercio e Industria Italia Ucraina e dal Consorzio Mari di Taranto, anche grazie al sostegno di Sistea, CFA Group Invest Holding e Mon Reve Resort.

L’importante manifestazione si avvale del patrocinio dall’A.N.C.I., del Comune di Taranto, della Città Metropolitana di Napoli, della UIL Taranto e dell’Ordine degli Architetti di Taranto.

Dopo che la delegazione era stata ricevuta a Palazzo di Città dal Sindaco Rinaldo Melucci, il Country Workshop si è aperto in mattinata presso il Castello Aragonese con i saluti istituzionali di S.E. Prefetto di Taranto Antonia Bellomo, cui sono seguiti quelli di Riccardo Ferretti, presidente della Camera di Commercio e Industria Italia Ucraina, che ha sottolineato come gli incontri di questa “due-giorni” tarantina rappresentino una straordinaria opportunità per sviluppare collaborazioni tra l’Ucraina e il territorio jonico, basate su una nuova idea sostenibile del territorio, tale da preservarlo per le future generazioni.

L’Assessore allo sviluppo del Comune di Taranto, Gianni Cataldino, ha poi sottolineato come questo evento si inserisca perfettamente nella direzione degli sforzi dell’Amministrazione comunale per disegnare un nuovo futuro per il capoluogo jonico, diversificandone l’economia rispetto alla passata monocultura industriale.

Gianni Azzaro, consigliere nazionale ANCI e consigliere comunale di Taranto, ha poi evidenziato come il partenariato pubblico-privato possa costituire una concreta possibilità di “nuova economia” per i Comuni coinvolti, con imprese e professionisti accomunati dall’obiettivo della sostenibilità, una strada che l’ANCI sta percorrendo da tempo. All’’incontro, infatti, tra gli altri erano presenti Sindaci di città ucraine, nonché Luca Lopomo, Sindaco di Crispiano, e Francesco Andrioli, Sindaco di Statte.

Quella dell’ANCI è un’impostazione condivisa da Francesco Iovino, Vice Sindaco della Città Metropolitana di Napoli, a Taranto per valutare la possibilità di sviluppare partnership con l’Ucraina, nel solco di un gemellaggio tra il Consorzio Mari di Taranto e il capoluogo partenopeo.

Antonio Melpignano, presidente Consorzio Mari di Taranto, si è detto felice di esser riuscito, grazie alla Camera di Commercio e Industria Italia Ucraina, a portare a Taranto una delegazione dell’Ucraina con cui le Istituzioni, le aziende e i professionisti del nostro territorio potranno sviluppare importanti collaborazioni, un nuovo successo per il Consorzio Mari di Taranto che nello scorso autunno aveva portato nel capoluogo jonico una delegazione diplomatica dell’India.

«Noi del Consorzio Mari di Taranto – ha detto Antonio Melpignano – crediamo che eventi come questo Country Workshop rappresentino, anche grazie alle sessioni di incontri B2B, straordinarie occasioni per sviluppare nuove collaborazioni a tutti i livelli».

Anche Kostiantyn Cura, Viceministro per l’Energia della Ucraina, e Viktor Hamotskyi Console Generale dell'Ucraina a Napoli, hanno affermato che sussistono tutte le condizioni affinché questo Country Workshop possa rappresentare l’inizio di un cammino comune che porti a collaborazioni che interessino più livelli.

L’Ucraina guarda con interesse a Taranto, un territorio che in questo periodo sta disegnando, anche grazie a una particolare attenzione da parte del Governo e delle Amministrazioni periferiche, un nuovo modello di sviluppo economico incentrato sulla sostenibilità.

È un momento storico molto simile a quello che sta vivendo l’Ucraina, una nazione che, con un PIL in straordinaria crescita, ha raccolto la sfida dello sviluppo economico guardando con attenzione anche alle imprese e all’innovazione tecnologica delle realtà produttive italiane.

L’Ammiraglio di Divisione Salvatore Vitiello, Comandante Marittimo Sud, che nell’occasione ha guidato gli illustri ospiti in una visita al Castello Aragonese, ha rinnovato la disponibilità della Marina Militare ad ospitare eventi e manifestazioni che possano contribuire allo sviluppo della comunità.

La prima giornata del Country Workshop si è poi sviluppata con l’innovativa formula del “talk show”, la conduzione è stata affidata al giornalista Walter Baldacconi, direttore di Studio100TV, che ha consentito di sviluppare un confronto costruttivo tra i partecipanti sulle reali possibilità di costruire un percorso condiviso che, partendo dall’innovazione e dalla competizione, sia in grado di far coniugare la sostenibilità degli interventi con l’investimento sul territorio.

Una prima giornata i cui lavori hanno permesso così ai partecipanti di conoscersi meglio entrando in sintonia, confrontandosi su tematiche di grande rilevanza, come il rispetto dei territori con la salvaguardia del mare e dell’ambiente, in un’ottica volta alla tutela del pianeta.

Fine ultimo del Country Workshop di Taranto, l’organizzazione dell’evento è stata curata dell’Architetto Terenzio Lomartire del Consorzio Mari di Taranto, è avviare un processo che porti alla realizzazione di un vero e proprio partenariato su più livelli che, partendo da quello istituzionale, si sviluppi interessando anche il mondo della formazione e quello dell’impresa.

In tal senso, nella seconda giornata del Country Workshop in programma mercoledì 18 settembre al Mon Reve Resort, ci saranno incontri B2B per sviluppare concretamente le partnership nei vari settori.

Read 145 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1066 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa