ANNO XIII Ottobre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 23 Settembre 2019 04:33

Raccolte di firme promossa dalla Lega contro il Governo Conte “Grande partecipazione in Puglia”

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Si è svolta in tutta Italia, nelle giornate di sabato e domenica, la manifestazione della lega, con lo slogan “la forza di essere liberi”, per protestare e raccogliere firme contro il governo Conte.

Ne parla il consigliere Angelo Di Lena, componente del coordinamento provinciale della Lega di Taranto che ci da alcuni dati sulla affluenza nelle piazze del versante occidentale della provincia Jonica.

“L’afflusso ai banchetti della Lega nei paesi del versante jonico occidentale è stato massiccio.

Tantissime persone si sono avvicinate anche solo per darci solidarietà ed il loro appoggio elettorale.

Ho avuto modo di sentire il coordinatore provinciale Conserva che mi ha confermato il dato per tutta la provincia jonica.

Siamo molto soddisfatti.

Credo che la gente abbia capito che contro la tracotanza del governo Cinque Stelle – Pd, a guida Conte, l’unico vero baluardo è rappresentato dalla Lega.

La forza di essere liberi va intesa come forma di protesta nelle piazze per dimostrare il dissenso al governo anti-italiano delle poltrone, delle tasse e dell'invasione, PD - CINQUE STELLE, ormai asservito all’Europa e alle Banche di cui fa gli interessi.

La Lega ritiene, invece, che occorre ridare potere e centralità politica ai cittadini italiani, alle famiglie, ai giovani, ai disoccupati.

Una manifestazione civile e pacifica la nostra, che ha fornito alla Lega e a Salvini Premier un dato confortante di pieno sostegno, che ci invita a proseguire sulla strada del rilancio del Paese, con l’auspicio che si creino il prima possibile le condizioni perché l'Italia ritorni alle elezioni per formare un nuovo governo.

Personalmente credo che l’operazione di Renzi sia, di fatto, il requiem aeternam della sinistra.

E’ stato lo stesso Renzi ad affermare di non ritrovarsi negli ideali tradizionali espressi dalla sinistra e non considerare “bandiera Rossa” come la propria canzone, quand’anche gli abbia fatto comodo avere l’appoggio dell’intero partito nel suo governo.

Del resto parlare di “sinistra”, oggi, come partito, è diventato un non senso.

Ormai ci sono così tante sinistre (PD, Italia Viva, Liberi e uguali, ecc.) tutte con programmi diversi e tutte che si arrogano il diritto di essere l’unica portatrice della verità, quando, di fatto, nessuna di queste ne incarna più i veri ideali storici ovvero difendere gli operai, le classi più deboli, le famiglie bisognose.

La Lega è l’unico partito in Italia che ha saputo evolversi nelle sue linee programmatiche in virtù ad un programma che interpreta le esigenze di tutti gli italiani ed oggi, da partito del Nord, è diventato un partito a valenza nazionale.

Circoli della Lega sono nati in tutta Italia, da Catania a Belluno ed anche da noi in Puglia il seguito è in continua crescita.

Avrà visto che alla manifestazione dei giorni scorsi di Pontida c’erano circoli della lega provenienti da tutta Italia.

Personalmente invito tutti i cittadini a leggere il nostro programma che ha posto al centro il cittadino italiano, la legalità, l’ordine pubblico, il controllo dell’immigrazione, il sostegno agli italiani prima di tutto, in particolare alle famiglie, ai giovani, ai deboli. Basta con tasse, leggi impopolari, ingiustizie.

Basta essere sottomessi all’Europa.

Occorre ridare dignità a questo paese”

Read 331 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1364 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa