ANNO XIII Novembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 01 Ottobre 2019 03:14

Dalle Murge allo Jonio - territori e risorse di Puglia - Appello per raccolta fondi

Written by 
Rate this item
(0 votes)

L’appello che raccogliamo e rilanciamo riguarda unìiniziativa editoriale di pregio. Si tratta di un progetto di valorizzazione culturale, turistica ed ambientale del territorio pugliese attraverso la pubblicazione di un libro davvero interessante.

La DIELLE comunicazione, ha allestito la pubblicazione DALLE MURGE ALLO JONIO - territori e risorse di Puglia” https://dallemurgeallojonio.it/

La pubblicazione, incentrata sulla provincia di Taranto, si proietta anche ‘oltre l’orizzonte’, toccando le altre province pugliesi e la vicina Lucania).

272 pagine a colori di grande formato (23 x 33 cm), sviluppata in oltre 101 interventi, 80 autori (ricercatori, docenti, tecnici, operatori), circa 450 immagini e suddivisa in 5 parti:

RADICI COMUNI, riguardante le risorse storiche e culturali

AMBIENTE E PAESAGGI, inerente le risorse naturali e ambientali

PAESI E TERRITORI della provincia di Taranto

NUTRIMENTO SALUTE E BENESSERE,proprietà nutrizionali e curative dei prodotti locali

OLTRE L’ORIZZONTE’storia, preistoria e protostoria: viaggio tra Puglia e Basilicata.

al centro il territorio e le sue risorse storiche, culturali, naturali, ambientali

Inoltre, dieta mediterranea e cucina pugliese, procedimenti di trasformazione naturali (dal lievito al pane, dal siero alla mozzarella), prodotti della terra (olio, uva da tavola, vino, antiche specie orticole recuperate), specialità tipiche (capocollo di Martina, Primitivo di Manduria), risorse ittiche dei mari di Taranto.

Gli autori hanno elaborato gli articoli senza alcun compenso; allestimento e stampa del volume comportano però costi considerevoli. Chiediamo quindi di sostenere il progetto, con l’acquisto in pre-vendita di copie del volume.

“DALLE MURGE ALLO JONIO - territori e risorse di Puglia

https://dallemurgeallojonio.it/

Radici comuni

La storia della Puglia è strettamente connessa con quella del Mediterraneo, alternativamente luogo di incontri e scambi oppure terra di confine e avamposto logistico di difesa nei periodi di conflitto. Nei dialetti rimane la traccia più evidente dell’antica tripartizione dei progenitori, Dauni, Peuceti e Messapi. Quindi l’iconografia sacra della civiltà rupestre (le ‘grotte di Dio’), lo splendore del barocco, le torri costiere e i fari nel Mediterraneo. E la Murgia, le Murge, cuore pulsante della Puglia e area strategica, dapprima per l’economia pastorale e agricola e, in tempi più recenti, per il confronto mondiale tra le due superpotenze, Usa e Urss, durante la ‘guerra fredda’.

Ambiente e paesaggi

Punto di forza del territorio è la straordinaria biodiversità, con la presenza di dune e pinete costiere nell’arco occidentale, sistema delle gravine, lame e foci dei fiumi, bosco delle Pianelle, murge orientali, mar piccolo, area del Galeso, dune costa orientale e riserve litorale orientale.

Paesi e territori

Un territorio ricco di testimonianze storiche, culturali, ambientali e naturali.

A ovest sistema delle gravine e coste sabbiose ornate da dune e pinete di Pino d’Aleppo.

L’area centrale e settentrionale è caratterizzata dal’architettura della pietra, dei trulli e dei muretti a secco.

Più a est la terra della ceramica, dell’Albania tarantina, dei tanti castelli e palazzi nobiliari, la bellezza del paesaggio rurale degli ulivi secolari, le vestigia delle mura messapiche, il parco archeologico di Saturo (Leporano) e il Museo della Paleontologia di Lizzano.

Quindi Taranto, la città dai mille volti: Tara, Taras, Tarentum, Taranto, colonia spartana fondata nel 706 a.C.

Nutrimento, benessere e salute

Il cibo è nutrimento, ma esprime anche un bisogno psicologico. Il giusto equilibrio tra l’aspetto nutrizionale e quello psicologico contribuisce al raggiungimento di uno stato di ‘eunutrizione’ (dal greco ‘eu’, bene).

E’ ormai acquisito che lo stile alimentare della dieta mediterranea si associa ad una minore incidenza di malattie metaboliche e cardiovascolari.

Componenti fondamentali della dieta mediterranea sono l’olio extra-vergine di oliva (e la Puglia è la prima area di produzione al mondo), verdura e frutta fresca di stagione, legumi, pesce, carne e un buon bicchiere di vino; elementi molto utilizzati nella cucina pugliese e presenti in provincia di Taranto.

Ad essi si associano i prodotti (pane, mozzarelle, formaggi) ottenuti con procedimenti naturali e le tipicità locali (capocollo di Martina Franca e Primitivo di Manduria.

Oltre l’orizzonte

Partendo da Matera, capitale europea della cultura 2019 si fa tappa ai fasti ellenisti di Metaponto, dalle stele dell’antica Daunia al più grande giacimento al mondo di orme (ben 30.000) dei dinosauri, a “Ciccillo”, l’uomo preistorico di Altamura (vissuto 150.000 anni fa) alle testimonianze dell’ingegnosità e delle straordinarie conoscenze tecniche dei Peuceti, dai siti Unesco in Puglia (Castel del Monte e Alberobello) alle grotte di Castellana (a 80 anni dalla scoperta), dalla gestante paleolitica di Ostuni al museo della preistoria di Nardò, e quindi al museo di arte contemporanea di Polignano a Mare.

Read 239 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1075 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa