ANNO XIII Dicembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 31 Ottobre 2019 02:58

Festa dell'Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate e inaugurazione del Monumento ai Caduti

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il 4 novembre è la Festa dell’Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate, un’occasione per riflettere sul valore del compimento del Risorgimento Italiano, sul contributo e sui sacrifici della vita da parte dei soldati morti e dispersi in tutte le guerre, sul ripudio della guerra come strumento di risoluzione dei conflitti insorgenti e sulla necessità della Pace.

Per questo, ogni anno la città di Martina Franca organizza con le Autorità militari, con l’Aeronautica militare - 16° Stormo presente da 60 anni (1959-2019) sul nostro territorio, le Scuole, l’Associazione combattenti e reduci, l’Associazione dei familiari Caduti e dispersi in Russia e le Associazioni culturali la commemorazione di tutti i caduti nelle guerre.

Inoltre, quest’anno, alla cerimonia del 4 novembre si aggiunge un motivo particolare di celebrazione: la ricorrenza del novantesimo anniversario dell’inaugurazione del Monumento ai
Caduti di Martina, avvenuta nel 1929. In previsione di tale evento, l’Amministrazione Comunale di Martina ha predisposto tutti gli atti relativi al restauro del Monumento, ideato e progettato dallo scultore di Trani, Antonio Bassi (1889-1965), che progettò le sue opere in diversi comuni quali Trani, Mola di Bari, Ortanova, Candela, Ginosa, Sammichele di Bari, Bernalda, Pavia, Como ed altri. I lavori di restauro, ultimati in modo pregevole dalla ditta Moire di Massimo De Luca, su progetto e direzione dei lavori della restauratrice Isabella Piccoli supportata dagli uffici comunali,
consentiranno di riportare l’attenzione della Comunità di Martina sul significato storico ed
attuale dell’opera, sulla sua tutela e conservazione. Il Monumento dedicato ai 561 soldati martinesi caduti nei conflitti tra il 1915-1945 è stato nel tempo trascurato. Solo a metà anni ’90 fu completata la gradinata d’accesso, fu  basolata tutta l’area e furono apposti i nomi e i cognomi dei caduti di tutte le guerre. Ora, l’alto rilievo marmoreo raffigurante gli eroi che si slanciano con impeto nella parte anteriore del Monumento risplende in tutta la sua bellezza.

Le celebrazioni del 4 novembre  inizieranno alle 9.35 con la partenza del corteo da Palazzo Ducale per Piazza Crispi dove, a seguito dell’alzabandiera, ci sarà l’inaugurazione del Monumento e la deposizione delle Corone. Seguirà la celebrazione della Santa Messa al termine della quale prenderanno la parola gli studenti, i rappresentanti dell’ANCR, il sindaco, Franco Ancona e il Comandante del 16° Stormo, Col. Antonio Pellegrino.

Alle ore 11.20, in Via Mercadante, si terrà l’omaggio ai caduti in Russia con interventi degli studenti degli Istituti comprensivi. Il complesso bandistico “Città di Martina” eseguirà gli inni nazionali ed accompagnerà il Corteo.

Fra le novità di quest’anno l’ammainabandiera che si svolgerà alle ore 16.44 in Piazza Crispi e “Caserme Aperte”, l’allestimento di una mostra statica degli assetti e degli equipaggiamenti in dotazione alle forze armate che sarà possibile visitare in Piazza Crispi dalle 8.30 alle 16.44.

L’Amministrazione comunale ringrazia il 16°Stormo per aver donato alla città, e quindi alla scuola media Amedeo D’Aosta, la Bandiera dell’Italia e la Bandiera dell’Europa che sventoleranno perennemente dinanzi al Monumento posto in una Piazza che vogliamo diventi sempre di più un Parco della Memoria.

Read 239 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1273 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa