ANNO XIII Dicembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 10 Novembre 2019 02:01

Taranto - Perché non dare più attenzione alle infrastrutture?

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Vorrei  porre alle autorità competenti (Governo, Regione, Provincia e Comune) la giusta attenzione sulle infrastrutture e sulle possibilità derivanti dall'assegnazione dei giochi del Mediterraneo alla nostra città.

In occasione del Decreto Taranto nel 2014, si raccolsero tutti i finanziamenti degli ultimi vent'anni non spesi, finanzianti dai vari Governi regionali e nazionali nel Cis. Con esso si snellirono le procedure e si diede un'accelerata agli iter di finanziamento, ma non c'e' mai stata una progettualità relativa alle infrastrutture della nostra provincia, con eccezione della REGIONALE 8 (Strada programmata e PROPAGANDATA da 20 anni e mai FATTA).

TALE STRADA SERVE AD EVITARE IL CAOS ESTIVO SULLA LITORANEA.. Perderemo i 193 milioni destinati alla regionale 8 ????

Al  30  dicembre 2015 (stipula del CIS) il programma degli interventi prevedeva  33 interventi per un importo pari a 863,8 milioni di euro per poi agli  attuali 40 interventi  Programmati attuali per un importo circa 1.100 milioni  di euro con un aumento della dotazione finanziaria rispetto alla sottoscrizione, finora è stata realizzata una spesa di soli 314 milioni di euro (dicembre 2015-giugno 2019) . Non è possibile riprogrammare (visto che già è stato fatto) per  porre l'attenzione su di esse ed in particolare sulle seguenti infrastrutture:

  1. Progetto di riqualificazione totale della stazione centrale di Taranto.
  2. Inserimento dell'aeroporto di Grottaglie nelle reti europee TenT. Oggi è  l'unico escluso fra quelli pugliesi.
  3. Valutazione del tratta stradale Taranto-Massafra.
  4. Altà velocità con focalizzazione della Bari-Taranto e della Salerno-Taranto.

  5. In particolare per quel che riguarda il FRECCIAROSSA ionico-lucano, si potrebbe considerare anche la prosecuzione del collegamento fino a Brindisi e Lecce, in maniera da rendere più conveniente l'investimento per la Regione Puglia. Inoltre l'aggiunta delle altre province del Salento (Brindisi – Lecce), potrebbero dare un impulso diverso per il miglioramento della tratta Taranto-Salerno.

Sarebbe opportuno convocare l'attuale Ministro dei Trasporti per un'attenta analisi delle infrastrutture per le regioni Puglia e Basilicata.

Cav. Alfredo Luigi CONTI

Movimento TARANTO, DIRITTO DI VOLARE

Read 442 times Last modified on Domenica, 10 Novembre 2019 02:19

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1307 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa