ANNO XIII Dicembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 11 Novembre 2019 21:36

Merkel a Roma. Conte: 'Italia-Germania impegnate per le sfide europee' "Su migranti serve gestione europea"

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il premier italiano incontra la cancelliera tedesca, tanti i temi sul tavolo tra cui anche l'ex Ilva. 'Lavoriamo per non alimentare le forze disgregatrici nell'Ue', ha detto il premier. E sulla vicenda ArcelorMittal: 'Ci siamo ripromessi una cooperazione nel settore dell'acciaio'. Poi ancora: 'La Nato resta pilastro della politica internazionale'. Merkel: 'Grazie per l'impegno dell'Italia in Libia. Ora serve un cessate il fuoco'.  La cancelliera ha anche ribadito: 'Dobbiamo portare avanti l'unione bancaria. Per garantire la stabilità dell'euro' 

Il premier Giuseppe Conte ha accolto la cancelliera tedesca Angela Merkel a Villa Doria Pamphilj, a Roma. I due capi di governo hanno in programma una cena di lavoro su diversi temi dell'agenda bilaterale, europea e internazionale. Prima terranno una conferenza stampa.

Italia e Germania hanno un "impegno congiunto per affrontare le principali sfide che ci attendono, la migrazione, il rilancio della crescita, l'occupazione, lottare contro il cambiamento climatico, completare la governance dell'Ue, il negoziato sul bilancio, la Brexit e il tema dell'allargamento", ha detto il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa con la cancelliera Angela Merkel.

"Italia e Germania devono lavorare insieme per affrontare la comune responsabilità europea nel dare risposte adeguate ai cittadini - ha detto ancora Conte -. Con la Germania ci troviamo a condividere spesso obiettivi e modalità per raggiungerli, qualche volta non siamo convinti delle medesime soluzioni, ma dobbiamo continuare a lavorare in questa direzione, non dobbiamo aumentare l'intolleranza e le forze disgregatrici nell'Ue". 

"La Nato resta per noi un pilastro della politica internazionale", ha detto poi Conte.

"Ci siamo ripromessi una cooperazione per cercare di confrontarci sulle soluzioni più avanzate dal punto di vista tecnologico e condividere le conoscenze" nel settore dell'acciaio, ha spiegato il premier dopo aver parlato con la cancelliera tedesca Angela Merkel della questione ArcelorMittal e ex Ilva.

"Grazie all'Italia per il suo impegno in Libia", ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel al premier Giuseppe Conte a Roma, ringraziando anche per la "vostra partecipazione" alla conferenza di Berlino sul Paese nordafricano e sottolineando che adesso "abbiamo bisogno di un cessate il fuoco".

"Noi vogliamo combattere le cause dei movimenti migratori. E' importante aprire delle prospettive ai giovani africani", ha spiegato la cancelliera Merkel a Roma. "Mi fa piacere che sarai a Berlino alla conferenza sull'Africa", ha aggiunto.

"L'unione bancaria deve essere portata avanti, per garantire la stabilità dell'euro", ha aggiunto Angela Merkel.

"La cooperazione con la guardia costiera libica è di grande importanza", ma dobbiamo coinvolgere - ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel - "anche l'Unhcr e le ong e garantire degli standard ragionevoli" sui diritti umani "che non esistono in tutta la Libia".

Con la cancelliera Angela Merkel il premier Giuseppe Conte ha parlato anche dello stabilimento dell'ex Ilva. "Ne abbiamo parlato - anticipa il presidente del Consiglio nel corso della conferenza stampa congiunta - e ci siamo ripromessi una cooperazione, in campo siderurgico, per cercare di confrontarci su soluzioni più avanzate dal punto di vista tecnologico". Per quanto riguarda l'ex Ilva "come governo stiamo lavorando a una soluzione che, da una parte, tuteli le esigenze ambientali e di salute, dall'altra preservi i livelli occupazionali".

In riferimento alle "difficoltà del settore siderurgico" italiano, ma anche tedesco, la Merkel ha sostenuto che bisogna "lavorare sulle nuove tecnologie, sulle tecnologie dell'avvenire", su cui "i nostri ministeri devono cooperare più strettamente". Per quanto riguarda il tema dell'immigrazione, la cancelliera ha ammesso che "c'è ancora molto da fare per arrivare a una ripartizione equa dei migranti", ribadendo poi che "i Paesi rivieraschi che difendono i nostri confini esterni non posso essere abbandonati". Si è detta, poi, soddisfatta per i "notevoli progressi", compiuti nell'ambito del sistema bancario. La cancelliera ha voluto ringraziare l'Italia per "il suo impegno in Libia e la partecipazione al processo di Berlino" per una conferenza internazionale che dovrebbe tenersi il mese prossimo, ribadendo la necessità di un "cessare il fuoco".

Read 318 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1218 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa

Calendario

« December 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31