ANNO XIV Febbraio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 26 Novembre 2019 05:41

Costituire a Taranto un centro Interateneo: la richiesta di Liviano al direttore generale del Miur

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Costituire a Taranto un centro Interateneo che metta insieme università pubbliche (nazionali ma non solo), che sia dotato di autonomia finanziaria e che possa essere direttamente sostenuto dal governo nazionale, dalla Regione Puglia e dalla Provincia di Taranto prendendo come riferimento l'esperienza del Centro Interateneo del Veneto sulla formazione avanzata.

È una delle richieste che il consigliere regionale Gianni Liviano ha avanzato in una lettera al direttore generale del Miur, dott.ssa Maria Letizia Melina. Una richiesta che è il seguito naturale della chiacchierata che il consigliere regionale tarantino ha avuto i primi giorni di novembre a Roma con il direttore generale del Miur.

Ma quella del centro Interateneo non è l'unica richiesta avanzata. "Alla dott.ssa Melina - spiega Liviano - ho chiesto anche che questo polo universitario eroghi proposte formative coerenti con l'identità, la situazione sociale e ambientale e la vocazione economica della città di Taranto e in particolare: specifici percorsi di laurea orientati alle discipline della Blue growth, della sostenibilità ambientale (nelle sue componenti marine, atmosferica, suoli e vari ecosistemi) e dello sviluppo tecnico e tecnologico eco- sostenibile; la possibilità di costituire una Fondazione direttamente connessa al nuovo centro Interateneo, su cui far gravitare i laboratori tecnico-scientifici del tarantino, con l’obiettivo di sviluppare una rete vocata alla ricerca applicata, anche attraverso il contributo di investitori privati, e che possa integrare l’offerta formativa di base con la progettazione di Master Internazionali nell’ambito dell’Innovatività e della qsostenibilità ambientale, imprenditoriale, culturale/creativa (come nei casi dei master di: Innovative and Sustainable Chemical Engineering , Design for Social Innovation and Sustainable Futures , Entrepreneurship and innovation , Innovation and Global Sustainable Development , Sustainable Development and Environmental Management)".

Richieste, quelle avanzate da Gianni Liviano, che prendono le mosse dalla consapevolezza che, per fornire risposte alla necessità di incremento dell'offerta formativa, "non crediamo nell'opportunità di replicare a Taranto quanto già presente a pochi chilometri di distanza e perché non ci pare che esistano le condizioni per aprire nuove università pubbliche e che quindi è difficile immaginare che nasca l'Università di Taranto".

Secondo Liviano, infatti, alla luce delle note vicende socio-economiche "occorre fornire alla città di Taranto nuove occasioni di sviluppo culturale e tecnologico e un polo universitario può costituire uno strumento molto efficace e di relativa rapida, e non eccessivamente costosa, implementazione".

Read 233 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 826 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa