ANNO XIV Febbraio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 07 Dicembre 2019 03:46

Nel Salento nasce una nuova idea di resort, La masseria urban La Restuccia

Written by 
Rate this item
(0 votes)

A Lequile, alle porte di Lecce, in Contrada Monte, un nuovo tassello del progetto Masseria Wave Domenica 8 dicembre a partire dalle ore 11 l’inaugurazione con le botteghe di Natale tra enogastronomia, swing e street music ed artigianato

Riscoperta di una realtà storico-tradizionale in chiave contemporanea: è la filosofia che ha portato alla nascita della prima Masseria Urban nel cuore della campagna salentina. È La Restuccia, masseria fortificata del 1500, di Lequile, a pochi chilometri da Lecce, che con la nuova gestione rivive e si riappropria del suo nome originale e di una nuova e più moderna identità.

La Masseria Urban La Restuccia è il primo frutto di un progetto, dal sintomatico nome di “Masseria Wave”, che coniuga la tradizione dei luoghi con gli aspetti migliori del vissuto cittadino e della realtà metropolitana, creando una rete di sinergie tra realtà locali, a prima vista distanti dalla struttura canonica del resort, e quelle territoriali e artigianali.

Una novità nel panorama dell’ospitalità, che sarà presentata domenica 8 dicembre a Lequile in Contrada Monte: a partire dalle ore 11 e sino alle 20 si apriranno le porte della nuova “masseria urban” con un evento “circolare” che si snoderà tra enogastronomia, artigianato, swing e street music e piccole botteghe di Natale.

Un progetto che si fa portavoce di una nuova cultura dell’accoglienza e della collaborazione, interpretando un ossimoro: la Masseria Urban che coniuga l’esperienza del vivere in una dimensione rurale e agricola con quelle attività che solitamente prendono forma nei contesti cittadini. La campagna che diviene dunque corroborante supporto alle attività dei nomadi digitali, dei professionisti globetrotter o, semplicemente, dei viaggiatori esperienziali. “È la risposta al bisogno di creare una realtà votata all’accoglienza secondo dinamiche in grado di abbracciare la curiosità e il bisogno di conoscere e vivere le tradizioni con un approccio disincantato e intelligente”, dicono i nuovi gestori della struttura, “tipico del vivere cittadino”.

La cornice storica che abbraccia il complesso, un resort composto da 76 unità abitative, è dunque una masseria fortificata del 1500 che si riappropria del suo nome originale: “La nuova gestione crede che la storia sia la base su cui costruire delicatamente e con coscienza una nuova avventura imprenditoriale che sappia stimolare il pubblico ad auto-educarsi a vivere in maniera ragionata l’esperienza dell’accoglienza e della ricettività”.

Appuntamento domenica 8 dicembre dalle ore 11, ingresso libero su registrazione larestuccia.it

Read 663 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1099 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa