ANNO XIV Aprile 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 22 Gennaio 2020 03:34

Taranto - Al Fusco l'Opera Festival con il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il Taranto Opera Festival torna sulle scene con il secondo spettacolo della stagione invernale, il 24 e 25 gennaio, con Il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini. L’intera rassegna, in programma al teatro Fusco di Taranto, è promossa dall'associazione musicale Domenico Savino e dal Comune di Taranto, con il patrocinio della Regione Puglia ed in collaborazione con la Banca di Taranto.

Per il Barbiere di Siviglia: coro ed orchestra TarantOperaFestival, direttore Mikhail Kirchhoff, regia Mei Lin, special guest il baritono Domenico Colaianni. Figaro sarà interpretato da Pedro Carrillo; Rosina sarà Ripalta Bufo; il Conte d’Almaviva sarà Stefano Sorrentino; il dottor Bartolo sarà interpretato da Domenico Colaianni (recite 1 e 2) e Mauro Utzeri (recita 3). Ripalta Bufo è reduce da un enorme successo ottenuto nel Rigoletto, la prima delle rappresentazioni in programma del Taranto Opera Festival. E’ stata lungamente applaudita in una delle recite del Rigoletto, tanto che gli applausi hanno fermato, per qualche minuto, la rappresentazione, per rendere omaggio all’artista. Il cartellone è promosso dall'assessore comunale alla cultura Fabiano Marti, da Pierpaolo de Padova e Paolo Cuccaro, referenti dell'associazione musicale Domenico Savino e dal direttore artistico dell’intera rassegna Davide Dellisanti. Il Taranto Opera festival prosegue il 26 e 27 febbraio, con lo spettacolo “I tre tenori” - gran galà lirico. Il 13 e 14 marzo si concluderà con la Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni, coro ed orchestra TarantOperaFestival, direttori Davide Dellisanti e Stefano Romani e regia di Katia Ricciarelli.

Saranno tre le recite programmate per ogni opera: una pomeridiana (nella seconda giornata) con ingresso alle ore 15 e sipario alle ore 16 e due serali (in entrambe le giornate), con ingresso alle ore 20 e sipario alle ore 21. Sono state programmate, inoltre, alcune recite al mattino dedicate alle scuole, per portare bambini e ragazzi a teatro, con una formula originale che coinvolgerà i docenti e gli alunni all’interno dello spettacolo, per catturare l’attenzione dei piccoli studenti e far avvicinare loro all’opera lirica.

Il progetto si arricchisce di nuovi contenuti riguardanti l’ avvicinamento e la formazione dei più giovani al mondo dell’opera e la collaborazione internazionale. E’ stato promosso, infatti, un protocollo d’intesa tra la Città di Taranto, la Corea del Sud e l’Università della Musica di Pechino, con la presenza di diversi artisti asiatici nel capoluogo ionico, per perfezionare il loro percorso di formazione finalizzato alla partecipazione all’interno del cartellone artistico del Festival, creando così i presupposti per uno scambio culturale tra i due Paesi. Madrina del progetto di avvicinamento e formazione all’opera è Katia Ricciarelli. Il progetto si caratterizza, infine, per la collaborazione con alcune grandi realtà musicali ed operistiche italiane, come il Teatro Goldoni di Livorno, l’accademia Beniamino Gigli di Recanati, il coro lirico di Lecce, l’orchestra sezione archi Oles di Lecce e l’istituto Paisiello di Taranto.

Per informazioni: associazione musicale Domenico Savino, via Cavour 24, Taranto, tel. 3392360993 oppure 3477242217; email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., sito internet: www.tarantoperafestival.it

Prenotazioni e biglietti: Teatro Fusco, via Ciro Giovinazzi 49, Taranto tel. 099.4581731.

Ripalta Bufo, soprano di coloratura

Nata a Cerignola (FG), dopo aver studiato il clarinetto piccolo mib, nel 2013 si diploma in Canto Lirico con il massimo dei voti, lode e menzione presso il Conservatorio Umberto Giordano di Foggia con il soprano Maria Paola De Luca. Sotto la sua stessa guida, nel 2016 consegue il biennio specialistico in Canto Lirico e Teatro Musicale presso il Conservatorio Giuseppe Martucci di Salerno, laureandosi con il massimo dei voti, lode e menzione di merito.

Vincitrice del X Concorso Lirico Internazionale Giulio Neri(2018)

Vincitrice del IV Concorso Lirico Internazionale Antonio Bazzini. (2018)

Vincitrice (1°premio assoluto) del XIV Concorso Lirico Internazionale Umberto Giordano (2011) con ulteriori premi speciali: il ruolo della contessa Olga Sukarev nell’opera Fedora di Giordano, il ruolo di Lesbina nell’opera Il filosofo di campagna di Galuppi e 2 premi speciali “Facezie musicali” e “Miglior interpretazione di un’aria giordaniana”.

Finalista al VCL Festival Internazionale Voce Canto Lirico a Correggio, con Fabio Armiliato e Daniela Dessì.

Finalista al IV Concorso lirico internazionale Città di Magenta, con Bruno Casoni.

Vanta numerosi debutti in Italia e all’estero come:

Nel 2019 è Serpina ne La serva padrona di G. B. Pergolesi presso Auditorium Santa chiara (FG) con ensemble diretto dal M° Gianna Fratta.

Nel 2018 è Musetta ne La Bohème di G. Puccini a Cerignola (FG) presso il Teatro Mercadante con la regia di Marcello Colopi e l’orchestra diretta dal M° Benedetto Montebello.

Nel 2017 è Adina ne L’Elisir d’amore di Donizetti per il progetto “InPuglia 365 Famiglie all’opera”.

Nel 2016 debutta nel ruolo di Gilda nel Rigoletto di Verdi a Noicattaro (BA) con la regia di Daniele De Plano e l’Orchestra Metropolitana diretta dal M° Giovanni Rinaldi.

Nel 2015 è Nedda ne I Pagliacci di Leoncavallo in una tounèe in Giappone diretta dal M° Elio Orciuolo; interpreta Rosina ne Il Barbiere di Siviglia di Rossini nel concerto “Italia InCanta” presso il Teatro Antico di Taormina sotto la direzione artistica di Enrico Stinchelli. Nello stesso anno si esibisce in 2 concerti presso il Padiglione Palazzo Italia all’evento Expo2016

Nel 2014 debutta nel ruolo di Rosina ne Il Barbiere di Siviglia di Rossini presso il Teatro Manzoni di S. S. Giovanni (MI) e presso il Teatro Valle di Roma con la regia di Luca Bargagna. Nello stesso anno debutta del ruolo di Lucy ne The Thelephon di Menotti sotto la direzione del M° Gianna Fratta. Vince, inoltre, l’audizione per coro lirico presso il Teatro U.Giordano di Foggia, classificandosi prima in graduatoria con 30/30.

Nel 2013 debutta nel ruolo della Contessa di Folleville ne Il Viaggio a Reims di Rossini sotto la direzione del M° Pablo Varela; ed interpreta un’opera contemporanea Scomposizione dell’Alleluja diretta dal M° Simone Genuini. Nello stesso anno risulta vincitrice di 2 borse di studio presso il Teatro Petruzzelli di Bari, in Coro d’opera e Coro barocco.

Nel 2012 debutta nel ruolo di Lesbina ne Il filosofo di campagna di Galuppi presso il Teatro del Fuoco a Foggia. Nello stesso anno debutta nel ruolo della Contessa Olga Sukarev in Fedora di Giordano presso la residenza estiva Giordano a Baveno.

Nel 2011 debutta in Suor Agnese in Mese Mariano di Giordano a Foggia.

Nel 2010 interpreta l’aria “stizzoso mio stizzoso” ne La serva padrona di Pergolesi presso il Teatro San Carlo a Napoli, in occasione del “Premio Teatro San Carlo”.

Attiva in campo concertistico, il suo repertorio spazia dalla musica classica alla musica sacra, dalla

musica barocca fino alla musica contemporanea e la vede protagonista in diverse formazioni

dall ’orchestra all’ensemble da camera in Italia e all’estero come:

La Ciotat, in Francia, presso il teatro La Chaudronnerie con il direttore Gianmario Cavallaro sotto la direzione artistica di Carlo Pesta; Concerto presso SALA MARIA CALLAS, Teatro Regio di TorinoFestival Farinelli; Recital “Voice and Quality” presso la Sala Fedora del Teatro Umberto Giordano di Foggia, accompagnata al pianoforte dal M° Rosario Mastroserio; “Homage to Beethoven” al DUBROVNIK SUMMER FESTIVAL In Croazia presso il Rector’s Palace; 50° Festival delle Nazioni a Città di Castello con l’ensemble “Umberto Giordano” sotto la direzione artistica del M° Dino De Palma, al 1° WORLD MUSIC FESTIVAL- PRAHA 2012; FESTIVAL DEGLI ITALIANI IN INGHILTERRA presso Peterborough (Inghilterra); 14°FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA MUSICA- FIBM presso Malgrat De Mar (Barcellona); CONCERTO PREMIO presso il Teatro Giuseppe Verdi di San Severo e il Teatro del Fuoco di Foggia, in occasione della premiazione Talenti di capitanata; “PONTIFICIO ISTITUTO DI MUSICA SACRA” di Roma, come soprano solista in formazione con quartetto di sassofoni, presso la Sala Accademia dell’Istituto Pontificio di Roma; Concerto lirico “Taormina Opera Stars” presso Teatro Greco Roma; G’d’I – GALLERIE D’ITALIA – PALAZZO ZEVALLOS STIGLIANO di Napoli.

Contemporaneamente, dopo la maturità classica, intraprende gli studi universitari presso l’Università di Lettere e Filosofia a Foggia. Affina dizione e recitazione con lo speaker-regista Guglielmo Rossini e l’attrice Virginia Barrett e calca il palcoscenico come attrice di commedie greche e latine come Miles gloriosus e Anphitrione di Plauto e Lisistrata di Aristofane, presso il Teatro Greco di Siracusa.

Si perfeziona con i soprani Luciana Serra, BarbaraFrittoli ed Elizabeth Norberg Schulz.

Pedro Carrillo Baritono

Dopo suo arrivo in Italia, nel 2008, ha cantato come protagonista in diverse produzioni delle opere: La Boheme (Marcello), La Traviata (Germont), Cavalleria Rusticana (Alfio) Rigoletto (Rigoletto), Aida (Amonasro), Lucia di Lammermoor (Enrico), Il Trovatore (Conte di Luna) e la 8va Sinfonia di Mahler.

Nel 2012/2013 ha cantato i ruoli di Rigoletto, Germont e Scarpia con l’Opera Nazionale di Odessa (Ukrania)/CONCERLIRICA nei Teatri di Huelva, Marbella, Zaragoza, Murcia e Ourense. A Luglio del 2013 ha interpretato il ruolo del "Conte di Luna" nell'allestimento di "Il Trovatore" messo in scena dal Maestro Rolando Panerai, direzione di Valerio Galli, in un progetto del Concorso Illica, in cui Pedro Carrillo è stato uno dei semi-finalisti.

Nel 2014 ha interpretato il ruolo di Scarpia, nel 2do Festival Illica, diretto dal Maestro Marco Balderi con la regia di Vivien Hewitt.

Nel Agosto del 2014, Pedro Carrillo ha debuttato il ruolo di Michele nella produzione di "Il Trittico"al Festival Puccini di Torre del Lago.

Nel 2015 ha fatto il suo debutto come Nabucco e Iago nel "Otello" di Verdi, con Il Teatro Nazionale della Moldavia sotto la guida di Nicolai Dohotaru.

A Novembre del 2015 e Febbraio 2016 ha interpretato il ruolo di Rigoletto, sempre con il Teatro Nazionale della Moldavia nei principali teatri spagnoli e ha ripreso il ruolo nella Stagione Lirica del Teatro Politeama di Lecce, riscuotendo un grande successo.

Nel Gennaio del 2017 ha fatto suo debutto in Messico, nel Merida Fest (Merida Yucatan) nell'allestimento dell'Opera "L'Occasione fa il Ladro" di Rossini, nel ruolo di Martino. Posteriormente ha ripreso il ruolo di Scarpia nel teatro di Salamanca, e il ruolo di Ping (Turandot) nei teatri di Murcia, Cartagena e Ourense.

Nel 2018 ha cantato il ruyolo di Sid nella produzione di "La Fanciulla del West" nella tournèe Italiana che lo ha portato ai Teatro di Lucca, Pisa; Livorno, Modena e Ravenna.

Posteriormente ha partecipato nell'allestimento della Tosca al Teatro Greco di Taormina nel ruolo di Scarpia con Gianna Fratta, direttore. Nel Novembre del 201 ha debuttato il ruolo di Macbeth, nei teatri di Zamora ed Alicante in Spagna.

Nel 2019 ha cantato il ruolo di Giorgio Germont nel Teatro Nacional Eduardo Brito, Repubblica Dominicana, accanto al celebre soprano Maria Katzarava.

Ha cantato sotto la guida dei Maestri Gustavo Dudamel, Helmut Rilling, Valerio Galli, Francesco Ivan Ciampa, Josè Miguel Pèrez Sierra, Joseph Meena, Aleksandar Samuil, Oksana Livyk, Igor Chernestkiy, Leonardo Quadrini, Daniele Agiman, Pierangelo Gelmini, Stefano Seghedoni, Piero Romano. E con i registi Rolando Panerai, Ivan Stefanutti, Enzo Giacchieri, Vivien Hewitt, Alejandro Chacon, Ludek Golat, Cesare Ferrario, Nicoletta Perondi. Inoltre ha partecipato come solista in diversi concerti con la Orquesta di Puglia e Basilicata, Orchestra della Magna Grecia, Ensemble Amadeus,Fondazione ICO Tito Schipa-Lecce,

Inizia la sua formazione musicale come clarinettista presso il Circuito Orchestrale della Gioventù Venezuelana (EL SISTEMA) sotto la guida del Maestro Jose Antonio Abreu, proseguendo i suoi studi presso il Conservatorio Nacional de Musica "Juan Jose Landaeta", l’Accademia Latinoamericana di Canto "Carmen Teresa Hurtado" e l’Instituto de Estudios Musicales (IUDEM) dove si diploma in Canto Lirico.

Prosegue i suoi studi di perfezionamento prima con il M° Vittorio Terranova a Milano, M° Vincenzo Spatola, Jorge Ansorena, il Maestro Rolando Panerai. Prende parte a diverse Masterclass tenute da noti interpreti tra cui Mirella Freni, Katia Ricciarelli, Ingeborg Danz, Jean Paul Fouchecourt e Rudolph Piernay. Si perfeziona successivamente nel repertorio lirico con i Maestri Anna Kratsova (Opera di Amburgo) Nelson Calzi (Teatro alla Scala) e Margherita Colombo (Opera di Lipsia).

Come baritono ha collaborato con alcune delle principali orchestre del suo Paese quale interprete di numerose opere liriche del repertorio italiano, tedesco, francese e spagnolo; tra le produzioni più significative si ricordano Falstaf (Ford)Il Barbiere di Siviglia (Figaro)Traviata (Germont)Carmen (Escamillo)Le Nozze di Figaro (Conte)Così Fan Tutte (Guglielmo)El Retablo de Maese Pedro (Don Quijote)La finta semplice (Cassandro)Carmina Burana e diverse altre. Ha inoltre collaborato a diversi allestimenti di zarzuelas e opere presso il Teatro Teresa Carreño sotto la guida di direttori come Carlos Riazuelo e Rodolfo Saglimbeni.

Read 304 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1174 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa