ANNO XIV Novembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 03 Febbraio 2020 08:07

Tasso di interessi superiore a quello indicato in contratto? Clienti debitori rimborsati

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Finanziamenti e mutui. Rimborsati al cliente/debitore gli interessi e i costi accessori se il tasso di interesse globale (TAEG) è superiore a quello indicato in contratto. In materia di trasparenza dei contratti finanziari va sancita la nullità della clausola che determina gli interessi laddove la finanziaria non esponga il corretto TAEG. Lo "Sportello dei Diritti": attenti ai prestiti perché potrebbero esservi restituite cospicue somme già pagate e ridotte le rate residue

Una storia di debiti come tante, ma con un lieto fine, è emblematica per far comprendere come spesso banche e finanziarie non sono così trasparenti come dovrebbero. Perchè anche Davide/debitore può vincere contro Golia/banca. Il tutto inizia così: un cittadino insospettito dalla rata troppo alta su un finanziamento a 6 anni si rivolge al Giudice di Pace di Agrigento nel 2015 e a seguito di una consulenza tecnica disposta dal magistrato, scopre che il TAEG (l'indice che informa il consumatore in ordine al costo effettivo del prestito) non corrispondeva al dato reale. A questa discrasia, per il Giudice di Pace che ha applicato una norma fondamentale del Testo Unico Bancario, è conseguito l'annullamento delle pattuizioni relative al tasso di interesse applicato e l'applicazione del tasso di interesse dei BOT con un risparmio sul residuo del prestito (se il finanziamento è in corso) e un rimborso se questo è stato pagato anche di un quarto dell'erogato (per es. su 16.000 il vantaggio sarebbe di circa 4.500 euro). Questo orientamento è stato anche seguito da diversi Tribunali di tutta Italia: Trib. Ancona sent. n.889/18, Trib. Padova 1737/16, Gdp Buccino 29/2016, Agrigento 861/2015, Gdp Lentini 124/16 e 117/156, Corte di Giustizia Europea EU C-337/14, Trib. Napoli 7779/15, Trib. Trapani 156/18. Trib. Padova ord. 9.01.2018, Trib. Chieti sent. n. 308/18, Trib. Rieti sent. )24/17; Trib Siena sent. n. 647/17; Trib. Torino sent. n. 1737/17; Trib Torre Annunziata sent. n. 2728/17, Trib. Pesaro sent. n. 801/2018, Trib. Udine sent. n. 894/18. Insomma, per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”. è bene sempre prestare la massima attenzione ai contratti di finanziamento e mutuo perchè potrebbero esservi restituite cospicue somme già pagate e ridotte le rate residue.

Read 274 times

Utenti Online

Abbiamo 952 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine