ANNO XIV Luglio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 13 Febbraio 2020 09:19

Consiglio Nazionale Forense: legittima la candidatura e l’eleggibilità di Fedele Moretti nel consiglio dell’ordine degli avvocati di Taranto

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Taranto (COA) esprime profonda soddisfazione per la sentenza del Tribunale del Consiglio Nazionale Forense (CNF) che ha dichiarato eleggibile quale Consigliere del COA l’Avvocato Fedele Moretti, poi eletto Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Taranto.

È stato così rigettato il ricorso presentato al CNF da alcuni colleghi sulla candidabilità e sull’eleggibilità dell’Avvocato Fedele Moretti, in occasione delle elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Taranto, tenutesi dello scorso mese di maggio.

Il Tribunale del Consiglio Nazionale Forense ha quindi dichiarato legittima la candidatura e l’eleggibilità di Fedele Moretti nel Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Taranto.

Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Taranto, che ha sempre riposto totale fiducia nell’operato dell’Organismo giudicante, accoglie questa sentenza del CNF con l’auspicio che questa venga ora rispettata.

Soprattutto si plaude questa sentenza, molto ben calibrata e precisa, che ristabilisce un clima di serenità all’interno dell’Avvocatura jonica che, in occasione della recente campagna elettorale, purtroppo aveva invece mostrato alla comunità una immagine litigiosa.

Si auspica che la sentenza archivi definitivamente questa stagione e dia ulteriore slancio all’operato di questo Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Taranto che, sapientemente diretto dal Presidente Fedele Moretti, ha già creato una rete di relazioni positive e costruttive con tutta la comunità jonica.

Read 277 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 983 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa