ANNO XIV Aprile 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 19 Febbraio 2020 19:32

Parigi respinge le accuse di interferenza da parte di Caracas

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Parigi (Francia) - Martedì il governo francese ha respinto le accuse di interferenza da parte del governo venezuelano, espresse al suo ambasciatore a Caracas dopo aver accolto il leader dell'opposizione Juan Guaido all'aeroporto di Caracas, e convocato l'ambasciatore venezuelano.

"La Francia contesta le accuse mosse dalle autorità venezuelane contro l'ambasciatore francese in Venezuela, espresse durante la convocazione dell'ambasciatore dal Ministero degli Affari Esteri ieri a Caracas", ha detto un portavoce. dal Ministero degli affari esteri francese.

"La presenza dell'ambasciatore all'aeroporto di Caracas l'11 febbraio, insieme a quella di altri capi delle poste europee, in occasione del ritorno in Venezuela del sig. Juan Guaido, era al solo scopo di evitare ogni violenza e promuovere la soluzione politica sostenuta dalla Francia in Venezuela ", ha affermato.

Ha aggiunto che questa presenza era "coerente con il riconoscimento da parte della Francia del sig. Guaido come presidente dell'Assemblea nazionale della Repubblica Bolivariana del Venezuela e presidente di transizione incaricato di attuare un processo elettorale".

"Questa posizione inequivocabile è stata ricordata all'ambasciatore venezuelano in Francia quando è stato convocato martedì al Ministero d'Europa e degli Affari esteri", ha concluso.

Lunedì il governo socialista venezuelano del presidente Nicolas Maduro ha trasmesso una protesta scritta all'ambasciatore francese a Caracas, Romain Nadal, accusandolo di interferire nei suoi affari interni.

"L'ambasciatore Nadal ha abusato dei privilegi concessi dallo stato venezuelano a causa del suo status di diplomatico" e "la sua recente azione viola convenzioni internazionali su costumi e pratiche che regolano le relazioni pacifiche tra le nazioni" , ha governato il Ministero degli affari esteri.

Il testo ritiene che, dando il benvenuto al leader dell'opposizione a Nicolas Maduro, riconosciuto dalla Francia e da sessanta paesi come presidente ad interim, il diplomatico ha partecipato "a una chiara strategia di provocazione, interferenza e interferenza in affari interni ". AFP

Read 222 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 994 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa