ANNO XIV Settembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 27 Febbraio 2020 22:05

Vertice con Macron a Napoli. Il presidente francese: 'Serve flessibilità e risposte Ue' Conte: chiudere le frontiere un danno irreversibile. Salvini da Mattarella: "Far ripartire l'Italia"

Written by 
Rate this item
(0 votes)

"Chiudere le frontiere sarebbe un danno irreversibile economico e non praticabile". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte al termine del vertice con il presidente francese Emmanuel Macron a Napoli.

"Il governo fin dall'inizio ha affrontato con grande responsabilità l'emergenza, che non riguarda solo l'Italia e in prospettiva riguarderà anche Paesi che sembrano meno coinvolti. Abbiamo seguito una linea di massima precauzione mettendo in atto tutte le misure suggerite dalla comunità scientifica", ha affermato Conte.

"Dobbiamo sapere che ci devono essere risposte europee, dobbiamo adeguarci. Abbiamo bisogno di grande flessibilità". Lo dice il presidente francese Emmanuel Macron in conferenza stampa con il premier Giuseppe Conte rispondendo ad una domanda su una possibile flessibilità che l'Ue potrebbe concedere ai Paesi colpiti dall'emergenza coronavirus.

"E' un virus che ci riguarda tutti quanti e la situazione verrà risolta solo con una perfetta cooperazione internazionale". Lo dice il presidente francese Emmanuel Macron in conferenza stampa con il premier Giuseppe Conte.

"Grazie al suo lavoro e a quello del presidente Mattarella oggi ritroviamo una strada comune", ha aggiunto nella conferenza stampa dopo quello che ha definito un "vertice di rilancio". "Questo vertice del rilancio franco-italiano è importante non solo per i nostri due Paesi ma è un elemento di equilibrio e dinamismo per l'Ue"

"Italia e Francia vogliono lavorare insieme per rendere l'Ue più solidale, più sicura, più sociale, più rispettosa dell'ambiente e anche più forte del mondo", ha detto Conte nella conferenza stampa congiunta con il presidente francese Emmanuel Macron.

"Non siamo soddisfatti del vertice del bilancio, nelle prossime settimane dobbiamo continuare a lavorare per un compromesso valido per perseguire l'agenda strategica" dell'Ue.

Coronavirus, Salvini da Mattarella: Far ripartire l'Italia

Salvini da Mattarella: "Far ripartire l'Italia"

 

La necessità di far ripartire l'economia dopo gli effetti negativi legati all'emergenza coronavirus è stata al centro del colloquio tra il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e il segretario della Lega, Matteo Salvini, che ieri mattina aveva chiesto telefonicamente di essere ricevuto dal Capo dello Stato. Nessun minimo accenno invece all'ipotesi di dar vita a governi istituzionali o a temi in qualche modo legati agli assetti politici.

"Abbiamo trovato nel presidente della Repubblica un interlocutore attento sul fatto che l'Italia debba riaprire tutto il possibile il prima possibile", afferma il leader della Lega parlando nel corso di una diretta Facebook. "L'appello che ho chiesto al presidente della Repubblica di lanciare a chi è al governo è di riaprire tutto quello che si può riaprire, tornare a lavorare, lavorare, lavorare, senza scaricare su altri colpe che stanno evidentemente nel manico. Non possono andarci di mezzo i nostri operai, i nostri imprenditori, gli artigiani", aggiunge. "Vorremmo vedere gli stadi pieni, non vuoti, che riaprissero cinema, discoteche e bar", afferma Salvini, che parla di un "incontro cordiale".

"Ho sottolineato - sottolinea poi - che ho trovato vergognoso additare in qualche medico, in qualche ospedale, in qualche governatore, il responsabile di quello che sta succedendo".

Read 468 times

Utenti Online

Abbiamo 1135 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

Calendario

« September 2020 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30