ANNO XVIII Febbraio 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 29 Febbraio 2020 03:21

Carnevale italiano a Caracas al Collegio Bolivar – Garibaldi alla presenza dell'Ambasciatore Placido Vigo

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Lo scorso venedì 21 febbraio, giorno festivo decretato da Nicolas Maduro, è stata grande festa italiana al Collegio Simon Bolivar – Giuseppe Garibaldi di Caracas. Il proprietario e direttore del Collegio Claudio Milazzo, e la sua equipe non hanno lasciato nulla al caso, e hanno alcolto le autorità italiane e venezuelane con una manifestazione che per qualche ora ci ha fatto dimenticare tutti i problemi quotidiani che ci assillano qui a Caracas: mancanza di acqua, cibo, medicine, luce, crisi economica, servizi internet e telefonici inesistenti, l'allegria degli alunni, i meravigliosi costumi del Carnevale di Venezia – fatti arrivare dalla ex Repubblica marinara, e di una bellezza unica, la banda musicale impeccabile e marziale nelle esecuzioni sia degli inni nazionali che nelle tradizionali musiche popolari italiane. La tarantella dei bimbi delle elementari, la corale diretta dal professor Angelo Farias, noto in Venezuela come cantante del Festival di Sanremo senza frontiere, con la sua bella voce ci ha deliziato. Si Claudio Milazzo e la Bolivar- Garibaldi ci hanno regalato una mattinata italiana con il calore venezuelano.

 Alle nove del mattino era già tutto pronto, e Claudio Milazzo, con la sua equipe sul portone ad accogliere le autorita e la stampa con Claudio Milazzo erano schierati Aquiles Luna direttore didattico, Vivian Angulo Coordinatrice delle attività, e il fratello di Claudio Errol Milazzo vice direttore. Il primo ad arrivare il deputato del Parlamento del Venezuela Jean Mayora, dopo alcuni minuti i rappresentanti elettivi degli Italiani del Venezuela: Nello Collevecchio consigliere CGIE, Ugo Di Martino presidente dei Comites del Venezuela e di Caracas, Edmundo Catapano presidente del Comites di Puerto Ordaz. Ed ecco arrivare l'ospite più atteso dagli studenti e genitori l'Ambasciatore Placido Vigo Capo della missione diplomatica in Venezuela, per i lettori più distratti l'Italia non avendo riconosciuto né Nicolas Maduro né Juan Guaido, non ha più un ambasciatore non potendo accredidarlo ma da giugno ha un Incaricato d'Affari – Capo missione diplomatica .

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto

L'immagine può contenere: 15 persone, persone che sorridono

Nessuna descrizione della foto disponibile.

L'immagine può contenere: 12 persone, persone che sorridono, persone in piedi

L'immagine può contenere: 4 persone, tra cui Claudio Roberto Milazzo Scopazzo, persone che sorridono, persone in piedi, vestito elegante e spazio all'aperto

L'immagine può contenere: 7 persone, tra cui Umberto Calabrese, Claudio Roberto Milazzo Scopazzo e Pasquale Calligaris, persone in piedi

L'immagine può contenere: 7 persone, persone che sorridono, persone in piedi

L'Ambasciatore Placido Vigo, ha visitato la scuola che ha tutti gli ordini dalla materna al liceo.

Ed è stato accolto da un lungo ed affettuoso applauso e sveltolio di bandiere italiane e venezuelane nel cortile dove era schierata la banda Bolivar – Garibaldi per gli Inni nazionali del Venezuela e dell'Italia. Nei discorsi di benvenuto sia Claudio Milazzo che Aquiles Luna direttore didattico, hanno ringraziato della visita l'Ambasciatore Vigo, e illustrato il lungo cammino dalla fine degli anni '50 ad oggi del Collegio Simon Bolivar – Giuseppe Garibaldi ed entrambi hanno ricordato i fondatori del Collegio i coniugi Milazzo. Nello Collevecchio ha ricordato con enfasi che lui è stato il primo alunno del Collegio, sottolineando quante attività scolastiche, imprenditoriali ed industriali hanno costruito senza nessun aiuto della madre Patria gli Italiani del Venezuela, senza mai dimenticare la Patria che con le loro rimesse economiche, le case, alberghi ed imprese costruite in Italia, i loro soggiorni vacanzieri e l'importazione qui del Made Italy, hanno e continuano ad aiutare e far progredire l'amata Italia, e piccola polemica dovuta ed ora che siamo noi ad aver bisogno non c'è ricambio solidale. Ugo Di Martino ha ringraziato l'anfitreone e l'Ambasciatore ricordando che dopo molti anni vi è una presenza Istituzionale in una scula italiana del Venezuela. Visibilmente emozionato l'Ambasciatore ha ringraziato la proprietà i direttore didattico i professori per l'amore che strapela ed avvolge appena si entra nel Collegio Bolivar – Garibaldi, e soprattutto a ringraziato i genitori e gli studenti a quest'ultimi ha ricordato che studiare non è solo importante ma neccessario per affrontare la vita e le sue viciditudini, che solo una buona preparazione culturale li aiutera a superare i mometi difficili di cui è fatto il cammino umano. E dopo lo spettacolo vi è stato un momento ricreativo. Sì mi rpeto grazie Claudio Milazzo e tutta la Bolivar – Garibaldi per questa bella mattinata italiana in Venezuela.

 

Read 1495 times

Utenti Online

Abbiamo 1189 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine