ANNO XIV Agosto 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 11 Marzo 2020 03:37

Apple blocca tutte le App di riferimento con il coronavirus

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Bando alle chance, alle disquisizioni spontanee, alle condivisioni da leoni da tastiera, in questo momento critico occorre che il mondo digitale si orienti solo verso le istituzioni.

Il nemico da battere è troppo forte e in questo momento occorre rigore, serietà, sobrietà. Se stai male non vai per strada a chiedere, vai dal medico. Ecco, finiamola con i metodi fai da te sul coronavirus, sui consigli della nonna… In questa direzione va la decisione di Apple per prevenire la diffusione di notizie false e teorie cospirative.

Tutte le applicazioni che hanno a che fare con il coronavirus verranno eliminate. Così Apple ha deciso di rendere più dure le direttive e le linee guida dell'App Store. Si trattano di mappe interattive che mostrano dove si verificano i casi di coronavirus, e dove ogni due o tre ore c'è un promemoria per ricordarsi di lavarsi le mani. L'obiettivo principale dell'App sarebbe stato quello di sensibilizzare la popolazione.  La decisione di Apple entra in un quadro che stabilisce che le applicazioni riguardanti aree sensibili e regolamentate, come il sistema sanitario, possano essere sviluppate solo dalle istituzioni, e non più dai singoli sviluppatori. Lo scopo di Apple, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti", è quello di prevenire la diffusione di notizie false e teorie cospirative, con un conseguente aumento della qualità delle App. Perciò, solo gli organismi ufficiali potranno distribuire informazioni sul virus con le proprie app.

Read 307 times

Utenti Online

Abbiamo 1100 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine