ANNO XIV Luglio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 21 Marzo 2020 00:00

Luis Almagro è rieletto segretario generale dell'OSA fino al 2025

Written by 
Rate this item
(0 votes)

L'uruguaiano ha ottenuto 23 voti contro 10 dall'ex ministro degli Esteri ecuadoriano María Fernanda Espinosa

L'uruguaiano Luis Almagro è stato rieletto venerdì come segretario generale dell'Organizzazione degli Stati Americani (OSA) per il periodo 2020-2025, in un voto segnato dalla pandemia di COVID-19.

La candidatura di Almagro ha ottenuto 23 voti contro 10 del suo unico concorrente, l'ex ministro degli Esteri ecuadoriano María Fernanda Espinosa, ottenendo la maggioranza semplice dei 34 membri attivi dell'organizzazione richiesti dallo statuto. La Dominica era assente dall'assemblea generale straordinaria tenutasi a Washington con rigide misure di sicurezza a causa della crisi sanitaria.

Questo voto ha avuto luogo nonostante le restrizioni per lo svolgimento di eventi negli Stati Uniti e la richiesta dei paesi caraibici di rinviare l'Assemblea Generale. Inizialmente Almagro aveva detto che non avrebbe cercato la rielezione, ma in seguito ha cambiato idea.

Il segretario è ricordato durante il suo periodo per la sua insistenza sulla crisi in Venezuela e anche per il rapporto che raccomandava di annullare le elezioni del 2019 in Bolivia.

Per ottenere la posizione, ciascun candidato alla carica di segretario generale doveva ottenere almeno 18 voti su un totale di 34 membri attivi dell'OAS. Trentatre hanno votato venerdì.

Le elezioni si sono verificate nonostante le chiamate di diversi paesi dell'America Latina a rinviare il voto a causa della rapida diffusione del coronavirus.

Paesi come l'Argentina e quelli della Comunità dei Caraibi (CARICOM) hanno espresso in lettere questa settimana di essere preoccupati per i rischi per la salute dei diplomatici chiamati alla riunione presso la sede dell'OSA a Washington.

I portavoce dell'OSA hanno dichiarato che l'incontro è stato organizzato seguendo rigorosamente i parametri dettati dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, noti come CDC negli Stati Uniti.

L'ex ministro degli Esteri dell'Uruguay sotto il governo di José Mujica (2010-2015), Almagro, 56 anni, ha assunto l'incarico nel maggio 2015 per un periodo di cinque anni. Ora dovrebbe rimanere in carica fino al 2025.

Organizzazione degli Stati americani
L’Organizzazione degli Stati americani (OSA) è un’organizzazione regionale nata con la firma della Carta di Bogotá (30 aprile 1948) nel corso della IX conferenza panamericana, per rafforzare la pace e la sicurezza e favorire la cooperazione tra le nazioni dell’emisfero occidentale. Emendamenti alla Carta di Bogotá entrarono in vigore nel 1970 (Protocollo di Buenos Aires) e nel 1988 (Protocollo di Cartagena). Nel 1997 una modifica della Carta di Bogotá ha attribuito al Consiglio permanente il potere di sospendere dai diritti di membro uno Stato il cui governo democraticamente eletto sia stato rovesciato con la forza.
Sono organi dell’OSA: l’Assemblea generale (che dal 1970 ha sostituito le conferenze panamericane come organo principale dell’Organizzazione), con cadenza annuale; le riunioni dei Ministri degli esteri; il Consiglio permanente; il Consiglio economico e sociale; il Consiglio per l’educazione, la scienza e la cultura; il Comitato giuridico; la Commissione per i diritti umani; la Corte dei diritti dell’uomo (con sede a San José, Costa Rica, creata per applicare e interpretare la Convenzione americana sui diritti dell’uomo, entrata in vigore nel 1978); il Segretariato generale; le agenzie specializzate.
Fanno parte dell’OSA: Antigua e Barbuda, Argentina, Bahama, Barbados, Belize, Bolivia, Brasile, Canada, Cile, Colombia, Costa Rica, Dominica, Repubblica Dominicana, Ecuador, Giamaica, Grenada, Guatemala, Guyana, Haiti, Honduras, Messico, Nicaragua, Panama, Paraguay, Perù, Saint Kitts e Nevis, Saint Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Salvador, Stati Uniti d’America, Suriname, Trinidad e Tobago, Uruguay, Venezuela; Cuba fu sospesa nel 1962, ma è stata riammessa nel 2009.

Read 272 times Last modified on Sabato, 21 Marzo 2020 04:40

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1019 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa