ANNO XIV Agosto 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 01 Aprile 2020 14:11

COVID-19 visto da Alessandro Bartolomeoli

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Alessandro Bartolomeoli è un autore, storico e ricercatore. Da oltre 20 anni si occupa dei misteri italiani e della correlazione tra poteri forti e delitti irrisolti. 

Scrittore irriverente e senza paura denuncia la propaganda oscurantista dei governi che si sono succeduti negli ultimi anni. L’autore non si limita ad esporre fatti dall'importante rilevanza storica e sociale ma invita il lettore a profonde riflessioni e lo fa attraverso i suoi romanzi mozzafiato. Qui vi facciamo leggere uno dei suoi potenti articoli relativi al Covid-19

                                             

Gore Vidal disse: “Io credo che la maggior parte di quelle che noi consideriamo la storia umana sia probabilmente un falso. Ciò che sappiamo per certo è che la storia è stata scritta dai vincitori. Noi conosciamo solo un lato della storia. La storia, quella vera non è quella che ci viene raccontata dagli organi di informazione o da storici legati da interessi personali a qualche apparato di potere. Troppo spesso questi studiosi non hanno il coraggio ne la volontà di contraddire o criticare le forme di potere a cui sono legati. Ma la vera storia si decide nelle sedi occulte e all’oscuro dei popoli. Il premier inglese Disraeli espose questo concetto con assoluta chiarezza: “la storia del mondo non si svolge sul palcoscenico alla presenza degli spettatori ma dietro le quinte, senza che essi se ne possano rendere conto. Prendere come esempio tali concetti e pensieri ci spinge in un sentiero tortuoso. Si corre il rischio di passare per un revisionista. Se da una parte si pontifica la libertà di espressione, dall’altra si rischia di essere linciati da coloro che si professano liberali. Il revisionismo non è altro che l’approccio ad un “nuovo esame” diretto al fine di completare o di modificare i risultati di un primo esame.

Da revisione deriva “revisionismo” termine oggi alquanto negativo soprattutto perché inquadrato all’interno di uno specifico periodo storico come la seconda guerra mondiale. Per la moderna critica storica esaminare un fatto, osservarlo da un'altra angolazione è quanto di peggio ci possa essere. La storia non può essere determinata dalla politica.  La storia o è revisione o non è. Per bloccare sul nascere la tendenza malsana di essere uomini pensanti e valutare le cose sotto tutti i punti di vista si è aggiunta una nuova terminologia. Il revisionismo è soppiantato dalle Fake News. In questo tragico momento siamo letteralmente bombardati dagli organi di informazione sulla pandemia che ci ha colpiti. Ma c’è qualcuno che come il sottoscritto si chiede se tutto ciò che ci viene detto è vero, oppure, come diceva il premier Inglese Disraeli: “la storia si fa dietro le quinte, lontano dagli occhi del popolo?”

C’è forse qualcosa che ci tengono nascosto? Non ho mai amato i complottisti né tantomeno le prese di posizioni politiche senza se e senza ma. Semplicemente osservo e se qualcosa non torna mi interrogo. Credo sia più che lecito. Mi ha colpito molto in questi giorni la pubblicità della Fininvest sull’informazione. Pressappoco recita così: “oggi l’informazione influenza la nostra sicurezza e la nostra vita. Affidatevi ai professionisti dell’informazione ecc ecc. Segue poi una carrellata di testate giornalistiche tra le più importanti, quelle che inquadrano gli eventi dietro le loro convinzioni politiche siano esse di destra o di sinistra.

Mi chiedo: perché l’informazione dovrebbe influenzare la mia sicurezza? In poche parole, dietro questa libertà di stampa si cela il totalitarismo più assoluto. Il dado è tratto: o ti allinei al sistema o…ti allinei al sistema. C’è poco da fare. Oggi tra Virus e influencer non abbiamo scampo. Come la metti la metti male. Ma la libertà dell’uomo dov’è? Io spero che anche alcuni di voi si pongano la stessa domanda. Ma soprattutto la libertà cos’è’?  Un piccolo passo indietro. Il positivismo giuridico emerso dalla rivoluzione del 1789 separò la norma giuridica da quella morale e la rese da essa indipendente. Sicchè, da una visione materialistica della vita cominciò a prendere forma il concetto che la prima potesse anche contrastare con la seconda.

Il positivismo, affermatosi con la rivoluzione francese, negando il diritto naturale, ha finito con l’identificare la legge con la volontà del legislatore. Invece la scienza giuridica, come tutte le scienze non deve avere natura gnostica. Senza alcun solido ancoraggio ad un principio superiore, il positivismo giuridico determina solo una forte instabilità dell’assetto giuridico interno e internazionale. Questo vale anche per la libertà. Purtroppo, e la storia ce lo insegna, tutto ciò è stato voluto. Con mio sommo dispiacere in questa sede non mi è possibile approfondire questo tema.. Posso solo aggiungere che la storia non può essere disgiunta dalla religione. Un esempio: All’interno del palazzo dell’ONU vi è una camera di meditazione ( ho approfondito questo tema nel libro :”Nell’ombra della notte” Ed: Bastogi editrice italiana 2010) sorta per sviluppare un certo misticismo. Non lasciatevi ingannare da questo termine così suadente. In realtà il loro misticismo è di tutt’altra natura. Leggete e capirete :

”I CITTADINI DEL MONDO CERCANO FONDI PER UNA UNIONE SPIRITUALE MONDIALE”.

Continua con: “Progetto di simbolismo per un tempio del ritorno alla magia nera”. Tutto ciò (vi prego leggete) di Edith Kermit Roosevelt-New york.  Un tempio sta per essere eretto a Washington D.C. “per i cittadini del mondo”, al fine di sviluppare  l’”intelligenza Universale” al posto delle sue limitazioni nazionalistiche. Ma non lasciatevi ingannare da queste “suadenti” parole. In verità il loro credo non è per niente pacifico, anzi. I sottoscrittori a questa “bella” iniziativa sono: Swami Prabhavananda della Vedanta Society di Hollywood: il segretario alla difesa Mac Namara; il leader socialista Norman Thomas; Chester Bowles, consigliere speciale del presidente, Swami Bhaskaranand dell’Unism, Thomas Watson, presidente dell’International Businness Machine;  Eleanor Roosevelt della loggia unita dei Teosofi e tanti altri. Il simbolismo per il monumento comprenderà un occhio gigante, un bacino circolare, la cui acqua rifletterà la luce proiettata da una cupola sfaccettata somigliante ad un diamante multicolore. L’opuscolo del Tempio dice: La cupola sarà illuminata tutta la notte per mostrare simbolicamente che, anche quando il mondo dorme, la luce dello spirito continua ad ardere. Sapete qual è questa luce? Lucifero, la stella del mattino che in quest’ottica viene visto come un Cristo neo-gnostico cui si fanno promotori le eminenze grigie del potere occulto.

Questa nuova visione del Salvatore ci rende consapevoli della nostra divinità. La stessa identica filosofia di Anton Lavey fondatore della chiesa di Satana. Qualcuno di voi si è smarrito vero? Tranquilli. I gruppi di potere internazionali vivono di questa spiritualità al contrario. Il mondialismo deve asservire a se non solo i governi, la cultura e l’economia ma soprattutto la fede delle nazioni, la tradizione religiosa di ciascuna di esse. Dato che hanno sancito che tutti i popoli sono uguali, anche la fede deve essere tale. Non ci deve essere una verità ma tante verità. Ma come si dice: “dove comandano tutti non comanda nessuno”. Non è più Dio al centro del  mondo ma l’uomo. L’uomo non è più creato a immagine e somiglianza di Dio ma è Dio che è creato a immagine e somiglianza dell’uomo.

Questa è la parte essoterica (ossia visibile dei loro piani) ma c’è ne un'altra esoterica, nascosta. E’ la parte che gli storici asserviti alla politica o i politici troppo legati alla storia non vogliono far conoscere.. Ecco spiegate le pubblicità sull’informazione. La mia intenzione è quella di capire ciò che sta accadendo. Se non sapessi di trovarmi nel 2020 e non fosse per la diversità del pericolo che sta affliggendo il mondo, giurerei di vivere nei giorni seguenti all’attentato dell’11 settembre 2001. Tutti dicevano che il mondo non sarebbe mai stato più lo stesso. Anche oggi con il covid -19 il mondo non sarà più lo stesso. Ricordo che nel 2001 per arginare il pericolo del terrorismo islamico Bush, senza il consenso del congresso, deliberava con il Patrioct act, la riduzione delle libertà individuali. Già da allora si eliminavano le libertà per la sicurezza dei cittadini. Ma le cose erano veramente andate così come la versione ufficiale ci vuole far credere? Anche allora la stampa guidata dal” megalitico Citizen Kane” di orsoniana memoria non avrebbe mai permesso un revisionismo sulla realtà dei fatti accaduti. Ma vediamo cosa è avvenuto.

Nell’autunno del 2001 e precisamente il 12 novembre il Dr. Benito Que, biologo cellulare, esperto ricercatore di malattie virali sta lavorando al suo laboratorio alla Miami University Medical School. Riceve una telefonata ed esce di fretta. Troveranno il suo corpo accanto all’auto. Il caso viene chiuso con la dicitura infarto. Il 16 novembre scompare Don Wiley autorità mondiale in fatto di ricerche sul virus HIV e sull’Ebola e influenza. Verrà ritrovato il 20 dicembre in un fiume della Louisiana.  10 dicembre. Robert M. Schwartz morirà accoltellato a casa sua. La morte risale a due giorni prima, all’8 dicembre. Sulla schiena dello scienziato una X. Si pensa a un rito satanico dato che l’8 dicembre è una data sacra per i cristiani e la X è un simbolo esoterico legato a sette sataniche. Verrà accusata la figlia Clara dato che lei e i suoi amici erano ossessionati dalla magia nera. Ricordiamoci che il Professor Schwartz era un autorità mondiale nella sequenza del DNA.

11 dicembre. Il tragico fatto avviene in Australia. Si tratta del microbiologo vietnamita Set Van Nguyen morto dentro una cella frigorifera dove sono conservati, a temperature estremamente basse i microbi da studio e i campioni biologici. Seguono altri scienziati tutti morti in circostanze poco chiare, tragedie chiuse dagli inquirenti con troppa fretta. Il genetista sembra essere diventato il lavoro più pericoloso del mondo. Mentre i chimici e virologi morivano in quell’autunno del 2001 in ogni angolo della terra, accade un fatto nuovo. Il 4 ottobre  2001 una notizia allarmante emerge dai media americani. A certe persone arrivano delle buste contenenti una polvere sospetta. Si tratta di spore di Antrace, un microrganismo utilizzato come arma biologica. Le buste veramente pericolose risulteranno quattro: due mandate a giornalisti del New York Post e della catena televisiva NBC, le altre a due senatori: Tom Daschle e Patrick Leahy. Entrambi democratici, il primo è il capo della maggioranza e il secondo presiede la commissione giustizia. I due politici stanno contrastando le leggi speciali “antiterrorismo” il cosiddetto “Patrioct Act, che il presidente vuole far passare in tutta fretta con la scusa dell’11 settembre. Hanno i numeri per farlo ma non è la tesi di quei giorni così frenetici. Invece la stampa imbeccata dalle indagine federali sulle lettere scrivono tutt’altra cosa. L’antrace è stato fabbricato nei laboratori iracheni: è la prova che Saddam Hussein è alleato con Bin Laden. Nello stesso giorno, il 4 ottobre 2001 il volo della Sibir Air lines esplode a 11.000 metri di quota.

Decollato dall’aereoporto Ben Gurion e diretto a Novosibirsk città della Siberia. Tutti i 66 passeggeri muoiono. Nessun sopravissuto.. Tra quei passeggeri ci sono un numero imprecisato di genetisti. La città di Novosibirsk conta 13 università e oltre 50 centri di ricerca (militare). Lo stesso giorno a Milano, all’aereoporto Forlanini, un Cessna privato taglia la strada a un aereo svedese della SAS in decollo provocando un disastro assai maggiore: 118 morti. I giornali escono con la notizia sulla strage di Milano. La strage dell’aereo diretto in Siberia esce dai giornali. E in Italia cosa accadeva? In quel periodo l’Italia corse un pericolo simile ma a differenza dei media americani non ci fu nessuna fuga di notizie. Gianni Letta che a quel tempo era sottosegretario alla presidenza del consiglio in piena notte si recò all’Ospedale Spallanzani (vi ricorda niente questo nome?) di Roma per fare il punto della situazione. Giulio Tremonti ministro dell’economia acquistò oltre 200 milioni di euro di vaccini antivaiolo. Lo Spallanzani stava per diventare un ospedale da guerra. Pericolo scampato. Oggi, con l’emergenza Covid-19 lo è diventato davvero. Ci torneremo in seguito.

La guerra al terrorismo iniziò sul serio, molti genetisti trovarono la morte in quegli anni. La loro dipartita si può spiegare solo se capiamo l’importanza delle loro scoperte. Nel 2002 esplose il caso della SARS CoV 2 in Cina ma solo nel 2003 il dragone rivelò al mondo questa malattia identificata dal Prof. Carlo Urbani morto a causa della stessa. Caso vuole che la SARS appaia proprio quando i genetisti di mezzo mondo muoiono. La Cina si era preoccupata di preservare la sicurezza nazionale invece di informare il mondo di questo pericolo. Ma siamo sicuri che questa è la storia vera? Che cos’è la SARS e di cosa si occupavano tutti i genetisti uccisi o morti in tragedie aeree? Nel 1998 in Australia un gruppo di microbiologi annunciò di avere scoperto un virus della famiglia delle Paramyxoviridae che era capace di passare dall’animale all’uomo. Ma da dove viene il corona virus della SARS? L’ovvia risposta è che viene da una ricombinazione, la quale può prontamente prodursi quando due ceppi di virus infettano una cellula allo stesso tempo. Il virus senza nome responsabile della SARS che colpì la Cina e il Canada è un Paramixovirus del gruppo detto coronavirus. Il virus SARS è sferico, con una membrana “corazzata”” e irta di “spine”formate da una glicoproteina”: è con queste spine che il virus si attacca ai recettori delle cellule. Una fusione dei due patrimoni genetici è possibile in natura si da creare un vius-chimera.

Gli israeliani stanno cercando di “creare-attraverso la manipolazione genetica- dei microrganismi che aggrediscono solo gli individui portatori di quegli specifici geni. Nel 1997 l’allora segretario di stato americano William Cohen sottolineò che la comunità scientifica  è molto vicina a produrre certi tipi di patogeni capaci di eliminare certi gruppi specifici. La cosa strana è che la produzione, la sperimentazione, la conservazione dei vaccini è stata affidata alla DynCorp che, nel 2002 ha ricevuto dal pentagono un contratto da 322 milioni. Ma la DynCorp non è un azienda farmaceutica è sostanzialmente una ditta fornitrice di “servizi di sicurezza”. Durante la guerra di Bosnia mercenari della DynCorp sono risultati coinvolti in un traffico di donne e persino di bambini a scopo sessuale. Ma in poche parole qual è lo scopo di questi esperimenti? Semplice: creare un arma batteriologica in grado di colpire un gruppo umano geneticamente specificato, così da sembrare un “atto di dio” , un flagello naturale. La SARS era una prova generale di ciò che sta accadendo oggi?

La fondazione “Project for the American Century” è il più influente gruppo di pressione fondato dalla lobby ebraica neo-conservatrice. Ne fanno parte personalità come Richard Perle, Paul Wolfowitz ex presidente della banca mondiale, Micheel Leeden. Il piano del PNAC dice: “gli Usa devono scoraggiare le nazioni industriali avanzate dallo sfidare la nostra egemonia o anche solo aspirare a un maggior ruolo regionale o globale” […]Poi addita la Cina come candidata a “un cambio di regime”, si che è tempo di accrescere la presenza di forze americane nell’Asia sud –orientale” Poi il documento indica la Corea del Nord, la Siria, e l’Iran come regimi pericolosi. Oggi questo documento si è in parte adempiuto. La Siria è stata martoriata da una guerra civile scatenata dall’ISIS, L’Iran sta letteralmente morendo a causa delle sanzioni americane.

In questo momento è il paese più colpito dal covid-19. Da giugno al dicembre del 2019 l’America ha tentato di destabilizzare Pechino attraverso la spinta “separatista” di Hong Kong. Ma oggi è proprio vero che nessuno era a conoscenza di questa pandemia definita poveramente coronavirus? Obiettivamente diversi fattori mi fanno pensare che molti ne erano a conoscenza anzi, le eminenze grigie della finanza auspicavano questa pandemia dato che nel 2017 la Banca mondiale ha emesso i pandemic bond . Da ben tre anni si sapeva che il coronavirus sarebbe stata un’evenienza assai probabile.. Un esempio: Bridgewater, il più grande hedege fund del mondo ha scommesso sul crollo delle borse sottoscrivendo contratti di assicurazione (put options) con l’obiettivo di proteggere il suo patrimonio (circa 150 miliardi di dollari).Anche nel caso dell’attentato terroristico del 2001 molti esponenti dell’alta finanza illuminata aveva fatto lo stesso. Ciò significa che qualcuno, preventivamente sapeva. Ergo, qualcuno ne ha tratto beneficio. Sono troppi gli eventi che hanno preceduto questa pandemia: inizialmente presa sotto gamba (apparentemente) e poi piano piano, in sordina, come se ci dovessimo abituare, ci sono state tolte tutte le libertà.

Quasi tutti i governi hanno deliberato un nuovo Patrioct act, proprio come nel 2001. Solo che ora il nemico non è visibile ma invisibile. Voglio solo accennarvi a qualche coincidenza che affronterò in maniera dettagliata nel mio libro di prossima pubblicazione. La mattina del 6 febbraio il treno freccia rossa 1000 partito alle 5.10 da Milano e diretto a Salerno è deragliato all’altezza di Ospedaletto Lodigiano. Muoiono i due macchinisti e un numero imprecisato di feriti. Nessuno sa cosa sia accaduto realmente. L’incidente rimane un mistero. Circa un ora prima del deragliamento nei sistemi interni di RFI era stato inserito un fonogramma inviato dagli operai il quale si confermava la posizione normale dello scambio e la disalimentazione dello stesso. Il DCO di Bologna, visualizzava lo scambio in posizione corretta dando il via libera al treno. Cos’è accaduto subito dopo? La linea alta velocità rimase chiusa per venticinque giorni accumulando ritardo a tutti i treni in partenza e in arrivo da e per Milano. Il covid 19 aveva già fatto la sua comparsa  e l’attesa all’interno delle stazioni affollate hanno sicuramente aumentato il numero dei contagiati. Non solo, uno dei primi focali è stato proprio Ospedaletto Lodigiano. Coincidenza? Sempre il 6 febbraio (stesso giorno della sciagura ferroviaria) l’ospedale Spallanzani firma un protocollo di contenimento del covid 19 con la cittadella militare della Cecchignola. Li verranno portati in quarantena i primi 19 contagiati (19 come il covid-19)

Nella prossima pubblicazione dedicherò un capitolo a parte a questa “città” militare. Nel 2019 avvengono quattro suicidi di soldatesse arruolate nell’operazione strade sicure a Roma. Suicidi che lasciano molti dubbi ma come sempre gli inquirenti chiudono il caso senza approfondire. Tutte le soldatesse provenivano dalla Cecchignola. Intanto, per comprendere che cos’è la Cecchignola andate a vedere il  film “ The Manchurian Candidate”. Nel solo 2019 sono stati 45 i militari morti suicidi. Poi abbiamo le lettere giunte all’inizio di Marzo a ignari cittadini della capitale. Tre per la precisione; lettere che ricordano molto quelle all’antrace spedite il 4 ottobre del 2001 a giornalisti e politici americani ma anche a molti cittadini comuni. Coincidenze? Chi scrive è convinto di no. La domanda è: perché? Vi lascio con uno stralcio del mio libro “Nell’ombra della notte”.

“Quattro nazioni hanno sviluppato quella che si chiama arma etnica. Un’arma capace di uccidere le razze considerate inferiori come le popolazioni dell’africa, salvando integralmente  le popolazioni bianche dell’occidente. Lo studio di questi batteri denominati Paramixovisrus sono considerati l’ultima frontiera nella guerra silenziosa che alcune nazioni stanno portando avanti nel modo più silenzioso possibile. La baia di Tampa è stato il primo luogo dove si è sperimentato il bacillo del paramixovirus. Qui il tipo di acqua ha permesso di rendere più resistente il batterio a causa del grosso quantitativo di Fluoruro di  sodio scaricato dalle fabbriche. Questo solfato, distruggendo parte delle cellule cerebrali è delle ramificazioni nervose ha avuto un riscontro perfetto nell’applicazione di  impianti artificiali studiati per rendere il cervello vulnerabile alle frequenze emesse da tale nano tecnologia. Attraverso di essa, coloro che dirigono le operazioni, possono entrare nella mente e  modificare la volontà dell’individuo, utile soprattutto nel campo militare. 

In Irak, e nelle regioni del Caucaso sono già stati sperimentati con successo. La crisi economica e l’ombra del terrorismo islamico rappresentano l’imput per impiantare micro chip nel resto della popolazione.  Il Club di Hanson in questo momento sta  depredando le borse di tutto il mondo per spostare i futuri proventi verso le industrie belliche e farmaceutiche,  soprattutto verso la Hildemberg Pharm Company. Nuovi medicinali e prodotti cosmetici sono in realtà studiati per sviluppare al meglio il funzionamento degli impianti sottocutanei. Presto l’umanità si troverà ad affrontare una nuova epidemia. “

Siamo quasi giunti a questo agognato e illuminato nuovo ordine mondiale? Questo virus secondo me non è altro che un passo ulteriore al raggiungimento di questo scopo. Ci siamo quasi: mi aspetto rivolte e rivoluzioni soffocate con la forza. Una piccola annotazione: mercenari della DynCorp sono arrivati in  Europa anzi, non l’hanno mai lasciata. A che scopo? Soffocare le rivolte che inevitabilmente scoppieranno. Dopo tutto il presidente Ford davanti all’ONU negli anni cinquanta disse; “avremo un governo mondiale. Dobbiamo solo decidere se lo avremo con il consenso o con la forza”. Un nuovo ordine mondiale regolato dall’alta finanza e dalla spiritualità lucefirina.

Il re del mondo, il Re d’Israele aspetta di sedersi sul trono preparato per lui da secoli.

Hitler disse: lotteremo per l’uomo che verrà…è intrepido e crudele…io l’ho visto, ne ho avuto paura.

Alessandro Bartolomeoli

Read 762 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 991 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa