ANNO XIV Giugno 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 07 Aprile 2020 17:56

Guido Bertolaso è stato dimesso “Grazie a medici e infermieri'

Written by 
Rate this item
(0 votes)

'Orgoglio del nostro Paese. Ora forza, c'è ancora tanto da fare', ha scritto su Facebook l'ex capo della Protezione civile. Era ricoverato al San Raffele di Milano dal 24 marzo scorso per coronavirus.

"Oggi sono stato dimesso dal San Raffaele. Ringrazio tutti i medici e gli infermieri, orgoglio del nostro Paese. Uomini e donne che combattono in prima linea contro il Covid-19 pagando troppo spesso in prima persona con contaminazione e a volte purtroppo anche con la vita". Lo scrive su Facebook Guido Bertolaso. "Grazie - continua - per tutti i numerosi messaggi di affetto che mi avete inviato in questi giorni. Ora forza, c'è ancora tanto da fare. L'Italia ha bisogno dell'aiuto di tutti". L'ex capo della Protezione civile era ricoverato dallo scorso 24 marzo per coronavirus. 

'Una buona notizia, forza dottor Bertolaso", ha twittato il leader della Lega, Matteo Salvini.

Il presidente della Lombardia Fontana ha parlato al telefono con l'ex capo della Protezione civile da lui chiamato come consulente per la realizzazione del nuovo ospedale in Fiera a Milano.  'L'ho sentito e ci siamo ripromessi che ci vedremo presto personalmente - ha spiegato - Mi e' sembrato in buona forma e mi ha detto che aveva voglia di prendere un po' d'aria e di mangiare un bel piatto di pastasciutta. Ancora una volta l'ho ringraziato per il decisivo e prezioso lavoro che ha fornito alla Lombardia, ma piu' in generale all'Italia intera, per il contrasto al virus". "Il suo impegno anche durante la malattia - gli ha riconosciuto Fontana - è stato costante e ha contribuito a raggiungere l'incredibile obiettivo di realizzare l'ospedale della Fiera di Milano in una decina di giorni". Ansa

Read 194 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1110 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa