ANNO XIV Settembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 12 Maggio 2020 17:03

Stima shock nel Regno Unito Oltre 40mila vittime del virus

Written by 
Rate this item
(0 votes)

E' il Paese più colpito dopo gli Stati Uniti, dove si è superata la soglia delle 80mila vittime. In America Latina in 12 ore quasi 400mila contagiati e oltre 20mila morti. A Wuhan testata la popolazione per il timore di una seconda ondata. La Spagna introduce la quarantena per chi arriva dall'estero.

REGNO UNITO - Supera la quota shock di 40.000 la stima dei morti per coronavirus nel Regno Unito: largamente seconda al mondo dietro i soli Usa. Stando alle elaborazioni settimanali dell'Ons, l'Istat britannico, i decessi legati almeno come concausa al Covid-19 censiti in Inghilterra e Galles al 9 maggio sono saliti a 35.044 e quelli rilevati fino al 3 in Scozia e Irlanda del Nord a 3300. Sommando queste cifre a quelle dei morti contati giorno per giorno fino al 10 dal ministero della Sanità, rileva l'agenzia Pa, si arriva oltre 40.000.

NORD AMERICA - Il numero dei morti provocati dal coronavirus negli Stati Uniti ha superato la soglia degli 80.000: è quanto emerge dai dati pubblicati dall'università Johns Hopkins. Nel Paese si contano adesso 80.682 decessi, di cui 830 nelle ultime 24 ore, a fronte di 1.347.881 casi accertati. Finora le persone guarite sono 232.733.

SPAGNA - La Spagna introdurrà l'obbligo di quarantena per 14 giorni per tutti i viaggiatori in arrivo dall'estero: lo ha reso noto oggi il governo. La misura entrerà in vigore venerdì e sarà applicata fino al 24 maggio, giorno in cui scade l'attuale stato di emergenza nel Paese, ma potrebbe essere prorogata a seconda di quelli che saranno i futuri provvedimenti del governo per combattere la diffusione del virus.

AMERICA LATINA- In appena 12 ore la pandemia da coronavirus ha registrato in America Latina un nuovo tetto di contagi (381.819) e di morti (21.440). E' quanto emerge oggi da una statistica elaborata dall'ANSA per 34 nazioni e territori latinoamericani. Secondo il più recente conteggio, i primi dieci Paesi da soli concentrano la quasi totalità dei contagi e dei morti (rispettivamente 372.337 e 21.060). Il Brasile si conferma il Paese più colpito con 168.331 contagiati e 11.519 morti, seguito da Perù (68.822 e 1.961) e Messico (36.327 e 3.573), che mostra un numero di deceduti molto alto rispetto agli infettati.
Nella classifica con più di 5.000 contagi si posizionano quindi Ecuador (29.509 e 2.145), Cile (30.063 e 323), Colombia (11.613 e 479), Repubblica Dominicana (10.634 e 393), Panama (8.448 e 244) e Argentina (6.034 e 305).

RUSSIA - In Russia nelle ultime 24 ore si sono registrati 10.899 nuovi casi di Covid-19, superando così quota 10.000 per il decimo giorno di fila. In totale, i casi accertati in Russia dall'inizio dell'epidemia salgono ora a 232.243. Lo riporta la task force anti-coronavirus russa, secondo cui le morti provocate dal nuovo virus in Russia sono 2.116, di cui 107 nel corso dell'ultima giornata. Al momento, stando ai dati della Johns Hopkins, la Russia supera anche la Spagna per casi totali e si posiziona alle spalle degli Stati Uniti. Secondo la task force in Russia sono stati eseguiti 5,8 milioni di tamponi. Cinque giornalisti sono morti in Russia per cause legate al coronavirus e circa 200 professionisti dei media si sono ammalati dopo aver contratto il virus. Lo ha detto il capo dell'Unione russa dei giornalisti Vladimir Solovyov. "Siamo tutti in una situazione molto difficile. I giornalisti lo sono ancora di più perché sono in prima linea nella lotta contro il virus proprio come i medici. Sfortunatamente, ci sono già delle perdite: abbiamo cinque giornalisti morti e 200 infetti", ha osservato Solovyov. Lo riporta la Tass.

INDIA - Il numero di casi di coronavirus registrato in India ha superato la soglia dei 70.000: è quanto emerge dai dati pubblicati dall'università americana Johns Hopkins. I contagi accertati nel Paese hanno raggiunto quota 70.827, inclusi 2.294 morti. Finora le persone guarite sono 22.549.

PAKISTAN - Il numero di decessi per Covid-19 in Pakistan ha superato quota 700, mentre il conteggio di casi positivi è salito a oltre 32.000. Lo rende noto oggi il Ministero della Salute. Secondo i dati del dicastero, il numero di persone morte a causa di coronavirus nel Paese è aumentato di 39 nelle ultime 24 ore, a 706. I casi complessivi di Covid-19 sono aumentati di 1.140 a 32.081, meno dei 1.476 di lunedì. La provincia meridionale del Sindh e quella orientale del Punjab hanno registrato rispettivamente 12.017 e 11.869 casi, il 74% del totale nel Paese asiatico. I dati mostrano che il numero di persone guarite dal coronavirus è aumentato a 8.555, con 343 recuperi nelle ultime 24 ore. Il numero di pazienti critici è diminuito di 8, a 188.

CINA - Le autorità di Wuhan, epicentro della pandemia di coronavirus, hanno deciso di testare tutti i cittadini entro 10 giorni per evitare una seconda ondata della malattia. La notizia, riportata dalla Cnn, segue l'annuncio di sei nuovi casi rilevati nell'ultima settimana nella città dopo oltre un mese senza nuovi contagi. Ansa

Read 160 times

Utenti Online

Abbiamo 935 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine