ANNO XIV Ottobre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 26 Settembre 2020 18:16

Trombe d'aria e nubifragi sull'Italia, 4 feriti nel livornese. Prima neve sulle Dolomiti

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Sono più di mille gli interventi di soccorso effettuati dai vigili del fuoco per il maltempo che da ieri sta interessando in particolare il Nord Italia e il versante tirrenico. Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Lazio e Campania le regioni più coinvolte. Nelle province di Varese e Como proseguono gli interventi per alberi abbattuti e dissesti statici: 200 i soccorsi fatti.

In Emilia Romagna 120 interventi tra Parma e Reggio Emilia. Per il forte vento nella zona di Perugia gli interventi sono stati 150. Nella tarda serata di ieri una tromba d'aria ha colpito la zona di Cecina e Rosignano (Livorno) provocando quattro feriti e danni ai tetti di diverse abitazioni.

Anche a Roma per le forti raffiche di vento sono stati necessari 140 interventi per alberi abbattuti e dissesti statici. In Campania, colpite soprattutto Salerno e Napoli: 230 gli interventi complessivi, con Salerno colpita da una tromba d'aria che ha interessato soprattutto la zona orientale. 

Un'ondata di maltempo sta investendo anche il territorio calabrese, con forti raffiche di vento e pioggia. Gioia Tauro è stata investita nella tarda serata di ieri da una tromba d'aria che ha ribaltato i containers depositati sulle banchine del porto. Il vento ha anche danneggiato tetti, sradicato alberi e staccato insegne pubblicitarie. Secondo quanto detto all'AGI dal sindaco Aldo Alessio, che sta compiendo una ricognizione in città, non ci sono danni a persone.

In Sardegna, la strada provinciale 19 che collega Cuglieri con la borgata montana di San Leonardo, nel territorio di Santu Lussurgiu, è chiusa al traffico da questa notte in seguito alla caduta di un grosso albero sulla carreggiata, a causa del forte vento. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Cuglieri che hanno verificato il rischio di caduta di diversi alberi e fatto scattare la chiusura. La strada collega i due versanti del Montiferru e attraversa una zona boscata con alberi di alto fusto.

La caduta di alberi e di pali, sempre a causa del forte vento, è stata segnalata anche a Oristano e in diversi altri centri tra i quali Arborea, Mogoro, Torre Grande e Solanas. I danni sono in fase di quantificazione, ma fortunatamente non si registra il coinvolgimento di persone. I vigili del fuoco del comando provinciale di Oristano sono stati impegnati tutta la notte per evadere le numerose richieste di intervento.

È arrivata, intanto, la prima neve sulle Dolomiti, con i fiocchi caduti nella notte dal fondovalle a Cortina fin sopra i 1.400 metri. Gli allevatori, spiega Coldiretti, hanno provveduto in tempo alla transumanza del bestiame liberando le malghe e rientrando nelle aziende agricole. Sull'Altopiano di Asiago, in particolare nel comune di Enego, si è invece abbattuta una copiosa grandinata che ha creato disagi agli agricoltori proprio durante i preparativi per l'organizzazione dei mercati di Campagna Amica e iniziative promozionali in programma nel fine settimana. AGI

Read 149 times

Utenti Online

Abbiamo 1108 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine