ANNO XIV Ottobre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 30 Settembre 2020 23:10

Coronavirus in Italia, 1851 nuovi casi e altri 19 morti

Written by 
Rate this item
(0 votes)

314.861 casi, 35.894 morti, 227.704 guariti, 51.263 malati. Dati Protezione Civile del 30 settembre 2020. Oltre 105mila tamponi, la Campania ancora prima regione per contagi. Rapporto OsservaSalute: 4 regioni con aumento tra 80 e 150%.

Sono 1.851 i nuovi casi di coronavirus in Italia. Lo rende noto il ministero della Salute. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 19 morti, che portano il totale a 35.894 dall'inizio dell'emergenza. Da ieri sono stati eseguiti 105.564 tamponi. Le persone ricoverate sono 3.327 (+8), mentre i pazienti in terapia intensiva sono 280, con un incremento di 9 unità. 287 nuovi casi in Campania. Nel Lazio altri 210 casi e 5 morti. In Lombardia 201 nuovi positivi e 4 decessi.

51.263 gli attualmente positivi al coronavirus in Italia (+633 da ieri) e il totale dei guariti è di 227.704 (oggi 1198 dimessi). Anche oggi in nessuna regione italiana si registrano zero casi di coronavirus. La più colpita è nuovamente la Campania con 287 riscontri, 210 nel Lazio e 201 in Lombardia. La regioni meno colpite sono Valle d'Aosta e Molise con 6 nuovi casi. Sale la Basilicata con ben 32 casi (ieri erano 6).

Resta stabile la curva dei contagi da Covid 19 in Italia: dai dati del ministero della Salute emerge che nelle ultime 24 ore c'è stato un incremento di 1.851 casi, circa 200 più di ieri ma con circa 15mila tamponi in più: 105.564 contro 90.185. Il totale dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 314.861. In leggero calo l'incremento delle vittime: 19 contro le 24 registrate martedì, per un totale di 35.894. Nessuna regione fa registrare zero nuovi casi e la Campania, ancora una volta, è quella con il maggior incremento, con 287 nuovi casi. Seguono il Lazio (+210), la Lombardia (+201), il Piemonte e la Sicilia (+170)

Sono 51.263 gli attualmente positivi al Covid 19 nel nostro paese, con un incremento di 633 malati nelle ultime 24 ore. Di questi, dice il bollettino del ministero della Salute, 280 sono ricoverati in terapia intensiva, 9 in più rispetto a martedì, 3.047 sono invece nei reparti ordinari (uno meno di ieri) e 47.936 sono in isolamento domiciliare, con un incremento di 625 nelle ultime 24 ore. Sono, infine, 227.704 i dimessi e i guariti, 1.198 in più in un giorno.

Si è ridotta la letalità del Covid-19: se fino a giugno morivano quasi 15 pazienti su cento oggi ne muoiono circa 12. Ma i contagi da coronavirus sono in forte crescita soprattutto nelle regioni del Centro-Sud, con Sardegna, Campania, Lazio e Sicilia che dal 16 giugno al 24 settembre, mostrano un incremento di positivi pari rispettivamente a +154,2%, +140,7%, +90,8% e +83,8%.

Numeri che "suggeriscono come la fase che stiamo vivendo non sembra avere le stesse caratteristiche di quella precedente". È quanto emerge dall'aggiornamento dei dati relativi all'emergenza Covid-19 dell'Osservatorio Nazionale sulla Salute coordinato da Walter Ricciardi, ordinario di Igiene all'Università Cattolica di Roma e da Alessandro Solipaca, direttore scientifico dell'Osservatorio.

Read 167 times Last modified on Mercoledì, 30 Settembre 2020 23:38

Utenti Online

Abbiamo 847 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine