ANNO XV Aprile 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 05 Novembre 2020 19:03

Madurismo annuncia altri quattro decessi per covid-19 e 380 nuove infezioni

Written by 
Rate this item
(0 votes)

93.480 casi, 814 morti, 88.326 guariti, 4.340 malati. Dati dal 5 novembre 2020. Il madurismo venezuelano ha annunciato che il paese sudamericano ha raggiunto 93.480 infezioni a causa del coronavirus SARS-CoV-2 questo mercoledì, che causa il covid-19, una malattia che ha causato 814 morti nel paese-

"Fino ad oggi, sono stati confermati 93.480 casi, di cui 88.326 persone sono state recuperate, che rappresentano il 94% dei contagi", ha detto il ministro delle Comunicazioni del governo controverso Nicolás Maduro, Freddy Ñáñez, nel suo resoconto di Instagram, dove ha anche ricordato che sono passati 234 giorni dall'arrivo di questa pandemia nel Paese.
Ha spiegato che nelle ultime 24 ore ci sono stati 345 nuovi contagi che si sono verificati attraverso la trasmissione di comunità all'interno delle regioni del Venezuela, principalmente nello stato occidentale di Lara con 64 casi.
Inoltre, sono stati contati 35 contagi “importati”, in quanto l'Esecutivo contestato chiama venezuelani che tornano infettati nel loro paese, generalmente dalla vicina Colombia, e che sono detenuti per diversi giorni ai confini terrestri, in quarantena obbligatoria.
Ñáñez ha anche indicato che questo mercoledì sono state aggiunte le morti di quattro uomini che avevano tra i 29 ei 91 anni e che sono morti per cause legate al covid-19.
Con queste morti, il totale ufficiale delle vittime è salito a 814, uno dei più bassi al mondo.
AIUTI DELL'UE
L'Unione Europea (Ue) ha stanziato circa 31 milioni di euro per sostenere la lotta al covid-19 nel Paese sudamericano, come ha riferito lo stesso giorno la delegazione del blocco comunitario in Venezuela, attraverso un comunicato.
“L'UE e gli Stati membri presenti nel Paese stanno adattando molti dei loro progetti di aiuto umanitario e cooperazione includendo i bisogni sanitari e umani derivanti dalla pandemia (…) La dotazione di bilancio ammonta a circa 31 milioni di euro ", Il gruppo ha notato nel brief.
Questi soldi, ha spiegato la delegazione europea, sono stati destinati principalmente ai settori della salute, dell'acqua e dei servizi igienico-sanitari e della sicurezza alimentare attraverso progetti che vengono eseguiti in alleanza con le Nazioni Unite, il movimento della Croce Rossa e le organizzazioni locali della società civile. e internazionale.

Read 199 times

Utenti Online

Abbiamo 1185 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine