ANNO XV Marzo 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 15 Gennaio 2021 12:32

Coronavirus in Italia, 17.246 contagi e 522 morti: bollettino 14 gennaio

Written by 
Rate this item
(0 votes)

2.336.279 casi, 80.848 morti, 1.694.051 guariti, 561.380 malati. Dati Protezione Civile del 14 gennaio 2021. Effettuati 160.585 tamponi. Calano i ricoveri e le terapie intensive. Lombardia regione con più casi: sono 5 quelle sopra i mille contagi. Gimbe: 'Vaccino non è una soluzione immediata e serve adesso il lockdown'. I dati relativi all'emergenza nel paese: nelle ultime 24 ore oltre 160.000 tamponi, il tasso di positività sale al 10,7%. In calo il numero dei tamponi (160.585 il 14 gennaio, 175.429 il 13 gennaio) per cui il tasso positivi/test sale al 10,7%. La regione con il maggior numero di nuovi casi è la Lombardia.

Sono 17.246 i nuovi contagi di coronavirus in Italia oggi, 14 gennaio, secondi i dati del bollettino della Protezione Civile pubblicato sul sito del ministero della Salute. Si registrano altri 522 morti, per un totale di 80.848 vittime dall'inizio dell'emergenza. Il totale dei casi sale invece a 2.336.279. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 160.585 tamponi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 2.557 (-22 da ieri). Il tasso di positività è del 10,7%.

Sono 17.246 i tamponi positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime sono 522. Entrambi i dati sono in aumento rispetto a ieri, quando si erano registrate 507 vittime e 15.774 nuovi casi.

Sono 160.585 i tamponi per il coronavirus effettuati in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Il dato è in calo rispetto a ieri, quando i test erano stati 175.429. Il tasso di positività è del 10,7%, in aumento rispetto al 9% di ieri.

Sono 2557 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, 22 in meno di ieri nel saldo tra entrate e uscite. Il totale degli ingressi giornalieri, secondo il bollettino del ministero della Salute, è di 164. Nei reparti ordinari sono invece ricoverati 23.110, con una calo rispetto a mercoledì di 415. Gli attualmente positivi sono 561.380, in calo nelle ultime 24 ore di 3.394, mentre dall'inizio dell'emergenza sono 1.694.051 le persone guarite, con un incremento di 20.115 in un giorno.

Torna ad essere la Lombardia la regione con il maggior incremento di casi Covid in Italia: 2.587 in 24 ore, seguita dal Veneto con 2.076. Sopra i mille casi ci sono altre cinque regioni: Sicilia (1.867), Lazio (1.816), Puglia (1.524), Emilia Romagna (1.515) e Campania (1.294)

Incrementano i nuovi casi settimanali di Covid, arrivati, dal 6 al 12 gennaio, a 121.644 rispetto ai 114.132 della settimana precedente. Mentre sul fronte ospedaliero si registra una lieve risalita dei ricoverati con sintomi (23.712 rispetto a 23.395) e delle terapie intensive (2.636 rispetto 2.569). E sono ancora in aumento i decessi settimanali, 3.490 rispetto a 3.300. E' quanto emerge dal nuovo monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe, che avverte: "il vaccino non è una soluzione immediata e serve adesso il lockdown". 

Nuovo aumento dei casi di Covid-19 in Italia: secondo il bollettino del ministero della Salute, nella giornata di giovedì 14 gennaio sono stati rilevati 17.246 contagi a fronte dei 15.774 di mercoledì 13 gennaio. 

In calo il numero dei tamponi (160.585 il 14 gennaio, 175.429 il 13 gennaio) per cui il tasso positivi/test sale al 10,7% (il 13 gennaio era sceso a 8,9%). I morti nelle ultime 24 ore sono stati 522 (il 13 gennaio erano 507), per un totale di 80.848. 

Nella giornata del 14 gennaio cala anche la pressione sulle strutture ospedaliere: in terapia intensiva ci sono 2.557 pazienti (22 in meno rispetto al 13 gennaio, con 164 ingressi nel giorno), i ricoverati con sintomi 23.110 (415 in meno). In isolamento domiciliare figurano 535.713 persone, meno 2.957 rispetto al 13 gennaio. Gli attualmente positivi sono 561.380, con un decremento di 3.394 unità: i dimessi/guariti 1.694.051, più 20.115.

La regione con il maggior numero di nuovi casi è la Lombardia (2.587) davanti a Veneto (2.076), Sicilia (1.867), Lazio (1.816), Puglia (1.524), Emilia Romagna (1.515) e Campania (1.294).

Dati regionali:

VENETO - Sono 2.076 i nuovi contagi e 101 morti registrati in Veneto nelle ultime 24 ore, secondo il bollettino della Regione. Il totale dei decessi nella regione dall'inizio dell'emergenza sale così a 7.684, mentre quello dei casi a 291.719. Gli attualmente positivi sono 81.970, inclusi 336 pazienti che si trovano in terapia intensiva. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 19.063 tamponi.

LOMBARDIA - La regione Lombardia registra l'incremento quotidiano più alto dei nuovi casi di Coronavirus: sono 2.587, per un totale di 508.224 dall'inizio dell'emergenza. Si registrano altri 72 morti. Il bilancio delle vittime dall'inizio della pandemia sale così a 26.026. Sono 56.100 gli attualmente positivi, inclusi 468 ricoverati in terapia intensiva. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 28.645 tamponi.

LAZIO - Sono 1.816 i nuovi contagi da Coronavirus nel Lazio secondo il bollettino reso noto oggi. Da ieri sono stati registrati altri 47 morti di Covid. "Rt di poco sopra l'uno, ci attendiamo il Lazio in zona arancione", ha detto l'assessore regionale alla Sanità e all'Integrazione Sociosanitaria Alessio D'Amato. I nuovi casi su 14mila tamponi da ieri. I guariti sono stati 2.012. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 12% ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende a 5%. I casi a Roma città tornano a quota 900.

PUGLIA - Sono 1.524 i contagi da coronavirus oggi in Puglia resi noti dalla regione. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 24 morti. Tra i nuovi casi positivi, 445 sono in provincia di Bari, 87 in provincia di Brindisi, 128 nella provincia BAT, 280 in provincia di Foggia, 138 in provincia di Lecce, 450 in provincia di Taranto.

EMILIA ROMAGNA - Sono 1.515 i nuovi casi e 70 i morti registrati in Emilia Romagna nelle ultime 24 ore. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 15.033 tamponi. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 10%. La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 311 nuovi casi, Bologna (279), Reggio Emilia (233); poi Rimini (129), Ravenna (127), Piacenza (110), Ferrara (110); quindi Parma (81), il territorio di Cesena (64), Forlì (41) e infine Imola (30).

Read 141 times

Utenti Online

Abbiamo 986 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine