ANNO XV Marzo 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 25 Gennaio 2021 11:16

Coronavirus in Italia 11.629 casi su 216.211 tamponi; 299 morti: bollettino 24 gennaio

Written by 
Rate this item
(0 votes)

2.466.813 casi, 85.461 morti, 1.882.074 guariti, 499.278 malati. Dati Protezione Civile del 24 gennaio 2021. Il cambio di colore sarà effettivo da domenica 24 gennaio. Il governatore lombardo Fontana polemizza per un'anomalia sui dati che ha tenuto la regione per una settimana in zona rossa. Il totale delle vittime sale a 85.461 dall'inizio dell'emergenza, tasso di positività al 5,3%.

Sono 11.629 i contagi da coronavirus in Italia resi noti oggi, 24 gennaio, secondo i dati del bollettino della Protezione Civile pubblicato sul sito del ministero della Salute. Da ieri sono stati registrati altri 299 morti che portano il totale a 85.461 dall'inizio dell'emergenza legata all'epidemia di covid-19. Sono 216.211 i tamponi eseguiti in 24 ore tra molecolari e antigenici, con un tasso di positività pari al 5,3%.

Sono 11.629 i nuovi casi di Covid in Italia nelle 24 ore, in calo rispetto ai 13.331 di ieri. I decessi sono 299, (ieri 488). I tamponi sono 216.211, circa 70 mila in meno di ieri (286.331). Il tasso di positività risale al 5,38% rispetto al 4,65% di ieri. Prosegue anche la riduzione dei ricoveri: le terapie intensive sono 14 in più di ieri (2400), con 120 ingressi del giorno (ieri 144), mentre i ricoveri ordinari sono 21.309, 94 in meno di ieri. E' quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

Sono 11.629 i nuovi casi di Covid in Italia nelle ultime 24 ore, per un totale, dall'inizio dell'emergenza, di 2.466.813. L'incremento delle vittime, invece, è di 299, che porta il numero complessivo ad 85.461. Sono 216.211 i test per il coronavirus (molecolari e antigenici) effettuati in 24 ore. Sabato, secondo i dati del ministero della Salute, erano stati 286.331. Il tasso di positività risale al 5,3% (sabato era al 4,6%).

Torna a salire il numero dei posti occupati in terapia intensiva per il Covid. Sono 2.400 i pazienti ricoverati in rianimazione, 14 in più nel saldo tra entrate e uscite rispetto a ieri. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 120. Nei reparti ordinari sono invece ricoverati 21.309 pazienti, in calo di 94 unità rispetto a sabato.

"Siamo riusciti a compensare un rialzo significativo" di contagi da Covid-19 in Italia, l'Rt è sotto 1, ma nonostante si continui a scendere come percentuale di positivi, "frena la discesa" e i dati di questi giorni mostrano proprio "che siamo in frenata". Questa l'analisi del matematico Giovanni Sebastiani, dell'Istituto per le Applicazioni del Calcolo 'Mauro Picone' del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Iac) secondo il quale va fatta anche un'operazione "verità" sui calcoli dei positivi ai tamponi molecolari e rapidi antigenici. Sono solo 10, infatti, ad oggi, sottolinea Sebastiani, le Regioni e Province Autonome che di fatto riportano i valori dei positivi separatamente per i due tipi di test. "È auspicabile che tutte trasmettano i dati in questo modo. Questo rende impossibile al momento il confronto tra tutte le singole regioni-province autonome perchè hanno valori molto diversi della percentuale dei test molecolari da cui dipende il valore della percentuale cumulata fornita dai media". Guardando lo scenario attuale, secondo l'esperto, "sarebbe necessario a breve prevedere un altro periodo di 10-14 giorni di 'freddata rossa' per abbassare l'incidenza. Un'azione simile - spiega il matematico - a quella messa in campo per il periodo delle vacanze di Natale, questo almeno in alcune regioni". "Occorre ovviamente fare i conti con una serie di fattori che riguardano la società intera ma bisogna capire che lo 'stop and go' che di fatto siamo costretti a fare, come anche altri Stati, avviene in ritardo mentre farlo prima costa meno alla fine, anche in termini economici. Dobbiamo evitare di arrivare di nuovo a far riprendere la velocità di contagi considerando anche che con i ritardi della campagna vaccinale l'azione di protezione delle categorie più fragili è molto rallentatata". Non dimentichiamo che da trenta giorni l'incidenza dei decessi oscilla attorno a un valor medio di 475 decessi al giorno. Un'azione adesso "significa anche consentire di riavvicinarci al controllo con il tracciamento".

I dati delle regioni:

Lombardia - Sono 1.375 i nuovi contagi da Coronavirus in Lombardia secondo il bollettino reso noto oggi. Da ieri sono stati registrati altri 44 morti. I dimessi/guariti sono stati 795.

Veneto - Sono 956 i contagi da Coronavirus in Veneto secondo il bollettino di oggi della Regione. Da ieri i morti per Covid sono stati 28. Il numero di dimessi/guariti è pari a 2.763.

Liguria - Sono in tutto 293 nuovi positivi al Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Liguria su un totale di 3117 tamponi effettuati. E' il dato diffuso dalla task force sanitaria al lavoro per l'emergenza in Liguria nel bollettino odierno. Ad oggi si registrano in tutto 667 pazienti ospedalizzati, 11 in meno di ieri, 64 dei quali ricoverati nei reparti di terapia intensiva. Sul territorio della Regione le persone in isolamento domiciliare sono 3945 in tutto. I decessi registrati nelle ultime 24 ore sono stati 15.

Lazio - Sono 1.056 i nuovi contagi da Coronavirus nel Lazio secondo il bollettino reso noto oggi. Da ieri sono stati registrati altri 16 morti e 1.921 guariti. I tamponi sono stati 25mila. "Diminuiscono i casi, i decessi e i ricoveri, mentre aumentano le terapie intensive" dice l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. "Il rapporto tra positivi e tamponi è a 8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4%" .

Campania - Sono 1.069 i contagi da Coronavirus in Campania secondo il bollettino reso noto oggi dalla Regione. I morti da Covid sono 12. I dimessi/guariti sono 525. I tamponi processati oggi sono 16.219, di cui 2.156 antigenici. Il totale dei casi positivi al Covid nella Regione dall'inizio dell'emergenza è 214.022, i tamponi complessivamente analizzati sono 2.331.532.

Emilia Romagna - Sono 1.208 i contagi da coronavirus in Emilia Romagna resi noti oggi secondo il bollettino della regione su un totale di 21.825 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 5,5%. Dei nuovi contagiati, 548 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Si registrano 35 nuovi morti. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 9.119.

Sardegna - Sono 175 i nuovi contagi da Coronavirus in Sardegna secondo il bollettino reso noto oggi. Da ieri sono stati registrati altri 3 morti. In totale sono stati eseguiti 552.759 tamponi. Sono 464 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+7 rispetto al dato di ieri), sono invece 45 (-1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.589. I guariti sono complessivamente 18.556 (+97), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell’Isola sono attualmente 448.

Calabria - Sono 211 i nuovi contagi da Coronavirus in Calabria secondo il bollettino reso noto oggi. Da ieri sono stati registrati altri 5 morti. I ricoverati sono 279 ricoverati (+4), 21 persone in terapia intensiva (-3), 20.101 guariti/dimessi (+141) e 566 morti (+5).

Toscana - Sono 526 i nuovi contagi da Coronavirus in Toscana secondo il bollettino reso noto oggi. Da ieri sono stati registrati altri 6 decessi. II contagi registrati nelle ultime 24 ore sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 526 nuovi positivi è di 47 anni circa (il 13% ha meno di 20 anni, il 25% tra 20 e 39 anni, il 34% tra 40 e 59 anni, il 15% tra 60 e 79 anni, il 13% ha 80 anni o più). In totale sono 130.859 i casi di positività dall'inizio della pandemia.

Friuli Venezia Giulia - Su 4.561 tamponi molecolari sono stati rilevati 391 nuovi contagi con una percentuale di positività dell'8,57% in Friuli Venezia Giulia. Sono inoltre 1.253 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 114 casi (9,1%). I decessi registrati sono 12, a cui se ne aggiunge uno avvenuto l'8 gennaio. I ricoveri nelle terapie intensive scendono a 61 mentre quelli in altri reparti sono 685.

Read 154 times

Utenti Online

Abbiamo 890 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine