ANNO XV Aprile 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 30 Gennaio 2021 15:23

Consultazioni: Fico stringe i tempi, M5s alle 16, poi Pd, Iv e Leu. Zingaretti Pd: 'Indichiamo solo Conte'

Written by 
Rate this item
(0 votes)

I colloqui con il presidente della Camera si aprono a Montecitorio con il Movimento Cinque stelle. In rapida successione Fico consulterà Pd, Iv e LeU. Zingaretti: 'Programma vincolante e strategico. Confronto non strumentale'. Martedì il presidente della Camera tornerà al Quirinale

Le consultazioni del presidente della Camera Roberto Fico partiranno oggi a Montecitorio alle 16 con il Movimento Cinque stelle. In rapida successione Fico consulterà Pd, Iv e LeU.

Il segretario dem, Nicola Zingaretti, ha detto che "il Pd ribadisce di indicare Conte come la sola personalità capace di raccogliere i consensi necessari.

Egli ha ottenuto già la fiducia piena alla Camera dei deputati e un sostegno amplissimo al Senato. Ha lavorato con noi ed è in grado di garantire equilibrio e una immediata ripartenza". "Occorre sviluppare in queste ore quel confronto programmatico richiesto da tutti - ha aggiunto - e che noi ci auguriamo sia franco, approfondito e privo di strumentalità e di confusi diversivi e obiettivi politici. Mantenere la dignità della politica è un tutt'uno con la ricostruzione di un governo ampio fondato su un programma vincolante e strategico". Poi su Fico: 'È stato dato al presidente della camera Fico un mandato esplorativo. Lo aiuteremo a svolgere il suo lavoro con convinzione e responsabilità". Per Zingaretti: "c'è una distanza ormai quasi insopportabile tra il sentimento degli italiani e le loro preoccupazioni quotidiane e un dibattito politico ai più incomprensibile, chiuso in se stesso, in alcuni casi mosso da soli interessi personali o di partito". Lo afferma il segretario del Pd, Nicola Zingaretti.

IL CALENDARIO

Sabato 30 gennaio

Ore 16 - Gruppi Parlamentari "Movimento 5 Stelle" del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati

Ore 17.20 - Gruppi Parlamentari "Partito Democratico" del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati

Ore 18.40 - Gruppi Parlamentari "Italia Viva - PSI" del Senato della Repubblica e "Italia Viva" della Camera dei deputati

Ore 20 - Gruppo Parlamentare "Liberi e Uguali" della Camera dei deputati

Le consultazioni proseguiranno anche domani. Alle 10 il Presidente della Camera vedrà i rappresentanti del Gruppo 'Europeisti – Maie – Centro Democratico' del Senato, alle 11.20 quelli del Gruppo Parlamentare "Per le Autonomie (SVP-PATT, UV)" del Senato, alle 12.40 sarà il turno del Gruppo Misto della Camera limitatamente alle Componenti che fanno riferimento alla maggioranza: Centro Democratico - Italiani in Europa; Maie-Movimento associativo Italiani all'estero-Psi; Minoranze linguistiche. Alle 14 Fico incontrerà infine il Gruppo Misto del Senato limitatamente ai componenti che fanno riferimento alla maggioranza. 

Quello di Roberto Fico, che ieri dal Capo dello Stato ha ricevuto l’incarico di verificare la disponibilità dei partiti che sostenevano il precedente governo, è un compito complesso, che è chiamato a svolgere per la seconda volta in tre anni. Mattarella ha chiesto tempi rapidi per uscire dalla crisi.

E’ doveroso dar vita - presto - a un governo, con un adeguato sostegno parlamentare, per non lasciare il nostro Paese esposto agli eventi in questo momento così decisivo per la sua sorte”, ha detto Sergio Mattarella al termine delle consultazioni con tutti i partiti. Martedì pomeriggio il presidente della Camera tornerà al Quirinale per riferire l’esito della trattativa.

Nelle prossime ore i leader della vecchia maggioranza gli presenteranno le loro condizioni, gli spiegheranno se sono effettivamente disposti a mettere da parte le frizioni delle scorse settimane e a ripartire, con un programma definito per affrontare la crisi economica, sanitaria e sociale che affligge il Paese. Al presidente della Repubblica, il Movimento 5 stelle – nel confermare il sostegno a Giuseppe Conte - non ha posto veti per un rientro di Italia viva.

Una disponibilità accolta però con asprezza da Alessandro Di Battista, pronto a lasciare il Movimento se si dovesse firmare una nuova alleanza con Matteo Renzi, mentre Barbara Lezzi ha chiesto il voto degli iscritti. Il fondatore di Iv, ha accolto con soddisfazione la scelta del Presidente Mattarella e ha assicurato che il suo partito “la onorerà lavorando sui contenuti: vaccini, scuola, lavoro e ovviamente Recovery Plan sono le priorità su cui il Paese si gioca il futuro. Diciamo no alla caccia al parlamentare, diciamo sì alle idee e ai contenuti. No al populismo, sì alla politica", il messaggio che consegna il senatore di Rignano.

Il Partito democratico dal canto suo conferma la disponibilità per un governo Conte ter ma chiede una maggioranza solida. Su queste posizioni Fico dovrà mediare. Il tempo a disposizione non è molto, Mattarella vuole una risposta entro martedì. 

Read 251 times

Utenti Online

Abbiamo 824 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine