ANNO XVI Gennaio 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 03 Dicembre 2021 09:00

Coronavirus in Italia sono 16.806 i nuovi contagi e 72 i decessi : bollettino 2 dicembre

Written by 
Rate this item
(0 votes)

5.060.430 casi, 134.003 morti, 4.717.556 guariti, 208.871 malati. Dati Protezione Civile del 2 dicembre 2021. In Italia aumentano i casi di Covid, ma la positività resta stabile. Aumentano anche i ricoveri sia nei reparti ordinari che in terapia intensiva.

In Italia sono 16.806 nuovi casi di contagio al coronavirus (quando mercoledì erano 15.085 e una settimana fa 13.764) su 679.462 tamponi (ieri 573.775 tamponi) con un tasso di positività stabile al 2,5% (-0,2% rispetto al giorno prima). Settentadue i decessi (ieri 103) per un totale di vittime da inizio pandemia pari a 134.003.

Aumentano anche i pazienti ricoverati che sono 5.298, ossia 50 in più di mercoledì, così come quelli in terapia intensiva che sono 698 (+12). 

Il numero totale di casi da inizio pandemia è di 5.060.430. I dimessi/guariti sono 4.717.556 (+7.650 rispetto a ieri), gli attualmente positivi 208.871 (+9.088). Di questi, 202.875 sono in isolamento domiciliare.

La regione con il maggior numero di casi è il Veneto (2.873), davanti a Lombardia (2.620), Lazio (1.810), Emilia Romagna (1.464) e Campania (1.271).

I DATI DELLE REGIONI

LAZIO - Sono 1.810 i nuovi contagi da coronavirus nel Lazio secondo il bollettino di oggi, 2 dicembre. Si registrano inoltre altri 4 morti. I nuovi casi a Roma città sono 926. Oggi nel Lazio "su 20.635 tamponi molecolari e 29.107 tamponi antigenici per un totale di 49.742 tamponi, si registrano 1.810 nuovi casi positivi (+172), sono 4 i decessi (-4), 692 i ricoverati (-4), 93 le terapie intensive (-3) e +817 i guariti. il rapporto tra positivi e tamponi è al 3,6%. I casi a Roma città sono a quota 926", sottolinea l’assessore alla Sanità e integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato, nel bollettino al termine dell’odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e l'ospedale pediatrico Bambino Gesù.

EMILA ROMAGNA - Sono 1.464 i nuovi contagi da coronavirus in Emilia Romagna secondo il bollettino di oggi, 2 dicembre. Si registrano inoltre altri 6 morti. Dall’inizio dell'epidemia, nella Regione si sono registrati 458.504 casi di positività. Il totale di tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore è di 39.686. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 3,7%. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età. Si registrano sei decessi: due nella provincia di Modena (due donne, rispettivamente di 80 e 85 anni); uno nella provincia di Bologna (un uomo di 83 anni); uno nella provincia di Ravenna (un uomo di 66 anni) e due nella provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 62 anni nel forlivese e un uomo di 83 nel cesenate). In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.803.

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 7.474.191 dosi; sul totale sono 3.559.518 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Le terze dosi sono 575.842. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 609 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 618 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 680 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 39,7 anni.

SARDEGNA - Sono 154 i nuovi contagi da coronavirus in Sardegna secondo il bollettino di oggi, 2 dicembre. Non si registrano invece nuovi decessi. 3.013 le persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 10.428 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 14 ( stesso dato rispetto a ieri ). I pazienti ricoverati in area medica sono 72 ( 2 in meno rispetto a ieri ). 2.688 sono i casi di isolamento domiciliare ( 29 in più rispetto a ieri).

VALLE D’AOSTA - Nessun decesso e 99 nuovi contagi da coronavirus oggi, 2 dicembre, in Valle d’Aosta che portano il totale complessivo dei contagiati dal virus da inizio emergenza a 13.321. Lo registra il bollettino con i dati Covid della Regione. I positivi attuali sono 738 di cui 709 in isolamento domiciliare, 28 ricoverati in ospedale. uno in terapia intensiva. I guariti complessivi sono 12.104, +35 rispetto a ieri, il totale dei casi testati è pari a 97.904, quello dei tamponi fino ad oggi effettuati a 219.419. Da inizio epidemia i decessi di persone risultate positive al Covid in Valle d’Aosta sono 479.

FRIULI VENEZIA GIULIA - Sono 770 i nuovi contagi da coronavirus in Friuli Venezia Giulia secondo il bollettino di oggi, 2 dicembre. Si registrano inoltre altri 7 morti. Su 8.604 tamponi molecolari sono stati rilevati 689 nuovi contagi con una percentuale di positività dell'8,01%. Sono inoltre 19.895 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati altri 81 casi (0,41%). I nuovi decessi riguardano un uomo di 91 anni di Trieste (deceduto in ospedale), una donna di 92 anni di Muggia (deceduta in casa di riposo), una donna di 93 anni e un uomo di 76 anni entrambe di Cordenons (deceduti in ospedale), una donna di 88 anni di Pordenone (deceduta in ospedale), un uomo di 84 anni di Travesio (deceduto in ospedale) e infine un uomo di 60 anni di Gemona del Friuli (deceduto in ospedale). Le persone ricoverate in terapia intensiva risultano essere 26, mentre i pazienti in altri reparti sono 294. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi.

I decessi complessivamente ammontano a 3.997, con la seguente suddivisione territoriale: 919 a Trieste, 2.047 a Udine, 713 a Pordenone e 318 a Gorizia. I totalmente guariti sono 120.867, i clinicamente guariti 211, mentre le persone in isolamento risultano essere 7.144.

Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 132.539 persone con la seguente suddivisione territoriale: 31.194 a Trieste, 57.359 a Udine, 25.694 a Pordenone, 16.462 a Gorizia e 1.830 da fuori regione. Il totale dei casi positivi è stato ridotto di 5 unità a seguito di altrettanti test antigenici non confermati da tampone molecolare.

ABRUZZO - Sono 485 i nuovi contagi da coronavirus in Abruzzo secondo il bollettino di oggi, 2 dicembre. Non si registrano invece nuovi decessi. Sono di età compresa tra 1 e 94 anni i nuovi casi registrati oggi nella Regione, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza a 88.379. Il bilancio dei pazienti deceduti resta fermo a 2.595. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 81.290 dimessi/guariti (+222 rispetto a ieri). Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 4494 (+263 rispetto a ieri), nel totale sono ricompresi anche 621 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche. Sono 110 pazienti (+1 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica; 8 (+2 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 4376 (+260 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

PUGLIA - Sono 305 i nuovi contagi da coronavirus oggi 2 dicembre in Puglia , secondo i dati dell'ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 3 morti. I nuovi casi, individuati attraverso 22.688 tamponi giornalieri effettuati, sono così suddivisi per provincia: Bari: 36; Bat: 14; Brindisi: 32; Foggia: 107; Lecce: 76; Taranto: 39; Residenti fuori regione: 1; Provincia in definizione: 0. Sono 4.250 le persone attualmente positive, 131 quelle ricoverate in area non critica, 21 in terapia intensiva. Dati complessivi: 280.056 casi totali da inizio pandemia, 4.823.36

ALTO ADIGE - Sono 717 i nuovi contagi da coronavirus in Alto Adige secondo il bollettino di oggi, 2 dicembre. Si registrano inoltre altri 4 morti nelle ultime 14 ore. I laboratori dell'Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 2.544 tamponi Pcr e registrato 445 nuovi casi positivi, e 272 test antigenici positivi.A livello provinciale ad oggi (02 dicembre) sono stati effettuati in totale 729.137 tamponi su 262.384 persone. I pazienti covid ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 99 e 11 quelli in terapia intensiva. I guariti totali sono 84.427, + 722.

BASILICATA - Sono 41 i nuovi contagi da coronavirus in Basilicata secondo il bollettino di oggi, 2 dicembre. Non si registrano invece nuovi decessi. Il totale dei tamponi molecolari effettuati è di 1.340 nelle ultime 24 ore. I lucani guariti o negativizzati sono 34. I ricoverati negli ospedali di Potenza e di Matera sono 14; nessuno è ricoverato in terapia intensiva. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono 1.106 (+3).

Per la vaccinazione, ieri sono state effettuate 3.748 somministrazioni di cui circa 3.200 sono terze dosi. Finora 437.956 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (79,2 per cento del totale della popolazione residente), 405.712 hanno completato il ciclo vaccinale (73,3 per cento) e 56.853 sono le terze dosi (10,3 per cento), per un totale di 900.521 somministrazioni effettuate.

TOSCANA - Sono 615 i contagi da coronavirus in Toscana oggi, 2 dicembre 2021, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione anticipati dal governatore Eugenio Giani. "I nuovi casi registrati in Toscana sono 615 su 35.195 test di cui 10.863 tamponi molecolari e 24.332 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 1,75% (6,3% sulle prime diagnosi)", scrive Giani sui social, aggiungendo che i vaccini attualmente somministrati sono 6.387.545.

VENETO - Sono 2.873 i contagi da coronavirus in Veneto oggi, 2 dicembre 2021, secondo numeri e dati del bollettino della regione. Registrati 6 morti. Il totale dei positivi da inizio pandemia sale quindi a 522.687 persone, mentre quello dei morti raggiunge quota 11.983. Gli attualmente positivi, ossia i cittadini veneti in isolamento, oggi sono 33.828

La Regione precisa che l’incidenza è pari a 317,1 casi su 100mila abitanti; l’Rt è a 1,39; l’occupazione delle Terapie Intensive è al 10%; quella dell’Area Medica all’8%.

PIEMONTE - Sono 1.200 i nuovi contagi da Coronavirus oggi 2 dicembre 2021 in Piemonte, secondo i dati Covid-19 dell'ultimo bollettino della Regione. Da ieri ci sono stati 2 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 62.935 tamponi, di cui 52.357 antigenici con un tasso di positività all'1,9%. I ricoverati in terapia intensiva sono 36, 3 in più rispetto a ieri. I ricoverati non in terapia intensiva sono 400, 24 in più rispetto a ieri. Le persone in isolamento domiciliare sono 11.099. Da inizio pandemia sono morte 11.895 persone nella Regione.

CAMPANIA - Sono 1.271 i nuovi contagi da Coronavirus oggi giovedì 2 dicembre 2021, secondo i dati Covid-19 dell'ultimo bollettino della Regione. Da ieri sono stati registrati 5 morti di cui 4 delle ultime 48 ore e il quinto dei giorni precedenti. Da ieri sono stati processati 32.619 test nella Regione. In Campania sono 22 i pazienti Covid, ricoverati in terapia intensiva, e 312 quelli nei reparti di degenza.

LOMBARDIA - Sono 2.620 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, giovedì 2 dicembre 2021 in Lombardia, secondo i dati Covid-19 dell'ultimo bollettino della Regione. Da ieri ci sono stati 17 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 147.234 tra molecolari e antigenici con un tasso di positività dell'1,7%. Da inizio pandemia ci sono state 34.413 vittime nella Regione. I ricoverati negli ospedali lombardi sono 893, 6 in più da ieri, e in terapia intensiva 111, 3 in più da ieri.

Sono 896 i nuovi positivi al Coronavirus in provincia di Milano, di cui 374 a Milano città. Secondo i dati diffusi dalla Regione Lombardia, a Bergamo sono 122, a Brescia 337, a Como 172, a Cremona 85, a Lecco 75, a Lodi 63, a Mantova 124, a Monza e Brianza 247, a Pavia 121, a Sondrio 52 e a Varese 225.

Read 206 times Last modified on Venerdì, 03 Dicembre 2021 10:33

Utenti Online

Abbiamo 1199 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine