ANNO XVIII Maggio 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 17 Marzo 2023 16:28

Colombia e Venezuela ripristineranno il traffico aereo con cinque nuove rotte che collegheranno entrambe le nazioni

Written by 
Rate this item
(0 votes)
Aeroporto Internazionale di Caracas Aeroporto Internazionale di Caracas

Le autorità aeronautiche di Colombia e Venezuela hanno rilasciato un comunicato congiunto in cui hanno riportato i nuovi piani e rotte che entrambe le nazioni attueranno per collegare i viaggiatori in aereo.

 

Il documento iniziale menziona che ci saranno cinque nuove rotte che collegheranno Colombia e Venezuela, nelle città di Maiquetía, e San Antonio del Táchira con Bogotá e Cúcuta.

 

Gli accordi concordati tra le due nazioni dettagliano, secondo il testo, gli aspetti relativi al traffico aereo sulle rotte Barranquilla-Maiquetía, Bogotá-Maiquetía, Maiquetía-Cúcuta e San Antonio del Táchira-Cúcuta.

Una volta approvate queste proposte, i governi di Colombia e Venezuela ripristineranno formalmente il transito tra le due nazioni e unificheranno le procedure di ricerca e soccorso in caso di emergenza, ha riferito il ministero dei Trasporti colombiano.

 

"Queste lettere di accordo operativo includono l'unificazione delle procedure SAR, che consiste nel fornire servizi di ricerca e salvataggio in situazioni di emergenza, in conformità con le norme dell'Organizzazione per l'aviazione civile internazionale (ICAO) per Colombia e Venezuela, a sua volta, cooperazione per formazione e formazione reciproca”, si legge nel comunicato.

In questo modo aumenta la sicurezza delle operazioni aeree tra i due paesi, migliorano le informazioni in volo. I documenti saranno la guida per raggiungere gli obiettivi di sviluppo e crescita dell'aviazione civile tra i due Stati in modo ordinato, sicuro e sostenibile”, aggiunge.

 

Gli accordi sono stati firmati dalle autorità aeronautiche di Colombia e Venezuela per formalizzare il processo del traffico aereo dopo anni di disconnessione, sia per divergenze politiche e diplomatiche, sia per l'impatto della pandemia di coronavirus.

Read 783 times

Utenti Online

Abbiamo 792 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine