ANNO XVIII Luglio 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 29 Gennaio 2024 04:42

Due sicari uccidono un uomo in una chiesa italiana a Istanbul, l'Isis rivendica

Written by  Ugo Barbàra
Rate this item
(0 votes)
Polizia scientifica al lavoro dopo l'attacco alla chiesa di Santa Maria, a Istanbul Polizia scientifica al lavoro dopo l'attacco alla chiesa di Santa Maria, a Istanbul

Arrestati i due killer mascherati che hanno sparato colpi d'arma da fuoco nella chiesa di Santa Maria nel quartiere di Saryer per poi darsi alla fuga. Per il Vicario apostolico è "un attacco di matrice religiosa." 

Ha destato allarme l'attacco di due uomini armati in una chiesa italiana a Istanbul durante la Messa domenicale. Quello che all'inizio sembrava un'esecuzione mirata è stata rivendicata dall'Isis attraverso i suoi canali Telegram e condannata da Papa Francesco e dalle autorità turche.

Intorno alle 11,40 locali due uomini a volto coperto sono entrati nella chiesa di Santa Maria, nel quartiere di Sariyer, nella parte europea della più grande città della Turchia, ha detto il ministro dell'Interno Ali Yerlikaya. 

 

Inizialmente le autorità turche avevano affermato che sembrava un attacco mirato contro una persona piuttosto che contro la Chiesa cattolica. La polizia turca ha arrestato i due sospettati mentre fuggivano dalla scena, ha annunciato Yerlikaya domenica sera. Funzionari locali hanno detto che una quarantina di persone partecipavano alla Messa e avrebbero potuto esserci più vittime se, dopo il secondo colpo, la pistola non si fosse inceppata. Il governatore di Istanbul Davut Gul ha detto che non ci sono stati altri feriti. 

Le riprese delle telecamere di sicurezza mostrano due uomini con il volto coperto da passamontagna neri e con le mani nascoste in tasca. Uno indossava occhiali da sole. Il presidente Recep Tayyip Erdogan, che si trovava nella provincia centrale anatolica di Eskisehir per la manifestazione del suo partito in vista delle elezioni locali di marzo, ha espresso le sue condoglianze durante una telefonata con il sacerdote della chiesa italiana e altri funzionari locali. 

 

Papa Francesco ha espresso il suo sostegno alla Chiesa cattolica dopo l'attacco, nei commenti al termine della sua preghiera settimanale dell'Angelus in Piazza San Pietro in Vaticano. 


Anche il ministro degli Esteri italiano Antonio Tajani ha espresso "il suo cordoglio e la ferma condanna" per l'attacco e ha sostenuto le autorità turche nella ricerca degli assassini. "Non permetteremo mai a coloro che mirano alla nostra unità e alla nostra pace di attaccare i luoghi di culto nella nostra città" ha detto il sindaco di Istanbul, Ekrem Imamoglu.  AGI

Read 470 times Last modified on Lunedì, 29 Gennaio 2024 05:33

Utenti Online

Abbiamo 1110 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine