ANNO XVIII Maggio 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 05 Febbraio 2024 16:59

Il Cile è devastato dagli incendi: sale a 112 il numero delle vittime, proclamati due giorni di lutto nazionale

Written by 
Rate this item
(0 votes)
 Veicoli e case bruciano durante un incendio a Viña del Mar, in Cile Veicoli e case bruciano durante un incendio a Viña del Mar, in Cile

"È la più grande tragedia che abbiamo avuto dal terremoto del 2010", ha detto il presidente Gabriel Boric.

 

Il bilancio ufficiale delle vittime degli incendi nella parte centrale del Cile è salito a 112: lo ha fatto sapere l'organizzazione nazionale che si occupa della gestione dei corpi. Da venerdì il paese è colpito dagli incendi che stanno interessando le città costiere di Valparaìso e Vina del Mar. Delle vittime, 32 sono state identificate. "È la più grande tragedia che abbiamo avuto dal terremoto del 2010", ha spiegato il presidente Gabriel Boric, riferendosi al terremoto di magnitudo 8.8, seguito dallo tsunami che si è verificato il 27 febbraio 2010, causando oltre 500 morti. Intanto sono stati indetti due giorni di lutto nazionale. 

"È un disastro senza precedenti, la regione di Valparaiso non ha mai vissuto una crisi di questa portata", ha dichiarato Macarena Ripamonti, sindaco della famosa località balneare Vina del Mar. I forti venti hanno alimentato le fiamme e una coltre di fumo nero ha ricoperto le strade, dove le esplosioni si sono susseguite. Sono stati emessi ulteriori appelli all'evacuazione, anche se non è stato possibile determinare quanti residenti siano rimasti nelle loro case. Quanto sta accadendo in Cile ha impressionato anche Papa Francesco che al termine dell'Angelus ha detto: "Preghiamo per i morti e feriti dei devastanti incendi che hanno colpito il centro del Cile".  AGI

Read 611 times

Utenti Online

Abbiamo 627 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine