ANNO XVIII Giugno 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 06 Febbraio 2024 11:57

Re Carlo ha un tumore. Impegni rimandati

Written by 
Rate this item
(0 votes)
Re Carlo III Re Carlo III

Lo rende noto Buckingham Palace che precisa che il cancro scoperto al monarca non è correlato all'intervento chirurgico subito nei giorni scorsi per la dilatazione della prostata. Biden: "Sono preoccupato per il re".

A Re Carlo è stato diagnosticato un cancro e rimanderà gli impegni durante la terapia. Lo rende noto Buckingham Palace. 

 

Secondo la nota di Buckingham Palace, il cancro scoperto al monarca non è correlato all'intervento chirurgico subito nei giorni scorsi per la dilatazione della prostata. 

 

"Nel corso del recente intervento ospedaliero per l'ingrossamento benigno della prostata, è stato rilevato un distinto elemento di preoccupazione. I conseguenti esami diagnostici hanno accertato una forma tumorale. Sua Maestà ha cominciato oggi un programma di cure regolari, nel corso del quale è stato consigliato dai dottori di rimandare gli impegni pubblici", spiega Buckingham Palace. 

 

"Durante questo periodo, Sua Maestà continuerà a sbrigare gli affari di Stato e le incombenze d'ufficio come di consueto. Il Re è grato alla sua squadra medica per il tempestivo intervento, che è stato reso possibile grazie al suo recente trattamento ospedaliero. Egli resta assolutamente ottimista circa le sue cure e spera di tornare il più presto possibile al pieno adempimento dei suoi impegni pubblici". 

 

"Sua Maestà ha ritenuto di condividere la sua diagnosi per prevenire speculazioni e nella speranza che ciò possa aiutare la comprensione pubblica per tutti coloro che sono affetti da cancro in tutto il mondo", prosegue la nota.

Carlo è ritornato a Londra da Sandringham per cominciare subito le cure. 

 

Il principe Harry, secondogenito di re Carlo III d'Inghilterra, ha parlato con il padre dopo che a questi è stato diagnosticato un cancro e andrà a Londra nei prossimi giorni dalla sua residenza californiana negli Stati Uniti per visitare il padre. Lo ha reso noto la Bbc.

 

Biden preoccupato per il re

Il Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha detto di essere "preoccupato" per la diagnosi di cancro di re Carlo e ha intenzione di chiamarlo più tardi. "Sono preoccupato per lui", ha detto Biden quando gli è stato chiesto della diagnosi durante una visita a Las Vegas. "Ho appena saputo della sua diagnosi. Parlerò con lui, se Dio vuole".

Biden aggiunge: "Affrontare una diagnosi, un trattamento e una sopravvivenza del cancro richiede speranza e coraggio assoluto. Jill e io ci uniamo al popolo del Regno Unito nel pregare affinché Sua Maestà possa sperimentare una guarigione rapida e completa" 

 

Una monarchia snella

Nel mese scorso, prima del ricovero, re Carlo stava lavorando all'obiettivo che si era prefisso prima di salire sul trono: una monarchia snella, in cui solo pochi membri della famiglia reale svolgano compiti di rappresentanza del monarca.

I principi Andrea e Harry - che hanno entrambi rinunciato ai loro impegni ufficiali, l'uno nel novembre 2019, l'altro ad inizio 2020 - erano rimasti entrambi consiglieri di Stato, cioè' membri della famiglia reale che possono assumere particolari compiti se Carlo non è in grado di farlo o è all'estero; e invece il re, pochi mesi dopo essere salito sul trono, li ha depennati dalle funzioni corrispondenti.

Nell'ambito della legge sui consiglieri di Stato del novembre 2022, Carlo ha nominato i suoi due fratelli, la principessa Anna e il principe Edoardo, come suoi rappresentanti, ma contemporaneamente ha vietato al chiacchieratissimo fratello e al figlio ribelle la possibilità di rappresentarlo, pur lasciandoli tra i cosiddetti consiglieri di Stato. 

Il quotidiano The Times aveva spiegato a gennaio scorso che i consiglieri di Stato sono in genere la consorte del monarca più' i successivi quattro adulti in linea di successione al trono che hanno più di 21 anni (limite che non vale per l'erede al trono che entra di diritto nella lista quando compie 18 anni). Oltre ad Anna ed Edoardo, nell'elenco ci sono la regina Camilla, il principe William, il principe Harry, il principe Andrea e la principessa Beatrice; ma Andrea, Harry e Beatrice, anche se sono nella lista, non potranno più agire come consiglieri di Stato. Il re ha anche aggiunto una regola speciale per cui Anna ed Edoardo saranno consiglieri a vita mentre Harry, Andrea e Beatrice saranno gradualmente sostituiti quando il principe George, la principessa Charlotte e il principe Louis, i figli dei principi del Galles, saranno abbastanza grandi. 

I consiglieri di Stato sono stati utilizzati in passato per realizzare i compiti ufficiali urgenti solitamente svolti dal monarca. Nel febbraio 1974, la regina madre e la principessa Margaret agirono insieme come consiglieri di Stato per conto di Elisabetta II, all'epoca in Nuova Zelanda, per sciogliere il Parlamento. Nel giugno 1967, Carlo, all'epoca principe del Galles, agi' per la prima volta come consigliere di Stato al posto di sua madre mentre la monarca era in tour in Canada.  AGI

Read 456 times

Utenti Online

Abbiamo 589 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine