ANNO XVIII Aprile 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 20 Febbraio 2024 14:43

Blyde: L'opposizione non si separa dal percorso elettorale e chiede il rispetto dell'accordo delle Barbados

Written by 
Rate this item
(0 votes)
Gerardo Blyde Gerardo Blyde

Il capo della delegazione della Piattaforma Unitaria al Tavolo dei Negoziati, Gerardo Blyde, ha affermato lunedì che l'opposizione non si è separata dal percorso elettorale e ha reclamato il rispetto dell'Accordo di Barbados, dopo aver partecipato ad una riunione nell'Assemblea Nazionale. 

“Quattro sabati fa abbiamo tenuto una conferenza stampa in cui abbiamo denunciato una serie di violazioni dell'accordo di Barbados che, lungi dall'essere invertite, hanno continuato ad aumentare. "Né questa delegazione, né la Piattaforma Unitaria, né il candidato Machado si sono separati dal percorso elettorale e noi chiediamo il rispetto dell'Accordo di Barbados e lo abbiamo fatto al tavolo dove ci siamo appena riuniti", ha detto Blyde in una conferenza stampa. 

 

Ha sottolineato che "il ruolo nostro come delegazione e quello del nostro principale, la Piattaforma Unitaria, è quello di rafforzarci sul percorso elettorale", e ha condannato l'escalation degli attacchi contro i settori dell'opposizione. 

 

“Tutta l'escalation non contribuisce a nulla, non solo è continuata, ma non si è attenuata.” Ha detto che "l'incontro di oggi si è svolto in due parti, in primo luogo abbiamo presentato al facilitatore norvegese e al capo della delegazione Jorge Rodriguez un documento di 24 pagine con denunce di violazioni dell'Accordo, e un altro documento di 9 pagine che completa (... )Vogliamo chiarire che questa scrittura è stata registrata prima dei norvegesi. Non siamo qui per una diatriba al microfono, vogliamo essere molto chiari, l'incontro di oggi è stato con le due delegazioni e il capo della facilitazione norvegese era accompagnato da due della sua squadra. 

 

Tra le violazioni parziali dell'accordo di Barbados ha elencato la campagna contro le primarie, definendole fraudolente, la persecuzione dei membri della Commissione nazionale delle primarie, i processi ancora aperti presso la Procura, la sospensione da parte della Camera elettorale del TSJ degli effetti delle primarie, tra gli altri. Ha anche detto che si è tentato di rilanciare il progetto contro le ONG, così come le sentenze di squalifica di Henrique Capriles e María Corina Machado. 

 

“A ciò si aggiungono nuovi eventi, l'espulsione a Caracas dell'ufficio dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani e l'arresto dell'attivista Rocío San Miguel.” Ha chiesto l'apertura del registro elettorale e lo sviluppo del piano di osservazione tecnica nazionale e internazionale, punti contemplati nell'Accordo di Barbados. Com'è possibile che oggi il Paese non abbia una data elettorale?, si chiede Blyde. Riguardo ad una possibile data per le elezioni presidenziali, ha detto che "non siamo stati informati da loro di un'altra proposta". "Non ci siamo alzati dal tavolo, continuiamo a lavorare per garantire che l'accordo di Barbados sia rispettato nella sua interezza, per rispettare il candidato che abbiamo scelto alle primarie, tutte le condizioni elettorali e tutto ciò che si può fare in anticipo", ha detto.  Unión Radio

Read 624 times

Utenti Online

Abbiamo 1116 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine