ANNO XVIII Luglio 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 06 Marzo 2024 16:00

Il pane sardo dei centenari che fa incetta di premi

Written by  Roberta Secci
Rate this item
(0 votes)
Simona Prasciolu giovane imprenditrice sarda Simona Prasciolu giovane imprenditrice sarda

Il 'Coccoi Pintau cun Sou' dell'azienda Kentos, di Orroli, ha vinto la medaglia d'argento ai campionati italiani di panificazione 2024. 

La versione integrale può durare fino a 5 giorni-una settimana. È conosciuto in Sardegna come "il pane dei centenari", preparato con grano duro biologico coltivato nell'isola. Ora una delle produzioni dell'azienda Kentos, di Orroli (Sud Sardegna), il 'Coccoi Pintau cun Sou' ha vinto la medaglia d'argento ai campionati italiani di panificazione 2024: è preparato con semola di grano duro 'senatore Cappelli' biologica, da sola filiera sarda e con lievito madre naturale rinnovato in famiglia da oltre 3 secoli. 

 

Il premio è andato alla creazione di Simona Prasciolu giovane imprenditrice sarda, socia di Coldiretti Nuoro Ogliastra che ha partecipato alla manifestazione della Federazione Fipgc in cui si assegna il titolo di campione italiano della Panificazione. L'edizione 2024 si è tenuta alla Fiera Tirreno di Marina di Carrara e vi hanno partecipato 22 maestri provenienti da tutta Italia, che hanno gareggiato in quattro diverse categorie: pane tradizionale, pane innovativo, dolce da forno e pane artistico. Qualità dei pani, difficoltà d'esecuzione, tecniche, originalità e cura dei dettagli sono i criteri su cui si basano i riconoscimenti assegnati. Col Civraxeddu Nieddu di semola integrale di grano duro Senatore Cappelli biologico, Kentos si è aggiudicata anche la medaglia di bronzo nella categoria Pane tradizionale. 

 

L'azienda di Orroli si avvale di circa 60 collaboratori. "L'uso esclusivo del grano senatore Cappelli, proveniente da una filiera completamente sarda, è stato determinante per il successo del nostro pane, che ha conquistato questi importanti riconoscimenti ai campionati nazionali", sottolinea Prasciolu. "Il prossimo anno parteciperemo anche ai campionati mondiali. Questo successo è ulteriormente valorizzato dall'utilizzo del lievito madre, tramandato e nutrito per oltre 300 anni dalla nostra famiglia". Kentos si impegna a mantenere l'eticità del lavoro evitando i turni notturni e i fine settimana per il benessere dei lavoratori. AGI

Read 236 times

Utenti Online

Abbiamo 1102 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine