ANNO XVIII Luglio 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 08 Marzo 2024 14:11

Perchè si regalano le mimose l'8 marzo? lo dobbiamo alle donne della Costituente

Written by  Sara Dellabella
Rate this item
(0 votes)
Mimosa Mimosa

Il fiore giallo simbolo della festa della donna fu scelto da tre donne ex partigiane che furono elette all'Assemblea Costituente.

La mimosa è il simbolo della festa della donna. Ma da cosa nasce questa usanza? chi ha scelto che fosse proprio questo fiore giallo a omaggiare le donne nel giorno della loro festa? 

 

A sceglierlo sono state le ex partigiane Rita Montagnana, Teresa Mattei e Teresa Noce. Donne che il 2 giugno del 1946 furono elette all'assemblea costituente per scrivere insieme la Carta Costituzionale portando per la prima volta dentro il parlamento la voce e le istanze delle donne in un mondo ancora fortemente maschilista e patriarcale. 

 

A Teresa "Chicchi" Mattei si deve la scelta del fiore giallo che cresceva spontaneamente sulle piante agli inizi di marzo e per questo considerato popolare e alla portata di tutti, rispetto ad altri fiori più sofisticati e costosi, soprattutto all'indomani di due guerre mondiali che avevano messa a dura prova l'Italia, dal punto di vista economico e sociale. Per sostenere la sua idea, Mattei inventò un'antica leggenda cinese in cui le mimose rappresentavano le donne, la loro sensibilità, unità e senso di appartenenza a un gruppo, a una famiglia per via di tutti quei piccoli fiorellini che compongono il fiore. 

 

Teresa Mattei che durante la sua militanza da partigiana aveva subito violenze e torture, ricordò che "la mimosa era il fiore che i partigiani regalavano alle staffette. Mi ricordava la lotta sulle montagne e poteva essere raccolto a mazzi e gratuitamente".  AGI

Read 831 times

Utenti Online

Abbiamo 739 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine