ANNO XVIII Maggio 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 08 Marzo 2024 14:45

María Corina Machado avrà tempo fino al 20 aprile per cercare un sostituto alle elezioni presidenziali

Written by 
Rate this item
(0 votes)
María Corina Machado, leader e candidata alla presidenza dell'opposizione venezuelana interdetta dai pubblici uffici María Corina Machado, leader e candidata alla presidenza dell'opposizione venezuelana interdetta dai pubblici uffici

Tra il 21 e il 25 marzo avrà luogo la nomina dei candidati. Dal 1 aprile al 20 aprile il processo di sostituzione. Per ora María Corina si rifiuta di cercare una seconda figura per le elezioni. 

L'annuncio del Consiglio Elettorale Nazionale (CNE) di fissare la data delle elezioni presidenziali al 28 luglio ha inoltre lasciato un calendario per le candidature alle elezioni e alcuni giorni lavorativi per sostituire i candidati, se necessario. 

 

Così, il giornalista Eugenio Martínez ha spiegato che si terrà la nomina dei candidati, che dovranno rivolgersi al CNE per formalizzare la loro iscrizione tra il 21 e il 25 marzo. 

 

“Infine, abbiamo il calendario delle elezioni presidenziali con tutte le fasi del processo. La presentazione delle domande come indicato su #5M tra il 21 e il 25 marzo", ha spiegato nel suo account X. 

 

Inoltre, tra l'1 e il 20 aprile, l'organo direttivo consentirà a un candidato di registrare un sostituto. "La sostituzione, con effetto sullo schermo della macchina, avverrà dal 1° al 20 aprile", ha precisato. 

 

Ha spiegato che "nel calendario delle elezioni presidenziali si conferma che il periodo per la sostituzione delle candidature (senza che la sostituzione si rifletta sullo schermo della macchina) va dal 28 aprile al 18 luglio". 

 

“La finta votazione è prevista per il 16 giugno; accreditamento dei testimoni tra il 28 giugno e il 27 luglio. Anche se il calendario pubblicato (manca la sua pubblicazione nella Gazzetta Elettorale) comprende 101 fasi, questa versione non comprende le attività legate all’osservazione internazionale”, ha aggiunto Martínez. 

 

Allo stesso modo, ha indicato che “l'8 aprile sarà l'atto della scelta della posizione nella scheda elettorale. Il progetto RE sarà approvato il 28 aprile e la pubblicazione è prevista per il 29 aprile. Dal 13 al 16 giugno verrà inviato alle ambasciate il materiale elettorale”. 

 

Una fase sorprendente del programma è l'attività che il CNE ha chiamato decisione sullo status delle organizzazioni politiche convalidate da applicare. Questa fase è prevista tra l'11 e il 14 marzo», ha spiegato lo specialista. 

 

Ha osservato che “la decisione del CNE sullo status dei partiti è ciò che ci permetterà di sapere (dopo il 14 marzo) quali organizzazioni sono autorizzate a partecipare alle elezioni”. 

 

Vale la pena ricordare che il primo vicepresidente del Partito Socialista Unito del Venezuela (Psuv), Diosdado Cabello, ha dichiarato martedì che i candidati che vogliono candidarsi alle elezioni presidenziali del 28 luglio e sono politicamente squalificati, avranno un “ rifiuto automatico” da parte del Consiglio Elettorale Nazionale (CNE). 

 

"Chiunque voglia avere un certo livello di speranza fittizia va bene, ma non c'è modo di cambiare nulla, soprattutto a questo punto", ha dichiarato il funzionario. 

 

Inoltre, ha criticato il blocco dell'opposizione per aver rifiutato la data elettorale scelta dal CNE. 

 

"Chiedono le elezioni da circa sei anni, il CNE propone la data del 28 luglio e ora dicono di no, quella data è molto scomoda, molto presto", ha affermato Cabello. 

 

Riguardo al candidato sconosciuto che presenterà il PSUV, ha assicurato che "ha il suo candidato" e confida che Nicolás Maduro sarà quello scelto con consenso all'interno del partito ufficiale. 

 

Finora María Corina Machado è rimasta ferma nella sua decisione di non cercare un sostituto, tuttavia tutto sembra indicare che questo percorso richiederà una seconda alternativa per i venezuelani.

Read 660 times

Utenti Online

Abbiamo 1379 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine