ANNO XIV Gennaio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 21 Agosto 2016 10:23

Turchia - Bagno di sangue al matrimonio per una bomba, almeno 30 morti e 94 feriti

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Ankara - Un attentato ha fatto un numero dapprima imprecisato di vittime durante un matrimonio a Gaziantep, nel sudest della Turchia.

 "Si, alcune persone hanno perso la vita. E' stata una bomba, non sappiamo quanti siano i feriti", ha detto alla Cnn turca Mehmet Erdogan, parlamentare del partito 'Giustizia e sviluppo'.  Ma successivamente le autorità hanno confermato la morte di almeno 30 persone e il ferimento di altre 94. Il Vice Primo Ministro Mehmet Simsek ha parlato di un attacco barbaro nella città di Gaziantep, vicino al confine con la Siria

L'esplosione, ha detto il governatore di Gaziantep Ali Yerlikaya, e' stata causata da un attentato ma non è chiaro chi ne sia responsabile. Altri funzionari hanno detto che le modalità, possono far pensare sia al Pkk sia all'Isis. Le foto scattate dopo l'esplosione ha mostrato diversi corpi coperti con lenzuola bianche come una folla riunita nelle vicinanze.

La Turchia è stata scosso da un'ondata di attacchi nel corso dell'anno passato che sono stati o rivendicati da militanti curdi legati al Kurdistan Partito fuorilegge dei Lavoratori - conosciuta con il suo acronimo PKK - o sono stati incolpati su IS. 

Nel mese di giugno, si sospetta siano di quello stato islamico militanti hanno attaccato l'aeroporto principale di Istanbul, con pistole e bombe, uccidendo 44 persone.

L'attacco accade nel momento in cui il paese sta ancora riprendendo dal fallito colpo di Stato del mese scorso, che il governo ha attribuito al religioso musulmano Fethullah Gülen e dei suoi seguaci.

All'inizio di questa settimana, una serie di attentati incolpati sul PKK che aveva come obiettivo la polizia e soldati ha ucciso almeno una dozzina di persone. Una fragile processo di pace durato un anno tra il PKK e il governo è crollato lo scorso anno, portando ad una ripresa del conflitto trentennale.

La polizia isolato la luogo dell'esplosione e le squadre forensi spostati in. Centinaia di residenti si sono riuniti nei pressi del sito cantando "Allah è grande", così come gli slogan che denunciano gli attacchi.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1012 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1258 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa