ANNO XVIII Febbraio 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 03 Ottobre 2016 08:28

Comitato NO Brindisi - Ordine forense e scuola: un convegno segnato da un triplice errore

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Lo svolgimento del convegno organizzato per lo scorso primo ottobre dall’Ordine degli Avvocati di Brindisi per la scuola sul tema “Costituzione Italiana e Proposte di Riforma” ha dimostrato la fondatezza dei rilievi mossi dal nostro Comitato, dall’Associazione degli Studenti (UdS), da esponenti di diverse forze politiche e da singoli cittadini.

L’attuazione dell’iniziativa ha infatti confermato il suo “peccato originale” frutto di un triplice errore: la scelta della data dell’incontro nel corso di una accesa campagna referendaria con una partecipazione limitata ai soli “studenti in età di voto”, il ruolo di relatore affidato a noti esponenti partitici e non a studiosi del mondo della cultura in generale con particolare attenzione a quella giuridico-costituzionale nonché, nell’ambito di tale discutibile opzione, l’attribuzione di siffatto ruolo solo a esponenti di due forze politiche (Pd e Forza Italia) con l’esclusione quindi di consistenti aree dello scacchiere politico.

Un incontro cosiddetto di studio che è apparso sbilanciato nella impostazione, guidato esclusivamente dalle logiche di due parti politiche e largamente preconfezionato nelle domande e negli interventi del previsto dibattito.

Una pagina non edificante della meritoria e feconda storia della Scuola brindisina che va malinconicamente accantonata nella fiducia che tale Scuola continuerà a portare avanti il suo proficuo lavoro all’insegna dei principi costituzionali che disegnano una comunità scolastica e un insegnamento che si nutrano di cultura e di partecipazione.

A una cosa è però servita l’iniziativa dell’Ordine forense: ad aprire un’utile discussione sull’esigenza di assicurare, superando qualche silenzio e qualche malintesa interpretazione dell’autonomia, al servizio della Scuola pubblica quella “imparzialità” che l’art. 97 della Costituzione prescrive per tutte le attività della Pubblica Amministrazione.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1506 times

Utenti Online

Abbiamo 839 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine