ANNO XVII Febbraio 2023.  Direttore Umberto Calabrese

Enrico Letta e Giorgia Meloni si confrontano con i rispettivi inseguitori, M5S e Lega. In Palarmento arriva il decreto Aiuti Bis, mentre il governo studia un provvedimento "corposo e importante" per ridurre il caro bollette. 

 

La leader di Fratelli d'Italia spiega che gli impianti "vanno fatti, e vanno fatti nel tempo che è stato definito perché noi dobbiamo liberarci dalla dipendenza del gas russo. L'approvvigionamento energetico è una priorità ma bisognerà parlare molto seriamente del ruolo del comune e delle compensazioni che vanno a Piombino". 

"Lasciamo alla sinistra divisioni, rabbia e polemiche. Uniti si vince", ha scritto il capo della Lega accompagnando su Facebook la foto, destinata a sopire le polemiche di chi aveva notato la stranezza di un inizio di campagna elettorale sull'isola in contemporanea. 

La leader di FdI continua il proprio tour elettorale e da Ceglie Messapica, in Puglia, insiste nel rivendicare Palazzo Chigi qualora il suo partito fosse il più votato di un centrodestra vittorioso alle elezioni 

Veto dell'Autorità al confronto a 'Porta a Porta "tra due soli soggetti politici" perché "non conforme ai principi di parità di trattamento e di imparzialità dell'informazione" e "viola le regole della par condicio". 

La leader di FdI: Occorre "un esecutivo di persone che non abbiano padroni, che non siano ricattabili. Penso di poter guidare un governo cosi'". Il video dello stupro di Piacenza "l'ho preso dalla stampa, non lo avrei pubblicato se la vittima fosse stata riconoscibile, le immagini erano completamente oscurate". 

Presentate le candidature, Letta e Meloni corrono alla Camera, Berlusconi e Salvini al Senato. Per Palazzo Madama la corsa a Roma centro sarà Bonino-Calenda-Mennuni. FdI punta su Tremonti, Nordio, Pera e Terzi. FI schiera Lotito in Molise e Rita Dalla Chiesa in Puglia. A Bologna sfida Casini-Sgarbi. 

Matteo Salvini non si candiderà nell'uninominale mentre Giorgetti accetta la sfida nel collegio di Sondrio per la Camera. Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, correrà a Monza per il Senato. Non è certo se Giorgia Meloni accetterà la sfida dell'uninominale oppure no. 

 

A meno di una settimana dalla data entro la quale dovranno essere formalmente presentati, i partiti della coalizione sono al lavoro per la stesura dei nomi che correranno per le elezioni politiche del 25 settembre. 

L'86,54% dei votanti alle parlamentarie  (43.282 votanti)  M5s ha approvato l'elenco di 15 candidati. Nei prossimi giorni si conoscerà l'esito del voto rispetto alle candidature nei collegi plurinominali di Camera e Senato.

Utenti Online

Abbiamo 983 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine