ANNO XVI Dicembre 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Sindacati convocati per mercoledì. Il ministro dell'Economia Giorgetti: "Se necessario altri interventi contro il caro bollette". 

Deficit programmatico fissato quest'anno al 5,6% del Pil, contro il 5,1% tendenziale; nel 2023 è stimato al 4,5% e poi atteso in progressivo calo al 3,7% nel 2024 e al 3% nel 2025. Il ministro Giorgetti: pronti ad affrontare i rischi recessione. Via libera del governo a nuove trivellazioni. 

La premier: "Hanno visto che non siamo marziani e ho trovato orecchie disponibili, la priorità è difendere i confini esterni dell'Ue". Prima degli incontri con la presidente della Commissione e Michel, era stata all'Europarlamento. 

Il premier italiano vedrà la presidente Parlamento europeo, Roberta Metsola, poi la presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, e a seguire il presidente del Consiglio Ue, Charles Michel. 

Con due terzi dei viti scrutinati, il blocco guidato dal leader dell'opposizione israeliana ottinee 69 dei 120 seggi della Knesset. Il governo uscente di Lapid si ferma a 47. Affluenza record, mai così alta da 20 anni. 

Il Cdm rinvia l'attuazione della riforma Cartabia. Il premier: "Si rischiava la paralisi del sistema giudiziario e che persone condannate uscissero dal carcere. Nessuna conseguenza sui fondi per il Pnrr".  Nuovo reato contro i rave party, per i raduni illegali carcere fino a sei anni. prorogato obbligo mascherine in ospedale. Il 4 novembre Cdm sulla Nadef. 

La lista dei candidati a completare l'esecutivo potrebbe creare fibrillazioni all'interno dei partiti della maggioranza dove in tanti hanno l'aspettativa di entrare. 

Domenica, 30 Ottobre 2022 07:10

Giustizia e discontinuità Covid al Cdm di lunedì

Written by

Sul tavolo un decreto legge per mantenere il cosiddetto 'ergastolo ostativo' e il rinvio della riforma Cartabia. Per il coronavirus, verso lo stop alle multe ai non vaccinati fino al 30 giugno. 

Fonti dell'Unione: "È significativo e conferma la sintonia già emersa. Il presidente del Consiglio arriverà a Bruxelles giovedì 3 novembre, incontrerà Metsola, von der Leyen e Michel. Non ancora definito l'appuntamento con Stoltenberg. Ieri il colloquio con Zelensky e Scholz . Il premier italiano ribadisce l'urgenza di misure concrete per ridurre le bollette. 

Al centro del colloquio la guerra in Ucraina e il caro energia. Il premier italiano ha ribadito l’importanza dei passi avanti compiuti a livello europeo e l’urgenza di arrivare a misure concrete per ridurre i prezzi delle bollette. 

Utenti Online

Abbiamo 1103 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine