ANNO XV Ottobre 2021.  Direttore Umberto Calabrese

198.865 casi, 2.155 morti, 180.301 guariti, 16.409 malati. Dati dal 1 maggio 2021. Il ministro della comunicazione e dell'informazione, Freddy Ñáñez, ha riferito che tutte le infezioni rilevate nelle ultime 24 ore, sono tutte trasmesse dalla comunità. Ha aggiunto che ad oggi il Venezuela ha 198.865 casi confermati, 180.301 pazienti guariti, 16.409 casi attivi e 2.155 morti a causa del virus.

Published in Venezuela

196.386 casi, 2.117 morti, 178.072 guariti, 16.197 malati. Dati dal 29 aprile 2021. Come specificato dal ministro per la comunicazione e l'informazione, Freddy Ñáñez, lo stato di Carabobo ha presentato giovedì il maggior numero di contagi, con 327; seguito da Nueva Esparta 161, Aragua 151, Falcón 139 e Miranda 110

Published in Venezuela

194.959 casi, 2.099 morti, 177.082 guariti, 15.778 malati. Dati dal 28 aprile 2021. Il vicepresidente esecutivo, Delcy Rodríguez, ha spiegato che tutte le infezioni rilevate nelle ultime 24 ore sono trasmesse dalla comunità. Ha aggiunto che ad oggi il paese ha 194.959 casi, 177.082 pazienti guariti, 15.778 casi attivi e 2.099 decessi a causa del virus.

Published in Venezuela

193.721 casi, 2.082 morti, 176.058 guariti, 15.581 malati. Dati dal 27 aprile 2021. Come comunicato dal ministro della Comunicazione e dell'Informazione, Freddy Ñáñez, lo stato di Carabobo ha presentato questo martedì il maggior numero di nuovi casi, 257 distribuiti nei suoi 14 comuni; seguito da "La Guaira 162, Sucre 142, Yaracuy 138, Caracas 103, tra gli altri stati". Otto colpiti provenivano dall'estero, tutti con ingresso da La Guaira.

Published in Venezuela

192.498 casi, 2.065 morti, 175.242 guariti, 15.191 malati. Dati dal 26 aprile 2021. Il vicepresidente Delcy Rodríguez ha spiegato che lo stato di Yaracuy è l'entità che questo lunedì ha registrato il maggior numero di nuove infezioni, con 221; Seguono Miranda (194), Distrito Capital (161) e Lara (89). Del numero totale, 4 casi provenivano dalla Turchia, 2 dalla Repubblica Dominicana e 1 dal Messico, tutti con ingresso da La Guaira.

Published in Venezuela

191.518 casi, 2.047 morti, 173.097 guariti, 16.374 malati. Dati dal 25 aprile 2021. Il Vicepresidente esecutivo, Delcy Rodríguez, ha indicato che tutte le infezioni rilevate nelle ultime 24 ore sono trasmesse dalla comunità. Ha osservato che ad oggi il tasso di recupero dei pazienti affetti da coronavirus rimane al 91%

Published in Venezuela

188.063 casi, 1.987 morti, 171.043 guariti, 15.033 malati. Dati dal 22 aprile 2021. “Il vicepresidente Delcy Rodríguez ha riferito questo giovedì sera della morte di altri 22 cittadini a causa di malattie respiratorie. Come dettagliato, nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 1.318 nuovi casi, tutti di trasmissione comunitaria

Published in Venezuela

186.745 casi, 1.965 morti, 169.685 guariti, 15.095 malati. Dati dal 21 aprile 2021. "Yaracuy è l'entità con il maggior numero di contagi in 13 dei suoi 14 comuni", ha spiegato il ministro della Comunicazione e dell'Informazione, Freddy Ñáñez. Del numero totale di nuovi casi, 1 proveniva dal Messico e 1 dalla Bolivia, entrambi con ingresso da La Guaira.

Published in Venezuela

185.736 casi, 1.944 morti, 168.418 guariti, 15.374 malati. Dati dal 20 aprile 2021. Il vicepresidente esecutivo di Maduro, Delcy Rodríguez, ha sottolineato che nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 1.336 casi tramite trasmissione comunitaria e cinque importati. Ha aggiunto che ad oggi il Venezuela ha 185.736 infezioni, 168.418 pazienti guariti, 15.374 casi attivi e 1.944 decessi a causa del virus.

Published in Venezuela

184.595 casi, 1.925 morti, 166.826 guariti, 15.844 malati. Dati dal 19 aprile 2021. L'entità che ha aggiunto il maggior numero di infezioni questo lunedì è stato lo stato di Yaracuy, con 274. Tuttavia, il Venezuela ha un totale di 184.595 casi confermati e 166.826 persone guarite, come specificato dal Ministro delle comunicazioni e Informazioni, Freddy Ñáñez.

Published in Venezuela

Utenti Online

Abbiamo 833 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine