ANNO XIII Novembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 04 Novembre 2016 00:00

Prenota i panettoni per Natale: dai così un contributo alla rinascita dei territori colpiti dal terremoto

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Un Buon Natale ha sempre bisogno di un buon panettone. Per questo Legambiente e Fiasconaro sono di nuovo insieme anche per il Natale del 2017.
Quest'anno il 10% delle somme raccolte sarà devoluto alla sottoscrizione "La rinascita ha il cuore giovane" per aiutare comunità e territori colpiti dal terremoto


Lo scorso Natale abbiamo già avuto modo di apprezzare i panettoni artigianali di alta qualità prodotti a Castelbuono dai fratelli Fiasconaro (www.fiasconaro.com), entrati nel novero degli Ambasciatori del Territorio di Legambiente. 
Quest'anno il panettone, da 1 kg,  viene proposto nelle seguenti due tipologie:
- al cioccolato, con copertura di glassa e senza canditi
- tradizionale, con uvetta e canditi d'arancia, aromatizzato al marsala e zibibbo

Il contributo per ogni panettone  è di 15€.
Puoi prenotare uno o più panettoni scrivendo aQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro lunedì 8 novembre, indicando quanti e quali panettoni desideri e  un tuo recapito telefonico in modo da essere ricontattato per concordare versamento del contributo e modalità di consegna

Il 10% delle somme raccolte sarà devoluto alla  Raccolta fondi "La rinascita ha il cuore giovane" promossa da Legambiente, Libera, Altromercato, Federparchi, Alleanza cooperative italiane, Alce nero, Fondazione Symbola per aiutare territori e comunità colpiti dal sisma a ripartire. 
È difficilissimo, davanti alle scene di devastazione causate dal terremoto, immaginare un futuro possibile. Accanto alle priorità immediate, a cominciare dal soccorso alle persone che hanno perso tutto, è indispensabile sostenere quelle realtà d'impresa locali che faticosamente avevano avviato una nuova possibile stagione di rinascita in quelle aree interne del nostro Paese, già segnate da fenomeni di abbandono e di spopolamento. 
Imprese che hanno spesso come protagonisti giovani. A loro e a un'idea di ricostruzione e di rinascita con il cuore giovane è dedicata la nostra campagna di raccolta fondi. 
Pensiamo  a imprese che avevano e hanno come protagonisti giovani che volevano e vogliono, con orgoglio e passione, restare dove sono nati e dove hanno scelto di vivere scommettendo sulle produzioni agricole e agroalimentari tipiche, biologiche e di qualità, sul turismo sostenibile, sul commercio e l'artigianato, sulle bellezze paesaggistiche e lo straordinario patrimonio naturalistico di parchi e aree protette. Con loro vogliamo ricostruire il tessuto produttivo di un territorio  lavorando su una nuova economia civile, ecologica e solidale.
Da qui l'idea della raccolta fondi intitolata "La rinascita ha il cuore giovane" per  ripartire nel segno di un futuro migliore fatto di tradizioni, innovazione e solidarietà.

Il panettone
Ingredienti di grande qualità, scelti e selezionati esclusivamente dalla produzione isolana come vaniglia, miele di agrumi, manna, nocciole, mandorle di Avola, pistacchio di Bronte, che stimolano il palato con inaspettate combinazioni di sapori e profumi. Ingredienti legati ad un territorio, quello del Parco delle Madonie e sapientemente impastati dalle mani di Nicola Fiasconaro. Un'eccellenza gastronomica siciliana che ha saputo mantenere le tradizioni di una volta, pur esportando il suo prodotto in tutta Italia e all'estero. Una lenta e graduale lievitazione, che giunge naturalmente a compimento nell'arco di trentasei ore, garantisce qualità e fragranza ai prodotti da forno, nel pieno rispetto delle tradizioni dolciarie madonite.

Fiasconaro. Sessant'anni tra tradizione e innovazione.
Era l'anno 1953 quando Mario Fiasconaro, papà di Fausto, Martino e Nicola Fiasconaro inizia la propria avventura di gelatiere e pasticciere. Allora non c'erano i frigoriferi. Il gelato si faceva con la neve, che veniva conservata per la preparazione dei gelati. Poi è arrivata la prima esperienza con la pasticceria, cassatine, cannoli, "sfincioni" con crema di ricotta fino alle "montagne" di profiteroles, divenute in breve un autentico cavallo di battaglia. Sotto la guida e gli insegnamenti di papà Mario, crescevano intanto Fausto, Martino e Nicola, che hanno fatto in fretta ad impadronirsi dell'arte di famiglia, contribuendo in modo decisivo al definitivo lancio dell'azienda a livello nazionale ed internazionale. I tre fratelli Fausto, Martino e Nicola, poco più che bambini, dando una mano nel tempo libero, cominciarono ad imparare il mestiere. Oggi i Fratelli Fiasconaro sono a capo dell'azienda che porta il loro nome: Fausto è responsabile showroom, Martino è a capo dell'amministrazione, Nicola è pluripremiato primo pasticcere ed ha ricevuto il titolo di Cittadino Onorario dall'Amministrazione Comunale di Avola per il ruolo svolto in questi anni di ambasciatore delle dolci eccellenze siciliane nel mondo. Fiasconaro è un'azienda moderna e in continua espansione: grazie al lavoro d'equipe di professionisti capaci ed appassionati, al forte spirito imprenditoriale e ad un istinto straordinario, si è guadagnata un posto di rilievo nel settore, affermandosi sul mercato nazionale ed internazionale. L'esperienza accumulata negli anni tra i laboratori artigianali e le pasticcerie, prima in Italia poi all'estero, e la conoscenza delle tecniche di lavorazione più avanzate hanno reso i Fiasconaro pionieri nel settore della pasticceria artigianale. L'amore per i sapori della terra, il rispetto per i tempi della natura e una fede incrollabile nella tradizione non li hanno mai fatti cedere alle lusinghe della produzione industriale su vasta scala.

(comunicato Legambiente Taranto) 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1318 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1328 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa