ANNO XIV Novembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 03 Dicembre 2016 09:30

Firenze – Comune il M5S denuncia inefficienza e inefficacia nei lavori nei mercati

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Xekalos e Cappelli (M5S): “Ancora non sono stati risolti i problemi del mercato dei generi non alimentari e già si iniziano i lavori nell’area di piazza Dalmazia di fronte al cinema, per i banchi alimentari”

“Sono iniziati i lavori nell’area di piazza Dalmazia di fronte al cinema, una volta finiti, lì verranno ubicati i banchi del mercato dei generi alimentari, ad oggi posizionati in via di Rifredi.
Questi banchi attualmente dispongono di postazioni dotate di tettoie protettive che molto probabilmente non avranno dopo la riqualificazione.
È un grosso problema considerato che appunto vendono generi alimentari, ma come ormai ci stiamo abituando a vedere, le cose a Firenze vengono fatte per mettere una spunta in più, senza puntare invece alla qualità dei progetti” affermano la Consigliera Comunale del MoVimento 5 Stelle Arianna Xekalos ed la Consigliere del Quartiere 5 del MoVimento 5 Stelle Maria Luisa Cappelli.
“Il progetto di riqualificazione di piazza Dalmazia, costato 62.000 euro solo per i banchi alimentari, presenta già problemi che l’assessore si ostina a negare, peccato che ancora nessuno ha detto ai sette dei diciassette ambulanti rimasti fuori dal progetto, se e dove saranno posizionati.
Forse perché dopo il bando dell’anno prossimo il mercato conterà sette postazioni in meno ma il Comune non ha il coraggio di dirlo?” commentano Xekalos e Cappelli.
“Il PD a parole ha scelto di mantenere il nodo commerciale in piazza Dalmazia, per cui ha presentato e votato un ordine del giorno, ma nei fatti ha usurpato la Piazza e tolto posti di lavoro.
Avevamo ragione noi, quando il Sindaco ha parlato di creare posti di lavoro si riferiva alle multinazionali, a cui è stato dato accesso applicando la Direttiva Bolkestein, non agli ambulanti, che invece rischiano il proprio lavoro.
Una cosa è certa, lunedì presenteremo una domanda di attualità per sapere se almeno per i banchi alimentari sono state previste delle garanzie” concludono Xekalos e Cappelli. (s.spa.) 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 750 times

Utenti Online

Abbiamo 1010 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine