ANNO XII  Ottobre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 13 Giugno 2018 06:52

Rassegna Stampa - Dal caso Acquarius ai soldi della Lega

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Pubblichiamo la rassegna stampa predisposta da Carlo Forin nostro collaboratore di Vittorio Veneto che si diletta nella ricerca linguistica da zumero e anche nella raccolta di giornali che sceglie per noi e li propone alla lettura nella tradizione della rassegna stampa

 

Accordo storico sul nucleare nella penisola coreana (3° punto)

Storica stretta di mano

Pronti i taser per non ripetere le uccisioni dai poliziotti come a Genova

Macron, ridicolo più di Salvini, che fa come lui

Migranti portati a Valencia

i volti dei migranti sull’Aquarius

I mondiali di calcio in Russia senza l’Italia

Tre milioni truffati allo Stato dalla Lega rientreranno dal Lussemburgo

Io condivido la linea debole, ma giusta, di Salvini di pretendere l’aiuto dell’Europa sull’accoglienza dei migranti. Vorrei che il governo italiano alzasse la richiesta della cittadinanza unica degli europei da porre a base dell’accoglienza e per consolidare l’Europa.

La Merkel dovrebbe abbracciare questa idea se tiene all’unità europea, che in questo momento pare a rischio dentro una baruffa chiozzotta ridicola –Porti aperti Porti chiusi-. Si metteranno, d’accordo nelle commissioni, per rafforzare i controlli e a dar più soldi ai frontalieri, ma non basta! Occorre l’unità dei cittadini uguali nella legalità.

Poiché nessuno sta facendo questo, sottolineo il problema italiano più importante: il vuoto legislativo sull’articolo 49 della Costituzione (Art.: 49 Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale) che ci priva del delitto politico.

Perciò, la notizia odierna sui tre milioni di euro che sono stati rubati da Bossi allo Stato, tra i tanti per i quali è stato condannato in modo definitivo, non mi rallegrano abbastanza.

Mi invitano, invece, ad irridere tutti i sovranisti di un partito che tiene i soldi all’estero per truffare i consensi degli italiani che lo seguono.

Il governo pupi pop si saldi dando la cittadinanza ai nati in Italia e, contemporaneamente, alzi la voce nel volere una sola cittadinanza per tutti gli europei degli Stati che la vogliono.

Gli altri Stati che non la vogliono se ne vadano! E l’Italia non sfiori più la loro amicizia.

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 330 times

Le Vignette di Paolo Piccione

Orfini dichiara: “ora basta, questa volta denunceremo tutto”

 

Utenti Online

Abbiamo 1578 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa