ANNO XII  Luglio 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 12 Luglio 2018 08:17

Venezuela - Sacerdote ucciso per rubargli il furgone

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Barquisimeto (Venezuela) – Il parroco della parrocchia Nuestra Senora de Fatima, nell’arcidiocesi di Barquisimeto (Venezuela), don Iraluis José Garcia Escobar, 38 anni, è stato ucciso nel pomeriggio di lunedì 9 luglio, da banditi che volevano rubargli il furgoncino su cui viaggiava.

Secondo il comunicato della Conferenza episcopale del Venezuela, pervenuto all’Agenzia Fides, il sacerdote era alla guida del camioncino mentre percorreva il quartiere Santa Isabel, nella parte occidentale di Barquisimeto, e stava entrando nella sua parrocchia, quando è stato raggiunto da alcuni colpi di arma da fuoco esplosi dai malviventi. Portato all’ospedale Pastor Oropeza, vi è morto poco dopo. Don Iraluis era conosciuto per essere un sacerdote integrato nella sua comunità, da cui era molto amato, dotato di zelo pastorale, allegro e con una profonda spiritualità, tutto dedito alla Chiesa.
Secondo fonti locali, contattate da Fides, al momento del crimine, nelle vicinanze stava passando una pattuglia della polizia, che alle grida delle persone si è messa all’inseguimento degli assassini. Uno dei due, 20 anni, con precedenti per furto e omicidio, è rimasto ucciso, l’altro è riuscito a fuggire. Anche uno dei poliziotti è rimasto ferito ma in modo non grave. Secondo la polizia questa zona è segnalata per l’alto numero di furti di veicoli che vi si verificano. Sul posto è stato ritrovato un revolver. (SL) (Agenzia Fides)

 

Sei arrivato fin qui Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Agoramagazine.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di agoramagazine.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo. Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino al giorno. Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 461 times

Le Vignette di Paolo Piccione

Perchè??? “Ma che davero davero…”

 

Utenti Online

Abbiamo 1439 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa