ANNO XIII Ottobre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 02 Luglio 2019 16:08

Taranto - L’Ordine dei Consulenti del Lavoro premia un diplomato talentuoso

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Nei giorni scorsi si è riunita l’Assemblea generale degli iscritti all’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Taranto che ha approvato il bilancio consuntivo dell’anno 2018.

Grande soddisfazione è stata espressa per l’attività fin qui svolta che ha visto il Consiglio provinciale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Taranto impegnato nell’organizzare, a favore degli iscritti di Taranto e provincia, diverse occasioni di formazione, quali convegni con relatori di assoluto livello.

In un momento storico in cui il mercato e la normativa del lavoro vivono un continuo e rapido cambiamento, infatti, è necessario che il Consulente del Lavoro si mantenga aggiornato per dare alla propria clientela un servizio di consulenza adeguato.

Soprattutto il consulente del lavoro deve essere pronto a cogliere le nuove opportunità offerte dall’evoluzione della normativa, un professionista sempre meno impegnato negli adempimenti tradizionali, come l’elaborazione di buste paga e la tenuta contabilità fiscale, e sempre più orientato nel fornire consulenze verticalizzate alla clientela in diversi settori.

Nell’occasione Giovanni Prudenzano il presidente del Consiglio provinciale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Taranto, ha consegnato una borsa di studio ad Antonio Fratti Scapati, diplomatosi quest’anno con il massimo dei voti, figlio del collega Cosimo.

Da tempo il Consiglio provinciale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Taranto premia il figlio di un collega distintosi negli studi, un modo per gratificare un giovane incentivandolo a continuare gli studi, e un momento di vicinanza a un collega, in questo caso Cosimo Fratti Scapati, in un momento di gioia.

Read 254 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1241 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa