ANNO XIII  Agosto 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 13 Agosto 2019 16:26

Pulsano (Taranto) – Di Lena propone la raccolta differenziata a peso con isole intelligenti

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il Consigliere Angelo Di Lena chiede l’aumento del numero delle isole ecologiche a pulsano e propone un innovativo sistema per la raccolta differenziata a peso mediante l’impiego di isole ecologiche intelligenti.

“Ho appreso che in questi giorni molti cittadini di Pulsano stanno ricevendo delle lettera dal comune di invito all'utilizzo della raccolta differenziata, oltre che alcune iniziative rimaste solo su carta, ma ancora non attive realmente.

Ritengo che sarebbe stato più opportuno investire questi soldi in modo più produttivo, per esempio occorre aumentare il numero delle isole ecologiche per migliorare la raccolta differenziata a Pulsano”.

Questo il pensiero del consigliere Angelo Di Lena che suggerisce, altresì, una miglioria al metodo di raccolta per contenere le spese di gestione e premiare i cittadini più virtuosi e evitare i fenomeni di abbandono abusivo.

“Il Comune di Pulsano, in provincia di Taranto, ha una discreta vastità del territorio.

E’ dunque fondamentale, per una migliore efficienza, predisporre servizi sempre più innovativi per cercare di contenere i costi e migliorare la vita di tutti.

L’idea consiste nell’investire nell’installazione di isole ecologiche altamente tecnologiche ad accesso controllato mediante apposite card personalizzate che consentono di pesare i rifiuti al momento del conferimento.

Ogni utente riceve un badge con un chip che identifica il cittadino.

Una volta che l’utente si reca all’isola di raccolta, si rende riconoscibile immediatamente avvicinando il chip al lettore ottico installato sulla bilancia.

I rifiuti vengono poi pesati e categorizzati a seconda della natura dei materiali (le categorie al momento sono cinque: carta, plastica, vetro, organico, indifferenziato; ma sono implementabili).

La bilancia segnala il peso e rilascia un adesivo da applicare sul sacchetto con codice identificativo della persona e peso reale del rifiuto.

A seguito della pesata, il sistema apre automaticamente il cassonetto corrispondente.

Ad ogni utente viene quindi computato il peso dei rifiuti effettivamente prodotti.

Si può, così, avviare il percorso della tariffazione puntuale con una modularità della quota variabile della tariffa TARI, che rispecchia il principio “chi più inquina, più paga” oppure “più differenzio, meno spendo”. L’utente, accedendo al sito del Comune, potrà consultare in qualsiasi momento il proprio punteggio e cercare di incrementarlo per ottenere dei sconti maggiori sulla tassa.

Le isole saranno dotate di sensori per evitare che i cittadini più ‘furbi’ nascondano oggetti pesanti nei sacchetti per aumentarne il peso (e quindi il risparmio) e sono equipaggiate di telecamere che consentono la videosorveglianza e il costante controllo da remoto, così da evitare sia atti di vandalismo sia fenomeni di abbandono abusivo lungo le strade della città.

Una sperimentazione di successo di questo sistema innovativo è stata fatta nel nord Italia a Fabriano e ha coinvolto i cittadini del centro storico con l’installazione delle prime cinque isole, al seguito della quale il comune ha attivato la distribuzione di un totale di 180 isole sparse sull’ampio territorio comunale.

I benefici della raccolta a peso saranno numerosi a partire dall’incasso che il Comune riceve dalla vendita dei materiali nobili. Inoltre, l'efficienza del sistema di raccolta e il minor impiego degli operatori ecologici determinano una riduzione del costo del servizi.

Da queste economie si potranno liberare risorse per finanziare il noleggio a lungo termine delle isole ecologiche intelligenti, ovvero accedere a finanziamenti comunitari che andrebbero a sostenere l'investimento con un beneficio complessivo sul bilancio e sul sistema di tassazione dei rifiuti.

Un progetto in linea con l'idea di economia circolare che è la nuova frontiera delle green economy a livello europeo”.

Read 164 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1138 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa