ANNO XIII Ottobre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 20 Agosto 2019 03:53

Ci lascia Cosimo Cinieri l’attore tarantino nipote di Giulio Cesare Viola

Written by 
Rate this item
(0 votes)

La morte di Cosimo Cinieri appare troppo in sordina anche per via dell’estate, si legge di meno, si godono le ferie, ma di questo figlio tarantino dobbiamo dire qualcosa.

Repubblica nel suo articolo – in cui annuncia la dipartita dell’attore - lo abbina al panettone Balocco, giusto per richiamarlo ai più distratti; l’attore pochi ricorderanno che ha lavorato con Carmelo Bene, anzi va detto che la sua carriera teatrale da subito venne influenzata dalla sperimentazione delle avanguardie più estreme, che lo portarono al fianco anche di Alessandro Fersen e Carlo Quartucci. 

Ma c’è una cosa che va detta ai tarantini, che ci lascia il nipote del drammaturgo e scrittore Cesare Giulio Viola, altro illustre tarantino.

Dalla sua biografia

Recitò in due edizioni del Festival dei Due Mondi di Spoleto. Dal 1978, insieme alla moglie, la regista e poetessa Irma Immacolata Palazzo (che fu assistente anche di Carmelo Bene), diresse la Compagnia Teatrale Cinieri-Palazzo.

Lavorò con numerosi altri registi importanti, fra i quali Franco IndovinaLucio FulciFernando ArrabalMassimo TroisiLuigi Magni, Bernardo Bertolucci ed Edoardo Winspeare.

Nel 1968 fece parte del gruppo di attori che sostenne, alla Mostra del Cinema di Venezia, Carmelo Bene che presentava Nostra Signora dei Turchi, a seguito delle polemiche che la pellicola suscitò. Sempre con Bene produrrà S.A.D.E e L'Otello o la deficienza della donna, scrivendone anche alcune parti.

Read 316 times Last modified on Martedì, 20 Agosto 2019 04:02

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1190 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa