ANNO XIV Novembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 25 Settembre 2019 14:32

Crippa: "Una ventina di M5S pronti a venire nella Lega" Salvini: 'Presto sorprese con passaggi verso la Lega'

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Disagio tra chi ha fatto battaglia a Pd e ora è alleato. E denuncia divisioni della maggioranza in commissione

La Lega resta all'attacco in commissione e dopo lo stop di ieri in I commissione denuncia le divisioni della maggioranza sul tema giustizia. Intanto Matteo Salvini, interpellatod a Radio Radicale promette "sorprese". "Mettetevi nei panni di chi ha fatto una battaglia nei Cinque Stelle per anni contro quelli del Pd perché erano corrotti - dice il leader della Lega - e ci si ritrova alleato. Questo crea molto disagio, disagio che sarà palesato con alcune sorprese con dei passaggi verso la Lega".

"Stiamo ragionando, ci sono almeno una ventina di parlamentari del M5S che stanno 'dialogando' con la Lega, in vista di un passaggio con noi". Così Andrea Crippa, vicesegretario della Lega all'AdnKronos, sul possibile passaggio di senatori e deputati del M5S al Carroccio, confermando quanto detto questa mattina da Matteo Salvini, in una intervista a radio Radicale, in cui ha parlato di "alcune sorprese", riferendo di un "disagio che sarà palesato con dei passaggi verso la Lega".
"Possiamo dire che con almeno una decina di loro ci sono 'movimenti molto avanzati'", ha sottolineato Crippa. Spiegando che "da quando Renzi ha fatto il suo gruppo, i mal di pancia tra i 5stelle sono chiaramente aumentati, in tanti dicono no all'alleanza con il Pd e vogliono venire con noi".

"Non siamo un ascensore, ad alcuni diremo di sì, ad altri no, ma c'è la fila per venire in Lega, molti di loro sono contrari all'accordo con il Pd, ne fanno una questione di dignità", conclude Crippa.

"Oggi in Commissioni Giustizia e Finanze riunite - dicono i leghisti Ostellari e Bagnai - l'attuale maggioranza ha dato evidenza delle sue divisioni interne su un tema di grande rilevanza, quello del contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo. L'astensione dei senatori Grasso, Giarrusso e Drago sul parere proposto dai relatori Buccarella e Urraro, segnala la compresenza di visioni difficilmente conciliabili". 

"La convivenza fra le due anime, quella più e quella meno giustizialista, della maggioranza - proseguono i due presidenti di Commissione di palazzo Madama - si preannuncia difficile fin dai primi provvedimenti, e questo in un clima intorbidito dal recente scandalo del Csm, sul quale il Movimento non ha preso una posizione forte, preferendo articolare la propria azione politica su attacchi personali a esponenti della Lega, anziché sulle gesta dei suoi nuovi alleati. Gli italiani sapranno valutare quanto questi tatticismi tutelino o danneggino la legalità e i loro diritti fondamentali".

Read 613 times

Utenti Online

Abbiamo 992 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

Calendario

« November 2020 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30