ANNO XIV Febbraio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 15 Gennaio 2020 14:10

1 febbraio Fondazione dell'Ospedale per Italiani a Caracas

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il 1 ° febbraio, la cerimonia di fondazione dell'Ospedale per i cittadini italiani del Venezuela avrà luogo a Caracas, (alle ore 17,30 presso il CIV Centro Italo Venezuelano ingresso libero a tutta la Comunità italiana NdR).

Lo ha riferito l'Ambasciata d'Italia a Caracas e il Comitato promotore del nuovo ospedale dopo aver specificato che Ricardo Merlo, Vice Ministro degli Affari Esteri e Francesco Rocca, Presidente della Federazione Internazionale della croce rossa, saranno presenti nell'attività, oltre a Placido Vigo, Incaricato d'affari, Roberto Orecchia, direttore scientifico dell'Istituto di oncologia di Milano, Franco Livini, presidente dell'ospedale italiano di Buenos Aires e Cono Gumina, presidente dell'Anticancer Society of Venezuela.

Saranno presenti anche rappresentanti della comunità con sede in Venezuela all'evento che si terrà presso le strutture del Centro Italo Venezolanos (CIV) della capitale venezuelana.
L'ospedale opererà e avrà come modello l'Ospedale italiano a Buenos Aires, un'istituzione privata situata nella capitale dell'Argentina, e integrerà Aldo Giordano, Nunzio Apostolico, attraverso l'alleanza con l'Ospedale San Juan de Dios, istituzione religiosa con sede in italia.
Fintanto che il Console Generale sarà il presidente onorario della struttura in modo che lo stato italiano sappia come funziona l'ospedale, ha detto Vigo il mese scorso. Ha spiegato che, con il finanziamento concesso dall'Istituto europeo di oncologia di Veronesi e il contributo del governo italiano, la struttura fisica sarà realizzata, ma ha sottolineato che l'installazione dovrebbe essere gestita per pagare medici, attrezzature, servizi e forniture, tra gli altri. A questo proposito, ha sottolineato che nella sua prima fase la struttura sarà ampliata per aiutare gli italiani bisognosi, utilizzando due piani dell'edificio e costruendo 5 sale chirurgiche.

Ha anche indicato che 25 medici si uniranno al team che assisterà i pazienti nella comunità venezuelana italiana. La comunità italiana in Venezuela è la più grande comunità straniera nel paese, davanti sia agli spagnoli che ai portoghesi, secondo i dati del censimento del 1961 il Venezuela registra una profonda crisi economica caratterizzata da una spirale iperinflazionata, carenza di medicine, con gli ospedali della rete pubblica in cattive condizioni, senza input, attrezzature mediche e deficit del personale medico e degli infermieri che in gran numero sono emigrati e fanno parte del più grande esodo di massa nella regione che supera i 4 milioni di cittadini, secondo i dati di Nazioni Unite (ANSA).

Read 391 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1082 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa