ANNO XIV Febbraio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 20 Gennaio 2020 20:06

Venezuela: Guaidó in Colombia Incontrà Duque e Pompeo

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il leader dell'opposizione venezuelana Juan Guaidó, presidente ad interim del Venezuela e attuale 'legittimo' presidente dell'Assemblea nazionale, è arrivato oggi a Bogotà, prima tappa di un viaggio che lo vedrà anche in CentroAmerica, Europa e Stati Uniti.


L'arrivo nella capitale colombiana è stata confermata via Twitter sia dallo stesso Guaidó, sia dal presidente colombiano Iván Duque con  cui si e incontrato in mattinata.
Fonti del Dipartimento di Stato americano hanno anche indicato che sarà a Bogotà anche il segretario di Stato Mike Pompeo, che pure ha incontrato per un colloquio il leader venezuelano, nel primo pomeriggio.
Successivamente Guaidó farà scalo in Costa Rica per affrontare con il presidente Carlos Alvarado la situazione in Venezuela e Nicaragua, e viaggerà poi verso la Svizzera per partecipare al Forum economico di Davos.

Mike Pompeo a Guaidó: ci saranno più azioni da parte degli Stati Uniti per sostenere Guaidó

Il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, ha tenuto una conferenza stampa congiunta lunedì con il presidente (E) Juan Guaidó, in cui ha ribadito che continueranno a sostenerlo nella lotta contro il regime di Nicolás Maduro.

"Ci saranno più azioni da parte degli Stati Uniti per sostenere Guaidó", ha detto.

Allo stesso tempo, ha detto che faranno tutti i loro sforzi per fare pressione sul Chavismo venezuelano, che ha soppresso il diritto dei suoi cittadini a vivere correttamente.

Interrogato sulla posizione dell'Europa e della Colombia a favore del conflitto venezuelano, Pompeo ha sostenuto che tutte queste nazioni accettano di condannare l'intera situazione di emergenza.

Le nostre agenzie stanno lavorando in Colombia e nelle province del Venezuela vicino alla Colombia. Cosa possono fare gli europei? Condividono la stessa visione, questo è uno stato fallito e sono con loro per la libertà del Venezuela ”, ha aggiunto.

Iván Duque alza la voce contro Maduro e il terrorismo ospitato in Venezuela

Il presidente della Colombia, Iván Duque, ha alzato il tono nel suo discorso contro il regime di Nicolás Maduro e la sua protezione per i gruppi terroristici e paramilitari alloggiati nel territorio del Venezuela. "Nessuno può essere autorizzato a sponsorizzare atti terroristici, ma deve essere sanzionato", ha detto durante la III Conferenza ministeriale emisferica per la lotta al terrorismo.

"Oggi più che mai, il coordinamento tra paesi dovrebbe consentirci di identificare i gruppi terroristici e smantellarli", ha aggiunto.

"L'azione contro il terrorismo non è nata oggi, ma oggi dobbiamo rafforzarla principalmente e deve servire a rafforzare la forza in tutta la regione".

"Non è una bugia per nessuno che qui nell'emisfero stiamo chiaramente vedendo quelle violazioni dei diritti umani, che Nicolás Maduro ospita gruppi nei suoi terroristi come le FARC, ELN, che stanno reclutando bambini e trafficando armi, e stanno partecipando a grandi reti per rafforzare la dittatura, che deve richiamare tutta l'attenzione nella regione ".

"Voglio ringraziarti perché un anno fa abbiamo sentito le tue voci di solidarietà, e proprio come è successo a noi, questi atti possono accadere in un altro paese, quindi l'aggiornamento sul terrorismo è importante."

“Per quanto tempo dovremo continuare a vedere questi atti vili nel mondo? Ecco perché queste alleanze sono importanti, che ogni giorno devono essere rafforzate. "

“La Colombia si sta muovendo in quella direzione, è l'unico membro partner della NATO che può aprire la strada ad altri paesi, per condividere informazioni sui miglioramenti della sicurezza nella regione. Questa conferenza deve portarci ad adottare misure per migliorare la sicurezza nella regione ".

“Conosciamo il coraggio di Juan Guaidó contro la dittatura di Nicolás Maduro. Questa conferenza è anche per noi per capire che la transizione verso elezioni libere e democratiche è un dovere di tutti. La sua presenza ci onora, Presidente Guiadó, vogliamo farti sapere che avrai sempre un Paese amico in Colombia, che ha dimostrato la sua fraternità, che ha servito migliaia di venezuelani in fuga dalla crisi nel loro paese ”.

Read 192 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1061 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa