ANNO XIV Luglio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 21 Febbraio 2020 18:56

La lotta silenziosa del Sud America contro la dengue: impennata di casi nel 2019

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Mentre il mondo guarda con preoccupazione all'epidemia di coronavirus Covid-19, la dengue avanza silenziosamente. Questa settimana il governo del Paraguay ha dichiarato l'emergenza nazionale per una malattia che, con un trattamento adeguato, ha un basso tasso di mortalità. Lo stesso presidente del Paese, Mario Abdo Martínez, e sua moglie hanno avuto la febbre dengue.

Quella che è una malattia endemica nella parte centrale e meridionale del continente americano sta vivendo un'impennata iniziata nel 2019, quando, secondo l'Organizzazione Panamericana della Sanità (PAHO), ci sono stati 3.139.335 casi e 1.538 decessi.

Cos'è la dengue?

La dengue è un virus trasmesso agli esseri umani dalle punture di zanzare infette. Non si ha quindi contagio diretto tra esseri umani, anche se l’uomo è il principale ospite del virus. Per diffondere il virus l'insetto deve pungere una persona portatrice del virus e poi trasmetterlo ad un'altra persona. Le due principali specie trasmittenti sono Aedes aegypti e Aedes albopictus, quest'ultima conosciuta anche come zanzara tigre.

I virus della malattia hanno quattro sierotipi. Secondo Jesús Roche, professore della Scuola Nazionale di Sanità spagnola, i casi più gravi si verificano più tardi in una seconda infezione con un sierotipo diverso, "quando gli anticorpi si rivoltano contro il recettore della malattia". Colpisce i neonati, i bambini e gli adulti.

Le regioni tropicali e subtropicali sono le più soggette alla diffusione della malattia, poiché è il clima ottimale per la specie Aedes e le epidemie, concordano gli esperti, si verificano ogni tre o quattro anni.

Secondo l'OMS, "la malattia è endemica in più di 100 paesi nelle regioni dell'Africa, del Mediterraneo orientale, delle Americhe, del Sud-Est asiatico e del Pacifico occidentale. Queste ultime tre sono le regioni più gravemente colpite. Tra il 40 e il 60% della popolazione mondiale vive in aree a rischio. (Carlos Malasca - Euronews)

 

Read 422 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 965 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa